Siria: Ayrault, non si può chiudere occhi su Russia

(ANSA) – BRUXELLES, 17 OTT – “Bisogna dire chiaramente che la Russia è impegnata a fianco di Bashar Al Assad, ed è in procinto di operare una distruzione come avvenne a Grozny” quindi “non si possono chiudere gli occhi su questa situazione”. Lo ha detto al suo arrivo al Consiglio affari esteri a Lussemburgo il ministro francese Jean-Marc Ayrault, sottolineando che per questo “è importante inviare un messaggio chiaro e fermo soprattutto su quanto sta succedendo ad Aleppo” e “perseverare perché bisogna che la pressione sia forte” su Assad e “fermare il massacro della popolazione di Aleppo”. Da una parte è necessario un piano umanitario e dall’altra riprendere i negoziati per il processo di pace, ha aggiunto, ricordando che “l’obiettivo della Francia è continuare la lotta contro il terrorismo, non solo l’Isis ma anche Al Qaeda e Al Nusra”. Per questo, alla luce della battaglia di Mosul in corso in Iraq, oltre ad aiutare i profughi bisognerà prepararsi a “discutere con gli iracheni come assicurare une gestione inclusiva del paese”.

Condividi: