Obama avverte, a novembre è in gioco la democrazia

Pubblicato il 14 ottobre 2016 da ansa

Obama avverte, a novembre è in gioco la democrazia

Obama avverte, a novembre è in gioco la democrazia

WASHINGTON. – Il monito più forte lo ha lanciato ancora una volta Barack Obama: al voto di novembre “in gioco c’è la democrazia”, ha tuonato in Ohio, stato cruciale nella corsa per la Casa Bianca e uno dei pochi dove il candidato repubblicano ancora in parte regge, sebbene in un serrato testa a testa con Hillary Clinton.

Mentre tutto intorno crolla, sotto le picconate delle accuse di molestie a sfondo sessuale che vanno moltiplicandosi e contro le quali il tycoon grida al complotto. Ma è sempre più solo, con l’unica eccezione del candidato vice Mike Pence, che promette prove sulla sua innocenza.

Intanto un’altra donna, Kristin Anderson, ha affidato la sua testimonianza al Washington Post rivelando che nei primi anni ’90, quando ventenne aspirava a fare la modella a New York, Donald Trump le mise una mano sotto la minigonna, fino a toccarle gli organi genitali. Accadde in un locale notturno di Manhattan, mentre Anderson, oggi fotografa 46enne, stava conversando con un’amica. L’episodio durò non più di 30 secondi, ma rimase impresso nella sua memoria e negli anni la donna lo ha raccontato ad amici. Oggi ha deciso di renderlo pubblico, allungando così la lista delle accusatrici di Trump e aggiungendo altri dettagli shock, analoghi a quelli che da giorni continuano a scorrere sotto gli occhi di un’America scossa ancor più che scandalizzata.

L’intervento più efficace e anche memorabile, a giudizio di molti, è stato quello di Michelle Obama. Il marito se n’è detto orgoglioso, ha ribadito ancora una volta che un’America “migliore” c’è e l’ha esortata a votare. Perché il rischio è altissimo: Donald Trump cancellerebbe tutti i progressi fatti negli ultimi otto anni.

Mentre il fronte Clinton resta cauto. “Le elezioni presidenziali sono ancora imprevedibili”, ha ammesso prudente Hillary Clinton, mentre il tycoon continua a puntare il dito contro la rivale, contro i media e denuncia il “complotto” ordito contro di lui per abbatterlo, nell’interesse dei grandi della finanza e dei donatori di Clinton. Banchieri e imprenditori, tra cui il miliardario messicano Carlos Slim, secondo uomo più ricco del mondo (azionista del New York Times e donatore della Clinton Foundation) che – secondo indiscrezioni raccolte dal Wall Street Journal – Trump ritiene responsabile, convinto che voglia aiutare Hillary a vincere le elezioni, sebbene lui abbia negato.

Intanto alcuni dei più generosi donatori del partito repubblicano hanno chiesto al comitato nazionale del Grand Old party di sconfessare e tagliare ogni legame con il candidato Donald Trump, sostenendo che le accuse di molestie minacciano di infliggere danni irreversibili all’immagine del partito. Il rischio però è che la frittata sia già fatta e che, per citare Obama, scuse e pentimenti siano “troppo poco, troppo tardi”.

(di Anna Lisa Rapanà/ANSA)

Ultima ora

14:39Calcio: Inter, il Cda decide il budget previsionale

(ANSA) - ROMA, 27 GIU - È iniziato nella sede dell'Inter il Consiglio di amministrazione del club nerazzurro, di Inter Brand e Inter Communication, nel quale sarà fissato il budget previsionale per la prossima stagione per rispettare gli adempimenti della Figc. In conference call dalla Cina, anche il proprietario dell'Inter Zhang Jindong. Si sta definendo, intanto, un nuovo accordo finanziario di co-branding: il marchio "Inter" potrà essere sfruttato da alcune aziende cinesi per una cifra che dovrebbe aggirarsi intorno ai 20 milioni di euro.

14:31Moto: Marquez, incognite dall’asfalto nuovo

(ANSA) - ROMA, 27 GIU - "Non vedo l'ora di gareggiare al Sachsenring, un circuito che mi piace e che negli ultimi anni si è dimostrato a noi favorevole". Lo ha detto il pilota della Honda Marc Marquez in vista del Gran Premio di Germania, classe MotoGp. "Ovviamente - ha precisato lo spagnolo campione del mondo - dovremo averne conferma in pista, dato che è stata anche rifatta e questo comporterà certo delle novità, a partire dal maggior grip. Comunque, l'importante sarà rimanere ben concentrati in modo da essere pronti ad affrontare qualunque situazione". Diplomazie a parte, le statistiche parlano chiaro: con 4 vittorie consecutive dal 2013 allo scorso anno (più pole position), Marquez è il re del Sachsenring in carica. E con un Mondiale piloti apertissimo com'è attualmente, quella di domenica può essere una ghiotta occasione per la Honda. "Sono ad appena 11 punti da Dovizioso (leader di classifica, ndr) - osserva Marquez - La situazione è fluida e noi dobbiamo solo mantenere la calma e continuare a lavorare duro gara dopo gara".

14:28Mafia Roma: sentenza attesa per metà luglio

(ANSA) - ROMA, 27 GIU - Potrebbe arrivare a metà luglio, forse il 18 luglio, la sentenza su Mafia Capitale. Il presidente della X sezione Rosanna Ianniello, davanti al quale è in corso il maxiprocesso, ha rinviato il procedimento al prossimo 13 luglio. "Si tratta di un rinvio tecnico - ha spiegato Ianniello - per verificare se tutte le intercettazioni depositate dalla Procura siano state ascoltate. In quella udienza procederemo anche con alcune dichiarazioni spontanee". La data successiva, fissata a pochi giorni di distanza, potrebbe essere quella della sentenza. Se il tribunale il 13 luglio dichiara di non avere completato l'ascolto di tutte le intercettazioni, la sentenza potrebbe slittare al 10 settembre. Intanto Giosuè Naso, difensore di Massimo Carminati, giudica Mafia Capitale nel corso della sua arringa difensiva nell'aula bunker di Rebibbia un "processetto farsa".

14:23Calcio: arbitri, sabato gli organici per il 2017/’18

(ANSA) - ROMA, 27 GIU - Sabato 1/o luglio si terrà la riunione del Comitato nazionale dell'Associazione italiana arbitri per la definizione degli organici della stagione 2017/'18. Lo rende noto la Figc con un comunicato stampa. Alle 14, si aggiunge, in Federazione verranno presentate le "risultanze dell'annata sportiva appena conclusasi e dei nuovi organici nazionali. Oltre al presidente dell'Aia Marcello Nicchi e al vice Narciso Pisacreta, saranno presenti i componenti del Comitato nazionale e i responsabili degli organi tecnici nazionali in carica nella stagione 2016/'17".

14:08Migranti: domani a Cagliari nave spagnola con 800 profughi

(ANSA) - CAGLIARI, 27 GIU - Domani approderà a Cagliari la nave militare spagnola "Vittoria" con a bordo circa 800 profughi. I migranti sono stati soccorsi nei giorni scorsi durante le numerose operazione coordinate dalla Guardia costiera nazionale al largo delle coste della Libia. L'arrivo è previsto in mattinata, intorno alle 8, salvo cambiamenti dell'ultimo minuto, al molo per le merci alla Rinfusa del porto canale. Una volta sbarcato, i profughi saranno trasferiti in pullman nel vicino terminal crociere, al molo Ichnusa, dove saranno effettuate le visite mediche e le operazioni di identificazione. Al termine di tutte le procedure, i migranti raggiungeranno i vari centri di accoglienza distribuiti in tutta la Sardegna. La Prefettura di Cagliari è già al lavoro per individuare i posti. Puntuale l'attacco del centrodestra a Giunta regionale e Governo per il nuovo maxi sbarco nell'Isola. "È una vergogna - dichiara il coordinatore di Fi Ugo Cappellacci - dopo il G7 e le elezioni ricominciano gli sbarchi di massa. È folle che tutto si fermi per la sicurezza dei ministri mentre non c'è alcuna considerazione per quella quotidiana delle nostre città. La ripresa degli arrivi subito dopo i ballottaggi delle amministrative è anche una presa in giro verso i cittadini. Sarebbe questo il risultato del vertice del presidente della Regione con il ministro Minniti?". Secondo Cappellacci il "Governo usa la Sardegna come terminal dove deviare i flussi di migranti diretti verso altre zone d'Europa". (ANSA).

13:56Siria: attivisti, bombe su carcere Isis, 57 morti

(ANSA) - ROMA, 27 GIU - Almeno 57 detenuti sono morti in seguito a un raid aereo che sarebbe stato realizzato all'alba di lunedì dalla coalizione a guida Usa su un carcere dell'Isis ad al-Mayadeen, nell'est della Siria: lo ha reso noto l'Osservatorio siriano per i diritti umani, secondo quanto riporta il quotidiano britannico Independent.

13:49Attore Diele: resta in carcere in attesa ‘braccialetto’

(ANSA) - SALERNO, 27 GIU - Domenico Diele, l'attore 31enne che ha investito ed ucciso sulla corsia nord dell'autostrada del Mediterraneo, Ilaria Dilillo, resta rinchiuso nel carcere di Salerno Fuorni in attesa del braccialetto elettronico. "La misura cautelare ai domiciliari disposta dal gip - ricorda l'avvocato della famiglia Dilillo, Michele Tedesco - è subordinata all'applicazione del braccialetto". Solo quando sarà nella disponibilità delle forze dell'ordine, Diele potrà lasciare la Casa circondariale di Salerno per raggiungere l'abitazione romana della nonna. L'avvocato Tedesco è in procura per incontrare il magistrato inquirente Elena Cosentino. Attualmente l'attore 31enne è rinchiuso in una cella del reparto transito del carcere di località Fuorni, che divide con altri tre detenuti. "Ho avuto modo di incontrarlo - ha detto il direttore della casa circondariale salernitana, Stefano Martone - è una persona provata da quello che è successo e da quello che ha determinato, lucida però e presente a se stessa".

Archivio Ultima ora