Iraq: Oxfam, ‘rischio catastrofe umanitaria’

L’offensiva su Mosul e le zone circostanti sotto il controllo dell’Isis potrebbe intrappolare negli scontri centinaia di migliaia di civili e provocare oltre 1 milione di profughi: e’ l’allarme lanciato oggi da Oxfam alla vigilia della massiccia operazione militare sulla città irachena, che potrebbe essere lanciata già nei prossimi giorni. Intere famiglie si troveranno quindi di fronte alla scelta drammatica tra restare nelle zone sotto il controllo di Daesh (dove molti testimoni raccontano come episodi di violenza brutale e mancanza di cibo siano all’ordine del giorno) o rischiare la vita per sfuggire ai combattimenti, prosegue Oxfam in un comunicato. “Gli abitanti di Mosul hanno già sofferto abbastanza – ha detto Camilla Stecca dell’ufficio emergenze umanitarie di Oxfam Italia -. E’ essenziale perciò garantire alla popolazione vie di fuga dai combattimenti in modo che possano raggiungere zone sicure e avere accesso agli aiuti umanitari di cui hanno un disperato bisogno”.

Condividi: