Deyna Castellanos, la donzella del gol

Pubblicato il 17 ottobre 2016 da redazione

Deyna Castellanos, la donzella del gol

Deyna Castellanos, la donzella del gol

CARACAS – Da alcuni giorni, gli occhi degli amanti del calcio femminile hanno gli occhi puntati in Giordania. Il paese arabo sta ospitando il mondiale under 17, dove una delle protagoniste é il Venezuela che oggi sfiderá la Corea del Nord per un posto in finale.

Ma c’é un personaggio che sta guadagnandosi spazi su tutti i media sportivi in giro per il mondo, stiamo parlando di Deyna Castellanos. La ragazza maracayera con le sue cinque reti segnate ha trascinato la Vinotinto fino alle semifinali.

La donzella del gol con i suoi dribbling non solo lascia senza fiato le sue avversarie, ma anche i suoi fans. Ha un repertorio di meraviglie da goleador di razza – di testa, di destro, di sinistro, in acrobazia, di potenza e di rapina – e con la nazionale ha una media gol pazzesca: 35 reti segnate in 37 gare disputate.

L’ultima prova balística della Castellanos é stata mercoledí contro il Messico, quando grazie ad una sua doppietta la vinotinto ha staccato il biglietto per la fase successiva. Nel palmares della bomber nata 17 anni fa a Maracay troviamo 11 reti segnati ai mondiali (5 in questo 2016 e 7 nel 2014), 3 volte é stata la bomber del torneo in cui ha partecipato, in tre occasioni ha segnato una doppietta in un torneo iridato.

Ma come piú volte ha dichiarato nelle sue interviste, il suo grande desiderio é migliorare la prestazione del mondiale disputato in Costa Rica nel 2014. “Abbiamo una grande squadra e lavoriamo sodo per raggiungere le nostre mete”. Un altro degli obiettivi di Deyna é che il calcio femminile abbia in Venezuela tanta fama come quello maschile. “Il calcio in rosa ha raggiunto più risultati di prestigio di quello giocato dagli uomini”.

La nazionale vinotinto dall’arrivo di Kenneth Zsemereta é diventata una delle potenze del calcio sudamericano ed ha in Deyna una delle sue stelle. Nell’edizione precedente del mondiale la Castellanos é stata la rivelazione e la bomber della manifestazione. Durante il torneo di qualificazione che si é svolto a Barquisimeto, la donzella del gol ha messo a segno ben 12 reti.

L’amore tra la palla a chiazze e la Castellanos é nato grazie a suo fratello Álvaro. Quando aveva 5 anni, lei assisteva agli allenamenti che lui svolgeva sul campo della scuola San Ignacio di Maracay.

“Un giorno un allenatore mi ha visto giocando con mio fratello. Poi ha chiamato in disparte i miei genitori e gli ha detto che avevo talento”. Fortunatamente per il calcio venezuelano i sui genitori hanno dato retta a quell’allenatore. Adesso i suoi dribbling ed i suoi gol stanno incantando un’intera nazione.

Il suo talento, l’ha portata a guadagnarsi una borsa di studio presso l’Universitá Statale della Florida dove studia scienze delle comunicazioni. Ma il sogno nel cassetto della donzella é quello di continuare a dare calci ad un pallone. “Voglio giocare a livello professionale negli Stati Uniti. Poi vorrei testare le mie qualitá in Francia e Germania”.

Tra le altre curiositá, Deyna Castellanos é stata la prima venezuelana invitata ad una ceremonia del pallone d’oro.
La prossima meta della Castellanos é qualla di superare la Corea del Nord per disputare la tanto desiderata finale.

(Fioravante De Simone)

Ultima ora

00:22Siria: Putin, ‘ok’ Assad riforma costituzionale e voto

(ANSA) - MOSCA, 22 NOV - Il governo di Damasco si è detto pronto "a portare avanti una riforma costituzionale" in Siria e "a libere elezioni sotto l'egida dell'Onu": lo ha detto Vladimir Putin precisando di aver informato i presidenti di Turchia e Iran, Recep Tayyip Erdogan e Hassan Rohani, della conversazione avuta lunedì a Sochi con Bashar al Assad.

00:20Ue-Africa: Tajani, 40 mld per passare da parole a fatti

(ANSA) - BRUXELLES, 22 NOV - Creare un piano Marshall per i Paesi dell'Africa. Una strategia che, sotto l'egida dell'Onu, stanzi 40 miliardi di euro per far crescere economicamente quei territori, coinvolgendo il mondo imprenditoriale. Lo ha ribadito il presidente dell'Europarlamento, Antonio Tajani, alla conferenza di alto livello Ue-Africa che ha riunito al Parlamento europeo i leader politici africani, rappresentanti dell'Unione Africana e funzionari dell'Onu. L'obiettivo: rilanciare i legami politici ed economici tra l'Unione Europea e il continente in vista del vertice che si terrà il 29-30 novembre ad Abidjan. Un vertice che, secondo Tajani, "deve concludersi con un risultato diverso e una tabella di marcia chiara e completa". "Dobbiamo lavorare affinché nel prossimo bilancio pluriennale Ue il fondo di investimenti per l'Africa sia dotato di almeno 40 miliardi. Grazie all'effetto leva e alle sinergie con la Banca europea per gli investimenti si potrebbero mobilizzare investimenti pubblici e privati per circa 500 miliardi".

00:18Libia: Macron, schiavitù in Libia è crimine contro umanità

(ANSA) - PARIGI, 22 NOV - La tratta dei migranti in Libia, con trafficanti e organizzazioni criminali che li riducono in stato di schiavitù, è un "crimine contro l'umanità": lo ha detto il presidente francese, Emmanuel Macron.

00:13Catalogna: chiesta scarcerazione Junqueras e ministri

(ANSA) - MADRID, 22 NOV - I legali del Vicepresident catalano Oriol Junqueras e dei 7 ministri del Govern destituito di Carles Puigdmeont detenuti da 20 giorni a Madrid per avere portato avanti il progetto dell'indipendenza hanno chiesto la loro scarcerazione. Gli avvocati fanno valere fra l'altro, riferisce Ara, che gli otto detenuti sono candidati alle elezioni catalane del 21 dicembre e che la loro incarcerazione "lede irrimediabilmente il loro diritto e quello della cittadinanza alla partecipazione politica".

23:24Sci: annullata prova discesa Lake Louise

(ANSA) - LAKE LOUISE (CANADA), 22 NOV - E' stata cancellata per ragioni di sicurezza la prima prova della discesa di Cdm uomini di sci in programma sabato a Lake Louise. Il fondo della pista canadese e' diventato troppo morbido dopo una abbondante nevicata. Per domani e venerdi' sono previste altre due prove ma anche per domani le previsioni meteo non sono buone.

22:46Scomparso in Gallura 16enne autistico,allarme della famiglia

(ANSA) - OLBIA, 22 NOV - Preoccupazione a Budoni, in Gallura, per la scomparsa di Cristian Villani, un ragazzo di 16 anni di cui non si hanno più notizie da ieri mattina alle 9. Cristian, al momento della scomparsa, indossava un giubbotto nero con cappuccio con pelliccia, una tuta da ginnastica scura, scarpe azzurre e portava con sé uno zaino scuro. Il giovane è affetto da autismo ed è senza terapia. Non è la prima volta che Cristian fa perdere le sue tracce. Sembra che il giovane ieri sia salito sull'autobus diretto a Olbia. Con sé non ha documenti, né telefono cellulare. I familiari sono molto preoccupati. Del suo caso si occuperà stasera la trasmissione in onda su Rai3 "Chi l'ha visto?". Sul sito del programma, è già comparsa la scheda con i dati e le notizie a disposizione del ragazzo di Budoni.(ANSA).

22:43Sarah: raccontò sequestro e poi ritrattò, condannato fioraio

(ANSA) - TARANTO, 22 NOV - Il giudice monocratico del tribunale di Taranto Elvira di Roma ha condannato a due anni e otto mesi di reclusione per false dichiarazioni al pm Giovanni Buccolieri, di 45 anni, il fioraio di Avetrana che raccontò ai carabinieri del sequestro di Sarah Scazzi e poi ritrattò sostenendo che le sue dichiarazioni erano solo frutto di un sogno e che era stato suggestionato dal clamore mediatico. Il pm Mariano Buccoliero aveva chiesto la condanna a 4 anni. Per l'omicidio della ragazzina, uccisa e gettata in un pozzo di contrada Mosca il 26 agosto del 2010, sono state condannate all'ergastolo con sentenza passata in giudicato la cugina Sabrina Misseri e la zia Cosima Serrano, mentre sta scontando la condanna a 8 anni Michele Misseri (marito di Cosima e padre di Sabrina) per soppressione di cadavere. Il giudice di Roma oggi ha anche condannato a 2 anni di carcere Michele Galasso, un amico del fioraio con il quale avrebbe concordato le versione del sogno poi riferita agli inquirenti.

Archivio Ultima ora