Morani (Pd), Grillo sapeva di firme false raccolte a Palermo

(ANSA) – ROMA, 14 OTT – “L’inquietante vicenda delle firme false del M5s per la presentazione della lista alle elezioni comunali del 2012 a Palermo si arricchisce di nuovi elementi. Oltre Luigi Di Maio, ancora una volta in difficoltà nella lettura delle mail, era stato informato delle circa duemila contraffazioni lo stesso Beppe Grillo. A rivelarlo – intervistato dal quotidiano ‘La Stampa’ – è il testimone oculare della falsificazione, il professor Vincenzo Pintagro. Al capo comico lo avrebbe riferito a Genova il titolare del locale dove si è materialmente compiuto il misfatto, Luigi Scarpello, un noto attivista grillino palermitano. Altro che M5s parte lesa, dunque”. Così la vicepresidente del Gruppo Pd alla Camera, Alessia Morani.

Condividi: