Autista di bus rubava soldi dei biglietti, denunciato

Pubblicato il 15 ottobre 2016 da ansa

(ANSA) – BOLOGNA, 15 OTT – Rubava i soldi nelle macchinette che emettono i biglietti: questa l’accusa che ha portato alla denuncia a piede libero a Bologna di un autista di autobus della società Tper, al termine di un’indagine della Polizia Ferroviaria. Il dipendente, 40 anni, è stato immortalato dalle telecamere di sicurezza installate a bordo di un mezzo, nonostante il tentativo di oscurarle con un pennarello nero, prima del furto. Era stata la stessa Tper a presentare denuncia, dopo aver constatato le somme mancanti su bus di linea urbana. La squadra di polizia giudiziaria, in collaborazione con il servizio di sicurezza della società, è risalita all’autista: dopo la visione delle immagini, una sera è scattato il pedinamento del bus e i poliziotti lo hanno colto in flagrante mentre, dopo essersi fermato e aver spento le luci interne, prendeva 170 euro nella cassetta della macchinetta, aperta con una chiave che si era illecitamente procurato. L’autista avrebbe rubato in tutto alcune migliaia di euro. (ANSA).

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

16:08Calcio: Zenga, soddisfatto da campagna acquisti Crotone

(ANSA) - CROTONE, 19 GEN - A metà tra mercato e campionato,Walter Zenga prepara la delicata gara contro il Verona di domenica. "Dovevamo alzare la qualità della squadra - dice a proposito della campagna acquisti - perché senza qualità non si va da alcuna parte e posso dirmi soddisfatto di quello che la società ha fatto". Il tecnico del Crotone non si sbilancia sull'utilizzo dei nuovi acquisti già da domenica. "Valuteremo - spiega il tecnico - se schierare nuovi acquisti già da Verona. Sono arrivati dei nuovi calciatori perché avevamo necessità di poter cambiare le cose in partita. Non ho meriti nell'anticipo delle operazioni di mercato rispetto al passato, è stato un lavoro fatto bene ed in sinergia. Sono state esaudite le mie richieste perché volevo avere un gruppo a disposizione già subito Noi prepariamo la gara su noi stessi per esprimere quello che abbiamo in mente di fare Io sono sempre ottimista per i riscontri avuti, che sono stati di un certo livello. Come sono convinto che si esce da situazioni difficili con la qualità".

16:03Catalogna: ex ministro, ‘tutta Spagna deve fare autocritica’ (2)

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - Durante l'incontro, Piqué ha sottolineato che "la Catalogna non vuole l'indipendenza" e che l'indipendentismo catalano ha radici molto lontane nel tempo. Dagli anni Ottanta "sono stati inseriti discorsi nella cittadinanza che hanno portato a pensare di poter raggiungere indipendenza", attraverso i media e "diminuendo la presenza della nazione spagnola". Questi "argomenti populisti" hanno convinto "buona parte della cittadinanza, ma non la maggioranza". Una dichiarazione di indipendenza è "possibile solo se si ha una maggioranza molto ampia, un riconoscimento internazionale, una classe dirigente affidabile, cose che non ci sono" in Catalogna. "Oggi la Spagna sta bene, ha superato la crisi, e questo rende ancora più contraddittoria la richiesta d'indipendenza". In ogni caso, "continua a essere una realtà che quasi metà della Catalogna pensa che l'indipendenza sia la scelta migliore. È nostra responsabilità capire cosa fare, per convincerli che la Spagna è un buon affare".

16:01Morto Gesualdi: i funerali domani alle 12 a Barbiana

(ANSA) - FIRENZE, 19 GEN - I funerali dell'ex presidente della provincia di Firenze ed ex allievo di Don Milani Michele Gesualdi, si terranno domani a Barbiana alle 12. E' aperta invece dalle 12,30 la camera ardente, a Firenze nella sede dell'Opera della Madonnina del Grappa. Gesualdi è morto ieri pomeriggio nella sua abitazione a Calenzano dopo aver combattuto a lungo con la sla. (ANSA).

16:00Figc: incontro Tommasi-Sibilia

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - I presidenti dell'Associazione italiana calciatori, Damiano Tommasi, e della Lega nazionale dilettanti, Cosimo Sibilia, entrambi candidati ala presidenza della Figc, si sono incontrati a Roma per discutere dei rispettivi programmi federali. Il confronto - fa sapere l'Aic - ha evidenziato "le numerose convergenze sulle progettualità future". Lunedì prossimo è in programma il consiglio direttivo dell'Aic.

15:53Calcio: Prandelli ancora un flop, via anche dall’Al Nasr

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - E' finita con un divorzio consensuale l'esperienza di Cesare Prandelli al club calcistico di Dubai Al Nasr, dove era giunto lo scorso maggio. L'annuncio è stato dato dalla stessa società all'indomani dell'eliminazione della squadra negli ottavi di finale della Presidents Cup ad opera del Dibba Al Fujairah. La panchina è stata affidata al serbo Ivan Jovanovic, che torna al club emiratino dopo un'esperienza di tre anni tra il 2013 e il 2013. Prandelli, 60 anni, era reduce da esperienze non brillanti al Galatasaray, che lo ha esonerato dopo pochi mesi nell'autunno 2014, e al Valencia, che l'allenatore ha lasciato a fine dicembre 2016 dimettendosi dopo tre mesi di gestione.

15:47Adozione per figlio coppia aggressioni con acido

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - La Cassazione ha confermato l'adottabilità del bambino nato dalla relazione tra Martina Levato e Alexander Boettcher, i due giovani responsabili delle aggressioni all'acido messe a segno a Milano. La Suprema Corte ha respinto anche i ricorsi dei nonni del bambino che si proponevano come adottanti. Martina Levato nel ricorso in Cassazione aveva chiesto di dichiarare illegittima la sentenza con cui la Corte d'Appello di Milano, lo scorso marzo, ha confermato l'adottabilità del piccolo. Nel ricorso i legali scrivevano che a "nessun figlio minore", nemmeno nel caso di Annamaria Franzoni, "è stato riservato il trattamento (discriminatorio e privativo del diritto alla propria identità personale e familiare)" applicato al bimbo partorito nell'agosto 2015 da Martina Levato, l'ex studentessa bocconiana condannata a 20 anni per le aggressioni con l'acido. La difesa della Levato ha fatto sapere che ricorrerà alla Corte europea dei diritti dell'Uomo (Cedu).

15:31Maroni, Bongiorno? Io e Bossi combattevamo Andreotti

(ANSA) - MILANO, 19 GEN - "Giulia Bongiorno dice: 'Questa Lega nazionale l'avrebbe approvata anche Andreotti'. È davvero cambiato il mondo: io e Bossi quelli come Andreotti li abbiamo sempre combattuti". Lo ha scritto Roberto Maroni commentando su Twitter le parole della neo-candidata della Lega, Giulia Bongiorno.

Archivio Ultima ora