Brexit: governo ‘diviso’ su immigrazione e mercato unico

(ANSA) – LONDRA, 17 OTT – Sale la tensione nel governo britannico che appare sempre più diviso sui termini della Brexit, per quanto riguarda immigrazione e mercato unico. A dirlo sono i principali quotidiani del Regno Unito, a partire dal Times, secondo cui il cancelliere dello Scacchiere, Philip Hammond, titolare del Tesoro, e’ pronto ormai allo “scontro” con i ‘falchi’ per cercare di salvare almeno un qualche accesso al mercato comunitario per il Paese anche a costo di sacrificare la linea dura sugli ingressi di stranieri. Non solo, Hammond è stato perfino accusato di “mettere a rischio la Brexit” con un atteggiamento attendista e “da contabile” nei confronti di importanti decisioni da prendere per attuare l’uscita del Regno dall’Ue. Da questi attacchi cerca di difendersi il Tesoro, con fonti citate dalla Bbc che accusano i media di diffondere “spazzatura”. E in via ufficiale interviene il ministro della Sanità Jeremy Hunt, secondo cui il governo è “del tutto unito” nell’affrontare questi passaggi decisivi.

Condividi: