Referendum: per l’Avvocatura Generale dello Stato il quesito è corretto

Pubblicato il 13 ottobre 2016 da ansa

Una scheda elettorale viene messa nell'urna elettorale in un seggio di una scuola al centro di Roma, 26 maggio 2013.  ANSA/CLAUDIO ONORATI

Una scheda elettorale viene messa nell’urna elettorale in un seggio di una scuola al centro di Roma, 26 maggio 2013. ANSA/CLAUDIO ONORATI

ROMA. – La procedura per svolgere il referendum costituzionale, fissato il 4 dicembre, vada avanti: lo ha chiesto l’Avvocatura Generale dello Stato nella memoria al Tar del Lazio, presso il quale Sinistra Italiana e M5s avevano sollevato un ricorso sul titolo del quesito, chiedendo di fermare le macchine organizzative. Una richiesta sollevata anche dall’ex presidente della Corte Costituzionale, Valerio Onida, con l’obiettivo di portare proprio davanti alla Consulta la querelle.

Intanto, anche i tre governatori del centrodestra, Giovanni Toti, Luca Zaia e Roberto Maroni, hanno proposto una loro riforma costituzionale alternativa, da portare avanti dopo la vittoria del No il 4 dicembre, proprio come hanno chiesto di fare mercoledì Massimo D’Alema e Gaetano Quagliariello.

Nella memoria l’Avvocatura ha sottolineato che anche nei due precedenti referendum costituzionali, nel 2001 e nel 2006, il quesito era formulato in maniera analoga a quello attuale, cioè indicando il solo titolo della legge. D’Altra parte se nella scheda fossero citati tutti gli articoli da modificare, il quesito “sarebbe confuso, oscuro, difficilmente comprensibile dalla massa dei votanti e certamente non idoneo a garantire il rispetto del diritto di voto dei cittadini”.

Quindi il quesito è corretto, sottolinea l’Avvocatura, ed è stato stabilito dalla Corte di Cassazione. Di qui la richiesta di non sospendere l’efficacia del decreto di indizione del referendum. Senza contestare il ragionamento, il politologo Michele Ainis, ha comunque criticato il quesito, figlio dell’abitudine di dare alle leggi “dei titoli che sono spot”. La decisione del Tar dovrebbe arrivare già lunedì 17 ottobre.

Ad animare il dibattito ci hanno pensato anche i tre Governatori del centrodestra, Toti, Maroni e Zaia, che hanno fatto un ragionamento analogo a quello svolto mercoledì da D’Alema e Quagliariello, nel convegno che ha riunito tutto il fronte del No. Se la riforma viene bocciata, dicono i tre, se ne può varare una addirittura più audace, che tocca tutta l’architettura della Costituzionale, introducendo presidenzialismo e un federalismo più spinto.

Scenario che in questo Parlamento non ha i numeri e che quindi richiederebbe una forte affermazione del centrodestra alle prossime elezioni, alle quali però lo stesso centrodestra chiede di arrivare con una nuova legge elettorale proporzionale, che le impedirebbe di vincere.

Il Pd ligure ha presentato un esposto all’Agcom e al Corecom contro Toti: “in piena par condicio – è l’accusa – ha utilizzato il sito istituzionale della Regione per pubblicizzare la campagna elettorale a favore del No al Referendum”.

Dai due fronti vengono ribadite le rispettive posizioni. Quagliariello insiste sul fatto che la riforma è sbagliata anche nel metodo “perché divide il Paese anziché unirlo”. Il sottosegretario alla presidenza Luca Lotti invece sottolinea che “dopo 30 anni di promesse” finalmente si vara una riforma sempre annunciata che taglia i posti e costi della politica. Intanto anche i “sindaci per il sì” scendono in campo, in vista di una grande manifestazione che li vedrà riuniti a fine novembre.

(di Giovanni Innamorati/ANSA)

Ultima ora

00:51Vaccini: Camera conferma fiducia a governo, 305 sì

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - La Camera conferma la fiducia al governo sul decreto legge vaccini con 305 voti a favore, 147 contrari e due astenuti. L'esame del testo proseguirà dalle 9, con le votazioni relative agli ordini del giorno. Il voto finale e definitivo sul provvedimento è previsto alle 12 dopo le dichiarazioni di voto che verranno trasmesse in diretta televisiva a partire dalle 10.

