Afghanistan: media,1.065 morti a settembre,in calo su agosto

(ANSA) – KABUL, 13 OTT – Il mese di settembre è stato in Afghanistan meno cruento di agosto, ma comunque con un bilancio di oltre mille morti: il mese scorso le vittime nel Paese sono state 1.065 ed i feriti 727, pari a una riduzione del 35% rispetto al mese precedente. Lo sostiene oggi l’agenzia di stampa Pajhwok. In base ad informazioni ricevute da fonti diverse, spiega l’agenzia, si è anche potuto stabilire che il mese scorso si sono avuti 143 scontri e attacchi in 27 province del Paese. In questo caso si tratta di un declino del 25% rispetto ad agosto. Lo studio ha permesso di appurare che per quanto riguarda le vittime (civili, militari e militanti) metà sono state causate da scontri diretti fra le parti in conflitto, un quarto hanno avuto all’origine un raid aereo e circa l’11% sono state attribuite ad attacchi suicidi. Sei province (Nangarhar, Faryab, Helmand, Kandahar, Kabul e Logar) sono state teatro della metà degli episodi, mentre l’altra metà è avvenuta in 21 altre province.

Condividi: