Calcio: “la burocrazia discrimina i giovani migranti”

Pubblicato il 17 ottobre 2016 da ansa

(ANSA) – ROMA, 17 OTT – Quando il calcio da strumento d’integrazione diventa motivo di discriminazione. Non solo insulti e striscioni razzisti allo stadio, ma anche una “burocrazia inspiegabile e ridondante”: una messe di documenti e permessi, richiesta da Lega dilettanti e Figc per il tesseramento degli atleti, rende difficile ai giovani migranti giocare a calcio. Le associazioni “Progetto diritti” e Antigone, che hanno lanciato la polisportiva Atletico diritti con una squadra di immigrati, detenuti o ex detenuti e studenti universitari, hanno stilato il dossier “La discriminazione nel calcio. Non per tutti i calciatori vigono le stesse regole”, presentato oggi alla Camera. Da esso emerge che di fatto sono esclusi dai campionati federali quei calciatori in attesa del rilascio del permesso di soggiorno, ma anche quelli con certificato in scadenza prima della fine del campionato e coloro che hanno un permesso di soggiorno temporaneo per motivi umanitari. Non mancano, al contrario, esempi virtuosi come quello della Federcricket.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

20:54Gb: nuovi test anti-incendio, 60 i grattacieli a rischio

(ANSA) - ROMA, 25 GIU - E' salito a 60 il numero dei grattacieli che non hanno superato i test anti-incendio dei rivestimenti esterni in 25 zone in tutta la Gran Bretagna, da Londra ad altre città come Norwich, Doncaster, Manchester e Plymouth. Lo riferisce il governo britannico. Proprio i rivestimenti esterni sono sotto accusa per aver favorito la rapida diffusione delle fiamme alla Grenfell Tower dove il 14 giugno scorso sono morte 79 persone.

20:52India: precipita cabina di funivia in Kashmir

(ANSA) - NEW DELHI, 25 GIU - Sette persone sono morte oggi in India quando una cabina di una funivia nello Stato di Jammu & Kashmir è precipitata al suolo rotolando per centinaia di metri per la rottura del cavo a cui era appesa, provocata da un albero abbattuto dal vento. Lo riferisce l'agenzia di stampa Ians. L'incidente è avvenuto nella località turistica di Gulmarg e il sistema di emergenza, attivatosi immediatamente, ha bloccato altre 15 cabine che erano in viaggio e circa 150 persone sono state salvate dopo alcune ore dai soccorritori. Le vittime sono quattro componenti di una famiglia di turisti di New Delhi e tre guide turistiche kashmire.

20:51Proiettili gomma contro dimostranti Gay Pride

(ANSA) - ROMA, 25 GIU - La polizia turca ha sparato proiettili di gomma contro i militanti Lgbt pronti a sfidare il divieto di sfilare per il Gay Pride, per disperdere la folla. Lo riferisce la Bbc. I video pubblicati dagli attivisti mostrano anche l'utilizzo di idranti contro i manifestanti da parte della Polizia.

20:50Pakistan: bambini trovano ‘bomba-giocattolo’

(ANSA) - ISLAMABAD, 25 GIU - Almeno sette bambini sono morti oggi nel Waziristan meridionale, territorio tribale nord-occidentale pachistano al confine con l'Afghanistan, per l'improvvisa esplosione di un 'giocattolo' che avevano trovato in un campo, rivelatosi essere una terribile bomba. Lo riferisce GEO Tv. L'incidente, ha precisato l'emittente, è avvenuto nel villaggio di Speenmark, e le vittime sono bambini, tutti maschi, fra i sei ed i 12 anni. Negli anni scorsi decine di bambini pachistani hanno perso la vita giocando con 'bombe-giocattolo' abbandonate da terroristi per drammatizzare lo scontro in corso fra il governo di Islamabad e i gruppi sollevatisi in armi per ottenere l'introduzione della 'sharia' (legge islamica).

20:49Qatar: per Iran assedio inaccettabile

(ANSA) - TEHERAN, 25 GIU - "L'assedio del Qatar per noi è inaccettabile". Lo ha detto il presidente iraniano Hassan Rohani secondo quanto riferisce il sito della presidenza. In un colloquio telefonico con l'emiro, lo sceicco Tamim bin Hamad al Thani, Rohani ha assicurato che "Teheran resterà al fianco del governo del Qatar" e che "lo spazio aereo, il territorio e il mare dell'Iran saranno sempre aperti al Qatar, un Paese amico". Il presidente iraniano ha infine sottolineato che "le pressioni, le minacce e le sanzioni" non sono una soluzione per risolvere le fratture.

20:43Nuoto: Kozma domina 100 sl e chiude 54esimo Settecolli

(ANSA) - ROMA, 25 GIU - Con il successo di Dominik Kozma nella gara regina dei 100 stile libero maschile, si conclude l'edizione numero 54 degli Internazionali di nuoto Settecolli. Il nuotatore ungherese ha vinto la finale con il tempo di 48"68 e ha preceduto il brasiliano Bruno Fratus (48"75) e l'australiano James Magnussen (48"77). Delusione azzurra fin dalla mattina, con Luca Dotto e Filippo Magnini entrambi fuori dalla finale A. A rappresentare nel pomeriggio i colori azzurri, il 22enne Lorenzo Zazzeri, giunto settimo, davanti all'olimpionico Park, con il tempo di 49"10. Da segnalare anche il podio di Luca Pizzini (2'10''73, tempo da qualifica mondiale) e Moises Daniel Loschi, rispettivamente secondo e terzo nella finale dei 200 rana vinta dal campione del mondo Marco Koch. A tracciare il bilancio azzurro di questo Settecolli che anticipa i campionati mondiali di Budapest, il dt della nazionale italiana, Cesare Butini: "Stiamo definendo gli ultimi tasselli delle staffette''

20:41Ciclismo: Di Rocco ‘gare appassionate per maglia tricolore’

(ANSA) - ROMA, 25 GIU - "Gare appassionate e combattute per conquistare il simbolo della maglia tricolore''. Parola del presidente della federciclismo Renato Di Rocco a conclusione dei Campionati Italiani di ciclismo e paraciclismo che il Piemonte ha accolto da venerdì 23 a domenica 25 giugno. ''Un ringraziamento ad atleti e Società per la numerosa e qualificata presenza a tutte le gare e discipline che si sono corse nel week-end: dai più giovani allievi e juniores per passare agli atleti del paraciclismo e alle donne e terminare con gli élite. Un ringraziamento" aggiunge Di Rocco, che ha ringraziato anche la Regione Piemonte la Camera di Commercio di Torino. "Tanta gratitudine a RCS per aver allestito teatri di gara con format di livello e per aver accettato di includere nel programma gare quasi tutte le categorie federali" ha concluso il presidente della federciclismo.

Archivio Ultima ora