Argentina: Macri, con il Papa agenda in comune

Pubblicato il 13 ottobre 2016 da ansa

. Vatican City (Vatican City State (holy See)), 27/02/2016.- Pope Francis (R) poses for a picture with Argentina's President Mauricio Macri (L) during a private audience at the Vatican, 27 February 2016. (Papa) EFE/EPA/GIORGIO ONORATI / POOL

. Vatican City (Vatican City State (holy See)), 27/02/2016.- Pope Francis (R) poses for a picture with Argentina’s President Mauricio Macri (L) during a private audience at the Vatican, 27 February 2016. (Papa) EFE/EPA/GIORGIO ONORATI / POOL

BUENOS AIRES. – “Con il Papa abbiamo un’agenda in comune, condividiamo preoccupazioni quali la lotta alla povertà e alla corruzione”. A sottolinearlo è il presidente Mauricio Macri, in vista del colloquio in programma sabato in Vaticano con il Papa, incontro considerato cruciale a Buenos Aires.

“Parleremo del nostro paese, del futuro, del mondo, ascolterò i suoi consigli, da lui ho sempre avuto buoni consigli”, ha precisato Macri in un’intervista all’ANSA, ricordando gli anni in cui era sindaco di Buenos Aires e Bergoglio arcivescovo della città.

“Abbiamo sempre avuto rapporti di rispetto e da sindaco ho costantemente sentito il suo sostegno”, sottolinea Macri, che domenica parteciperà in Piazza San Pietro alla messa di canonizzazione di Josè Brochero, un prete di metà dell’Ottocento molto amato in Argentina.

“E’ stato un sacerdote che sapeva mettersi alla guida della sua gente, per esempio per creare nuove opportunità. Così come Papa Francesco, credeva molto nella cultura del lavoro e gli sforzi personali, fatto che condividiamo”, aggiunge Macri, sottolineando quanto sia importante recuperare in Argentina “la cultura del lavoro, lo Stato deve svolgere un ruolo assistenzialista ma in modo transitorio”.

Il presidente sarà quindi in Vaticano per un colloquio molto atteso in Argentina, dove in questi giorni è stato spesso ricordato il primo incontro con Bergoglio, a febbraio, in cui Macri venne ricevuto per non più di 22 minuti. Pochi, si disse a Buenos Aires, dove colpì molto anche il fatto di vedere un Bergoglio serio, quasi cupo, senza sorrisi.

Alla domanda se sia consapevole che molti connazionali misureranno l’esito dell’incontro con un ‘sorrisometro’, Macri ride per il quesito e dice di sperare che “ad esserne consapevole” sia il Papa in quanto, ricorda, “a me non è stato contestato il fatto di non aver sorriso”.

Le aspettative in vista della riunione, sottolinea, “sono come sempre le migliori”. Negli ultimi mesi, ricordano i media locali, c’è stato un lungo percorso di avvicinamento tra la ‘Casa Rosada’ e il Papa, che rimane al centro della vita argentina un po’ su tutti i fronti.

La strada è quindi spianata per trovare terreni comuni d’intesa sulle principali problematiche sociali ed economiche del paese: per esempio su uno sciopero generale che pareva imminente e poi sospeso dai sindacati, decisione sulla quale, si sottolinea a Buenos Aires, è stata fondamentale la mediazione della Chiesa.

Ultima ora

00:50Trump, diserterò cena corrispondenti Casa bianca

(ANSA) - WASHINGTON, 25 FEB - "Non parteciperò alla cena dell'associazione dei corrispondenti della Casa Bianca quest'anno": lo ha annunciato su Twitter Donald Trump, augurando sarcasticamente a tutti "una buona serata". E' l'ennesima dichiarazione di guerra ai media.

00:47Calcio: Allegri ‘per lo scudetto è ancora lunga’

(ANSA) - ROMA, 25 FEB - "Sesto Scudetto consecutivo sempre più vicino dopo la sconfitta del Napoli? No, assolutamente, la Roma potenzialmente ha ancora 7 punti di distanza e mancano tante partite''. Ai microfoni di Premium Sport, l'allenatore della Juventus Massimiliano Allegri afferma di veder il campionato ancora aperto: ''Dovremo fare ancora molte vittorie, la Roma ha un potenziale tale che può anche vincerle tutte. Noi dobbiamo guardare solo a noi stessi. Contro l'Empoli abbiamo interpretato bene la gara, siamo stati ordinati, giocare contro loro non è mai semplice. Nel primo tempo non abbiamo concretizzato le occasioni avute, nella ripresa sì, sono contento perché è stata una bella vittoria''. ''Al momento però - aggiunge Allegri - non abbiamo vinto ancora niente, dobbiamo pensare a una gara alla volta. Contro il Porto siamo stati bravi così come contro l'Empoli e ora avremo la gara di Coppa Italia''.