23:02Calcio:Montella,ottima vittoria ma non sottovalutare ritorno

(ANSA) - MILANO, 27 LUG - "Il risultato è ottimo ma non ci lascia tranquilli, non possiamo sottovalutare la partita di ritorno, in cui saremo più avanti sul piano fisico e tecnico". Vincenzo Montella commenta così il successo per 1-0 con cui il suo Milan ha vinto l'andata del preliminare di Europa League in trasferta contro i romeni del Craiova. "Non mi potevo aspettare di più, il Craiova ci ha messo in difficoltà perché era più avanti di noi nella preparazione e ha giocatori abili. Mi è piaciuto il modo con cui la squadra si approccia alla sofferenza - ha detto Montella a Sky dopo la partita in Romania -. Siamo stati un po' scolastici. Si sta inserendo qualche calciatore, siamo in costruzione e ci sarà tempo per costruire. Il mio compito è portare avanti più giocatori possibili". Il risultato è stato anche salvato da una prodezza di Gianluigi Donnarumma. "Donnarumma ha fatto una parata importantissima, in un momento decisivo della partita''.

22:24Calcio: Europa League, Craiova-Milan 0-1

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Il Milan batte 1-0 (1-0) la squadra romena del Csu Craiova nella partita di andata del terzo turno preliminare di Europa League. In gol per i rossoneri Rodriguez al 44' pt

21:45Sospeso processo disciplinare a Emiliano

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Sospeso il processo disciplinare al governatore della Puglia Michele Emiliano con invio degli atti alla Consulta. È quanto ha deciso la sezione disciplinare del Csm nel procedimento a Emiliano, magistrato in aspettativa sotto accusa per la sua attività politica come dirigente del Pd. La Consulta dovrà verificare la legittimità costituzionale della norma che prevede come illecito disciplinare per un magistrato, anche se fuori, l'iscrizione ad un partito politico. "Sono molto soddisfatto, avevo più volte detto che c'era un forte dubbio interpretativo e che ci fosse la necessità di un chiarimento. Indipendentemente da come deciderà la Corte Costituzionale, il Csm ha ritenuto che la questione di legittimità da noi sollevata possa avere fondamento". Lo ha detto Michele Emiliano, commentando la decisione della sezione disciplinare del Csm di sospendere il procedimento a suo carico e trasmettere gli atti alla Consulta.

21:03Calcio: Nainggolan, ho dimostrato di voler rimanere

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - "Ho dimostrato quello che ho sempre voluto. Sono contento di continuare insieme". Sono le prime parole di Radja Nainggolan appena apposta la firma sul nuovo contratto che lo legherà alla Roma fino al 2021. Da Boston, dove i giallorossi sono in tournée, ha espresso soddisfazione anche il patron giallorosso James Pallotta: "Siamo felici che Radja si sia impegnato con noi a lungo termine nella fase più importante della sua carriera", ha dichiarato il presidente della Roma. "Nell'ultima stagione - ha concluso Pallotta - si è dimostrato uno dei migliori centrocampisti del mondo e non è stata una sorpresa che il suo nome sia stato accostato a quello di alcuni dei più grandi club europei. Ma non c'è mai stata la possibilità che andasse altrove, ama la Roma e noi siamo felici di averlo qui".

20:49Calcio: Mihajlovic promuove il Toro, felice Belotti resti

(ANSA) - TORINO, 27 LUG - Niente Guingamp per Andrea Belotti. L'attaccante del Torino, che nel ritiro di Bormio si è fermato per un affaticamento muscolare, non partirà per la Francia, dove sabato i granata sono impegnati in amichevole. "Ha avuto un leggero infortunio e non verrà", conferma il tecnico Sinisa Mihajlovic, soddisfatto della permanenza del giocatore. "Il presidente Cairo è stato chiaro, o clausola dall'estero o basta - sottolinea l'allenatore al sito internet del club - e lui è sereno e tranquillo". "Sono felice che sia rimasto con noi. C'è un rapporto di grande stima, fiducia e affetto", osserva il mister. Il mercato, però, è aperto fino alla fine di agosto e potrebbero esserci delle sorprese. "Noi tutti lavoriamo per il bene del Toro - taglia corto Mihajlovic - qui non ci saranno mai musi lunghi". Dopo venti giorni di ritiro, il bilancio dell'allenatore è positivo. "Ho visto impegno, voglia di far bene, applicaizone, generosità.

20:46Calcio: Roma, Nainggolan rinnova fino al 2021

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Radja Nainggolan ha rinnovato il suo contratto con la Roma. Il belga resterà in giallorosso fino al 2021.

Archivio Ultima ora