Antonio De Michelli, quando regalò la prima medaglia d’oro al Venezuela nei Panamericani

Pubblicato il 14 ottobre 2016 da redazione

De Michelli: Un ciclista italiano regalò la prima medaglia d’oro al Venezuela nei Panamericani

De Michelli: Un ciclista italiano regalò la prima medaglia d’oro al Venezuela nei Panamericani

CARACAS – “La bicicletta ha un’anima. Se si riesce ad amarla, vi darà emozioni che non dimenticherete mai” disse una volta il campione italiano del ciclismo Mario Cipollini. Le emozioni che si vive in sella ad una bici sono tante, così come le storie che ci sono intorno a questo affascinante sport. Una di queste storie è quella dell’italiano Antonio De Michelli.

Il campione nato a Giulianova, in provincia di Teramo, nel 1931, è stato il primo ciclista a vincere una medaglia d’oro nei Juegos Panamericanos. La storica data fu il 20 marzo del 1955, fu durante l’edizione dei giochi che si sono disputati a Città del Messico. Il ciclista di origine abruzzese vinse la prova cronometro che si svolse nel velodromo Parc Calles della capitale messicana.

De Michelli, così come tanti connazionali, approdò nella terra di Bolívar durante gli anni ’40, e poco dopo il suo arrivo in Venezuela decise di dedicarsi allo sport dei pedali. La sua dedicazione e la sua bravura lo portarono non solo a rappresentare la sua aterra adottiva nei Juegos Panamericanos, ma ad entrare anche di volata negli almanacchi dello sport venezuelano.

Il ciclista abruzzese grazie ad un crono di un minuto nove secondi ed otto centesimi riusci anche a battere il primato mondiale che a quell’epoca era in possesso del ruso Rotislav Vargachkin (1.10:4). Nella gara dei panamericani si lasciò alle spalle il colombiano Octavio Echeverri (1.10:5) e l’uruguaiano Luis Pedro Serra (1.11:2).

Stando a quanto è descritto nel libro “Grandes noticias del deporte venezolano”, l’italiano De Michelli dichiaró all’agenzia AP che se la gara si fosse svolta un’ora dopo, forse, non avrebbe stabilito il record mondiale. Il motivo? Un forte vento inizió a soffiare appena conclusa la gara. Durante lo svolgimento della prova ci fu solo un tenue venticello. Durante questa dichiarazione il ciclista abruzzese ringraziò il suo allenatore Felice Binotto.

L’anno prima, De Michelli, durante i Juegos Centroamericanos y del Caribe si appese al collo tre medaglie d’argento. Nel 1950, il ciclista italiano si allenava nel velodromo José Pérez Colmenares a Los Teques. Quello stesso anno partecipò nel Clásico Porvenir, nel Clásico Olímpico e nella Caracas-Valencia.

Poco dopo la vittoria in Messico aquistó la cittadinanza venezuelana.

(Fioravante De Simone)

Ultima ora

21:05Francia: Rihanna all’Eliseo, ‘un incontro incredibile’

(ANSA) - PARIGI, 26 LUG - "Un incontro incredibile", così la cantante Rihanna ha definito il suo colloquio all'Eliseo con "il presidente e la first lady" di Francia, Emanuel Macron e sua moglie Brigitte, che sono, ha detto, "incredibilmente cortesi". Durante i colloqui, "ci siamo concentrati sulla questione dell'insegnamento da un punto di vista globale e faremo un annuncio davvero grande il prossimo settembre, durante la settimana delle Nazioni Unite e faremo anche un ulteriore lavoro ad ottobre in Africa", ha detto ancora Rihanna, che è ambasciatrice dell'organizzazione internazionale Global Partnership for Education. Parlando con i giornalisti, la cantante ha anche affermato di essere "davvero ispirata dalla sua leadership", di Macron.

21:01Scherma: Mondiali, Italia oro nel fioretto uomini

(ANSA) - ROMA, 26 LUG - L'Italia ha vinto la medaglia d'oro nel fioretto a squadre maschile che chiude i Mondiali di scherma di Lipsia. Daniele Garozzo, Giorgio Avola, Alessio Foconi e Andrea Cassarà hanno battuto in finale gli Stati Uniti col punteggio di 45-41.

20:41Calcio: altro stadio targato Allianz, sarà negli Usa

(ANSA) - ROMA, 26 LUG - Dopo che anche la Juventus ha ribattezzato il proprio impianto 'Allianz Stadium, il colosso assicurativo tedesco darà il proprio nome anche all'arena in cui gioca il Minnesota United, una delle squadre partecipanti alla Major League Soccer nordamericana. Si chiamerà Minnesota Field ed è è previsto che la capienza venga ampliata dagli attuali 19.400 posti a 24.474. Si tratterà dell'ottavo impianto nel mondo 'targato' Allianz, dopo quelli di Bayern Monaco, Rapid Vienna, Sydney FC, Nizza, Palmeiras, Juventus e London Saracens di rugby.

20:35Calcio: Galliani, questo Milan mi piace

(ANSA) - MILANO, 26 LUG - "Mi piace questo Milan. Sono un tifoso pazzo del Milan e non cambio maglia. I dirigenti passano, i presidenti passano ma la fede rimane": lo dice l'ex ad rossonero Adriano Galliani a margine della presentazione del calendario della prossima stagione di Serie A. "Bonucci? E' super", aggiunge poi con un sorriso Galliani.

20:35Calcio: Cairo, Belotti continuerà a indossare maglia Torino

(ANSA) - MILANO, 26 LUG - "In Torino-Milan, sicuramente Belotti giocherà con la maglia granata": lo dice il presidente del Torino Urbano Cairo alla presentazione del nuovo calendario di Serie A, in cui il primo derby sarà proprio quello tra i granata e la Juventus. "Quella sul futuro di Belotti è una domanda che mi farete ancora, lo so. E io continuerò a dire che resta. E' un grande attaccante - continua il patron - ma il Toro non è solo Belotti. E' la punta dell'iceberg, è reduce da un campionato molto buono e mi aspetto che lo faccia altrettanto positivo in vista del Mondiale". Cairo commenta anche il sorteggio del derby con la Juventus che si giocherà alla sesta giornata: "Speriamo di non farci rimontare all'ultimo minuto come negli scorsi anni".

20:34Calcio: Marotta, Bonucci?Via campione ma rimasti tanti altri

(ANSA) - MILANO, 26 LUG - "E' stata una cosa molto veloce. Scelte umane e professionali che vanno rispettate. E' andato via un campione ma e' rimasto un gruppo di campioni. Un rischio calcolato". L'ad della Juventus Beppe Marotta commenta così, alla presentazione del calendario della prossima stagione di Serie A, la cessione di Leonardo Bonucci al Milan. "Abbiamo un gruppo di difensori molti forti. Così come Bonucci si è formato da noi, abbiamo giovani interessanti che cresceranno e troveranno continuità".

20:31Calcio: Ferrero, dove va Schick? Da me che gli voglio bene

(ANSA) - MILANO, 26 LUG - ''Schick va da Ferrero che gli vuole tanto bene''. Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero, a margine della presentazione del nuovo calendario di Serie A, risponde così ad una domanda sul futuro di Patrik Schick. La trattativa con la Juventus non sarebbe ancora chiusa definitivamente e sullo sfondo resta l'Inter, molto interessata al giovane attaccante. Schick però potrebbe anche restare un anno alla Sampdoria, come da richiesta di Ferrero. Il patron blucerchiato parla anche di Antonio Cassano che ha dato l'addio al calcio qualche giorno fa: ''E' un grande calciatore non credo che smetterà davvero. E' presto per perdere un talento come il suo''. Infine evita di sbilanciarsi sulla prossima stagione: ''Non faccio pronostici, il calcio è cambiamento''.

Archivio Ultima ora