Deyna Castellanos, la donzella del gol

Deyna Castellanos, la donzella del gol
Deyna Castellanos, la donzella del gol
Deyna Castellanos, la donzella del gol

CARACAS – Da alcuni giorni, gli occhi degli amanti del calcio femminile hanno gli occhi puntati in Giordania. Il paese arabo sta ospitando il mondiale under 17, dove una delle protagoniste é il Venezuela che oggi sfiderá la Corea del Nord per un posto in finale.

Ma c’é un personaggio che sta guadagnandosi spazi su tutti i media sportivi in giro per il mondo, stiamo parlando di Deyna Castellanos. La ragazza maracayera con le sue cinque reti segnate ha trascinato la Vinotinto fino alle semifinali.

La donzella del gol con i suoi dribbling non solo lascia senza fiato le sue avversarie, ma anche i suoi fans. Ha un repertorio di meraviglie da goleador di razza – di testa, di destro, di sinistro, in acrobazia, di potenza e di rapina – e con la nazionale ha una media gol pazzesca: 35 reti segnate in 37 gare disputate.

L’ultima prova balística della Castellanos é stata mercoledí contro il Messico, quando grazie ad una sua doppietta la vinotinto ha staccato il biglietto per la fase successiva. Nel palmares della bomber nata 17 anni fa a Maracay troviamo 11 reti segnati ai mondiali (5 in questo 2016 e 7 nel 2014), 3 volte é stata la bomber del torneo in cui ha partecipato, in tre occasioni ha segnato una doppietta in un torneo iridato.

Ma come piú volte ha dichiarato nelle sue interviste, il suo grande desiderio é migliorare la prestazione del mondiale disputato in Costa Rica nel 2014. “Abbiamo una grande squadra e lavoriamo sodo per raggiungere le nostre mete”. Un altro degli obiettivi di Deyna é che il calcio femminile abbia in Venezuela tanta fama come quello maschile. “Il calcio in rosa ha raggiunto più risultati di prestigio di quello giocato dagli uomini”.

La nazionale vinotinto dall’arrivo di Kenneth Zsemereta é diventata una delle potenze del calcio sudamericano ed ha in Deyna una delle sue stelle. Nell’edizione precedente del mondiale la Castellanos é stata la rivelazione e la bomber della manifestazione. Durante il torneo di qualificazione che si é svolto a Barquisimeto, la donzella del gol ha messo a segno ben 12 reti.

L’amore tra la palla a chiazze e la Castellanos é nato grazie a suo fratello Álvaro. Quando aveva 5 anni, lei assisteva agli allenamenti che lui svolgeva sul campo della scuola San Ignacio di Maracay.

“Un giorno un allenatore mi ha visto giocando con mio fratello. Poi ha chiamato in disparte i miei genitori e gli ha detto che avevo talento”. Fortunatamente per il calcio venezuelano i sui genitori hanno dato retta a quell’allenatore. Adesso i suoi dribbling ed i suoi gol stanno incantando un’intera nazione.

Il suo talento, l’ha portata a guadagnarsi una borsa di studio presso l’Universitá Statale della Florida dove studia scienze delle comunicazioni. Ma il sogno nel cassetto della donzella é quello di continuare a dare calci ad un pallone. “Voglio giocare a livello professionale negli Stati Uniti. Poi vorrei testare le mie qualitá in Francia e Germania”.

Tra le altre curiositá, Deyna Castellanos é stata la prima venezuelana invitata ad una ceremonia del pallone d’oro.
La prossima meta della Castellanos é qualla di superare la Corea del Nord per disputare la tanto desiderata finale.

(Fioravante De Simone)