00:22Usa: Dem eleggono come presidente Tom Perez

(ANSA) - WASHINGTON, 25 FEB - I democratici hanno eletto ad Atlanta come presidente del comitato nazionale del partito Tom Perez, 55 anni, di origini ispaniche, ex avvocato per la difesa dei diritti civili, segretario al lavoro nell'amministrazione di Barack Obama, che era il suo principale sostenitore.

00:09Serie A: Juve sbriga ‘pratica’ Empoli con 2-0 allo Stadium.

(ANSA) - ROMA, 25 FEB - La Juventus ha battuto l'Empoli 2-0 (0-0) nell'anticipo della 26/a giornata del campionato di Serie A. Bianconeri in vantaggio al 7' st grazie ad una autorete di Skorupski e raddoppio di Alex Sandro al 20' st. La squadra di Allegri in testa alla classifica aumenta il vantaggio sulla Roma, seconda, a +10 punti. Giallorossi impegnati domani a San Siro contro l'Inter

23:14Superenalotto: esce il 6, vinti 93 milioni

(ANSA) - ROMA, 25 FEB - E' uscito stasera il 6 nel concorso del Superenalotto: al vincitore, che ha giocato i numeri in una tabaccheria a Mestrino, in provincia di Padova, vanno 93.720.843,46 euro. La vincita di questa sera è stata realizzata con un sistema. Il 6 non usciva dal 27 ottobre scorso, quando in una tabaccheria a Vibo Valentia fu realizzata la vincita record di oltre 163 milioni.

22:20Lotta:Transgender a 1 match da titolo Texas,polemiche in Usa

(ANSA) - CYPRESS (USA), 25 FEB - Ancora polemiche sui transgender nello sport. Dopo il caso della pallavolista Tifany in Italia, tocca ora al 17enne Mack Beggs che in attesa di diventare uomo gareggia e vince nella lotta libera femminile. Ora è a un match (finora ne ha vinti 56) dalla conquista del titolo scolastico regionale del Texas, e non si placano le polemiche sul suo conto. Gli stessi genitori di Beggs, dopo aver ricordato che Mack da tempo assume ormoni per trasformarsi in uomo, hanno fatto presente che vorrebbe competere in campo maschile. Stessa idea da parte di alcune lottatrici che, tramite un gruppo di avvocati, hanno sollevato il caso e chiesto che venisse "ristabilita la parità" spiegando che la quantità di testosterone presente nell'organismo di Beggs lo rende troppo forte per lottare contro le ragazze. Ma la polizia dello stato ha stabilito che fa testo il certificato di nascita e finché non verrà in qualche modo modificato Mack Beggs può competere solo in campo femminile. Inutile dire che le polemiche continuano.

22:15Rugby: 6 Nazioni, vincono Scozia e Irlanda, domani Italia

(ANSA) - DUBLINO, 25 FEB - La Scozia ha battuto il Galles per 29-13 (9-13) in una partita della terza giornata del 6 Nazioni, giocata al Murrayfield di Edimburgo. Per i padroni di casa 19 punti di Russell (5 calci piazzati e 2 trasformazioni) e una meta a testa per Seymour e Visser. Per i gallesi meta di L. Williams e una trasformazione e due calci piazzati di Halfpenny. Nel secondo match di oggi, l'Irlanda ha battuto la Francia per 19-9 (7-6) all'Aviva Stadium di Dublino. Per i verdi meta di Murray, 11 punti di Sexton (una trasformazione, un drop e due calci piazzati) e un calcio piazzato di Jackson. Per i francesi 3 calci piazzati del mediano d'apertura Lopez. Questa la classifica del torneo alla vigilia di Inghilterra-Italia, che si gioca domani a Twickenham: Irlanda 10; Scozia 9; Inghilterra 8; Galles e Francia 5; Italia 0.

Archivio Ultima ora