Brasile, ex presidente Camera rinviato a giudizio

(ANSA) – RIO DE JANEIRO, 14 OTT – L’ex presidente della Camera dei deputati brasiliana, Eduardo Cunha, che ieri è stato aggredito fisicamente e verbalmente all’aeroporto Santos Dumont di Rio de Janeiro, oggi è stato rinviato a giudizio per corruzione nell’ambito dell’inchiesta ‘Lava-Jato’ sui fondi neri Petrobras. Cunha, accusato di nascondere mazzette milionarie su conti bancari esteri e destituito un mese fa dal proprio mandato parlamentare, risponde per la prima volta davanti alla giustizia ordinaria del Parana’, dove ha sede la task-force di inquirenti della Mani Pulite verde-oro guidata dal giudice Sergio Moro.

Condividi: