Usa: orrore a Ny, Saddam aveva camera torture a Manhattan

(ANSA) – NEW YORK, 13 OTT – Il regime di Saddam Hussein praticava le sue torture anche a New York. A rivelarlo e’ il New York Post, citando una fonte ufficiale irachena secondo cui, quando il dittatore iracheno sali’ al potere nel 1979, fece allestire una camera di tortura nella sede della missione irachena all’Onu tra la 79/ma strada e Madison Avenue, nell’Upper East Side di Manhattan, proprio di fronte all’abitazione dell’ex sindaco di New York Michael Bloomberg. Era qui che i suoi seguaci, chiamati agenti ‘Mukhabarat’, imprigionavano gli iracheni e li usavano per costringere i loro paranti a tornare in Iraq e a sottomettersi al regime. “Era una stanza buia – si legge sul Post – le porte erano rinforzate e nessuno riusciva a irrompere. Non c’era neanche bisogno di isolamento acustico. Li sotto non si riuscivano a sentire le urla”.

Condividi: