Mondiali di ciclismo: Italia sul podio, Mareczko bronzo

Mondiali di ciclismo: Italia sul podio, Mareczko bronzo
Mondiali di ciclismo: Italia sul podio, Mareczko bronzo
Mondiali di ciclismo: Italia sul podio, Mareczko bronzo

ROMA.- Italia sul podio ai mondiali di ciclismo di Doha. Il norvegese Kristoffer Halvorsen, con il tempo di 3’40″53 (45,010 km/h di media), ha conquistato il titolo su strada in linea nella categoria Under 23, battendo allo sprint il tedesco Pascal Ackermann e l’azzurro Jakub Mareczko, che si prende la medaglia di bronzo.

Dopo l’argento di Simone Consonni, nel Mondiale dello scorso anno, la Nazionale del commissario tecnico Marino Amadori ha messo le mani su due medaglie di bronzo: con Andrea Vendrame, nel Campionato europeo disputato un mese fa, e ora con Mareczko.

Un risultato che conferma la bontà del lavoro svolto in questi ultimi anni dal team Italia che, in due stagioni, con gli Under ha conquistato la Coppa delle Nazioni (2015) e il terzo posto quest’anno, oltre alle ultime medaglie.

Malgrado il bronzo, Mareczko è apparso rammaricato per il terzo posto in Qatar. “Non è stata la volata che speravo – ha ammesso l’azzurro -. I norvegesi hanno comandato le operazioni fin dall’inizio, controllato la corsa e, negli ultimi chilometri, impostato il treno come volevano loro. Logico, ma anche corretto, che alla fine la maglia iridata la indossasse uno di loro. Devo ringraziare la squadra, che ha creduto in me. Mi dispiace per non essere riuscito a vincere ma, in quel contesto, non potevo fare meglio. Il rammarico c’è, anche se una medaglia ai Mondiali rappresenta sempre un buon risultato”.

Domani è in programma la gara della categoria Juniores, con cinque azzurri in gara: Michele Gazzoli, Moreno Marchetti, Davide Baldaccini, Luca Mozzato e Filippo Zana. La prova in linea si disputerà su un percorso lungo 135,5 chilometri, pari a otto giri del circuito di The Pearl Qatar.