Italicum: Cuperlo, serve chiara proposta del Pd

(ANSA) – ROMA, 17 OTT – “Nessuno ha velleità di arrivare ad approvare una nuova legge elettorale da qui al 4 dicembre ma mi auguro” che si voglia arrivare a un “atto politico molto fermo: un documento politico particolarmente chiaro ed esplicito o un testo base da depositare in commissione. Il Pd, e in primo luogo il suo segretario, deve mettere in campo una sua proposta di riforma della legge elettorale: indicarne i pilastri, i caposaldi”. Lo dice Gianni Cuperlo a SkyTg24. Il deputato, che rappresenta la minoranza Pd nella commissione Dem sulle modifiche all’Italicum, aggiunge: “Non bisogna buttare la palla troppo avanti, i tempi devono essere contenuti, definiti”.

Condividi: