Vigilante senegalese pestato da branco a Roma, 5 arresti

(ANSA) – ROMA, 15 OTT – Colpito con calci, pugni e uno sgabello anche quando ormai era a terra esanime, mentre veniva minacciato con frasi razziste. Un pestaggio in piena regola di cui, a fine luglio, è stato vittima un addetto alla sicurezza di una sala slot in via di Torrenova, alla periferia di Roma. La vittima, un cittadino del Senegal di 42 anni, è stato ricoverato in ospedale con una successiva prognosi di 40 giorni. A distanza di alcuni mesi la polizia ha arrestato i responsabili: si tratta di quattro fratelli e un cugino, residenti nel quartiere Casilino. Tra loro anche un 19enne, unico incensurato. Dovranno rispondere del reato di tentato omicidio in concorso, aggravato dai futili motivi e con finalità di odio razziale. Gli investigatori del commissariato Casilino sono arrivati a loro analizzando minuziosamente le immagini delle videocamere di sorveglianza. Un video shock che ritrae tutte le fasi del pestaggio.

Condividi: