Foro de la Unión Europea profundiza en soluciones para alcanzar la paz

Pubblicato il 17 ottobre 2016 da redazione

Embajadora de la Unión Europea en Venezuela, Señora Aude Maio-Coliche, presenta los expertos de Bolivia, El Salvador y Uruguay

Embajadora de la Unión Europea en Venezuela, Señora Aude Maio-Coliche, presenta los expertos de Bolivia, El Salvador y Uruguay

CARACAS.- En el marco de la conmemoración del Día Internacional de la No-Violencia, la Delegación de la Unión Europea en Venezuela llevó a cabo el Foro: “Bajar los niveles de violencia, convivir en paz”, evento en el que fueron presentadas diversas experiencias promovidas por la Unión Europea (UE) en América Latina, con la finalidad facilitar un espacio de diálogo e intercambio para compartir buenas prácticas, aportar soluciones y puntos de vista.

Vice Ministro para Europa, señor Samuel Moncada

Vice Ministro para Europa, señor Samuel Moncada

Al encuentro asistieron un destacado número de miembros de la sociedad civil venezolana, además de Representantes gubernamentales, entre los que se destacó la participación del Vice Ministro para Europa, señor Samuel Moncada, quien durante su intervención indicó que “en Venezuela el tema de la violencia es tratado de manera permanente para conseguir soluciones y así minimizar los daños que ocasiona en la sociedad y los ciudadanos”.

El foro también contó con la presencia de invitados nacionales e internacionales, incluyendo gestores de proyectos de cooperación financiados por la UE en Bolivia, Uruguay y El Salvador, así como representantes de la Misión a Toda Venezuela, CECODAP, Caracas Mi Convive, y Unicef Venezuela, entre otras instituciones.

Sr. Tushar Gandhi, bisnieto de Mahatma Gandhi

Sr. Tushar Gandhi, bisnieto de Mahatma Gandhi

La Asociación Civil Mahatma Ghandi Venezuela, institución co-organizadora de la “Semana de la No-Violencia” (1-8 de octubre), trajo como invitado especial al Sr. Tushar Gandhi, bisnieto de Mahatma Gandhi, quién comentó que es necesario “romper el hielo para lograr acuerdos de paz”.

Los invitados internacionales compartieron experiencias de sus países respectivos con la promoción de la no-violencia. Asimismo, Roberto Simoncelli de Bolivia, presentó el proyecto Mondo Mlal, orientado a lograr un mejor acceso a la justicia para los adolescentes y jóvenes en situación de conflicto con la ley.

Por su parte, Jordi Alós, de la organización internacional Dianova, hizo referencia al proyecto de Empoderamientos en centros educativos y juveniles en prevención emocional y relacional de la violencia en Uruguay, dirigido a docentes y educadores.

Del Salvador, Nahiely Mendoza expuso el proyecto La Casa Tomada, el cual busca mejorar la inserción social y laboral de los jóvenes de zonas urbanas de San Salvador a través de la cultura y con el objetivo específico de consolidar un espacio de intercambio y promoción.

Las experiencias nacionales evidenciaron los multiples aspectos que lleva la no-violencia y la convivencia en Venezuela. Pablo Fernández presentó la misión A Toda Vida Venezuela, orientada a implementar políticas que fortalezcan ambientes para la convivencia solidaria, la paz y el desarrollo pleno, a través de la disminución de las situaciones vinculadas al delito, faltas, accidentes viales, desastres o emergencias.

De igual forma, Fernando Pereira, director de CECODAP, expuso la experiencia local de esta organización social dedicada a la protección y participación de los niños, niñas y adolescentes haciendo especial énfasis en la construcción de una convivencia sin violencia.

Roberto Patiño, fundador de Caracas Mi Convive, presentó este proyecto social que fomenta la creación de espacios de convivencia y la prevención de la violencia en sectores populares del Municipio Libertador.

Asimismo, Rafael Ramírez Mesec, representante de UNICEF Venezuela, realizó un balance de la labor que viene realizando esta organización en el país, en apoyo a políticas públicas que favorecen el desarrollo integral y la calidad de servicios para niñas, niños y adolescentes en salud, nutrición, educación y protección.

Como conclusión, la Embajadora de la Unión Europea en Venezuela, Señora Aude Maio-Coliche destacó los temas de la educación de niños y jóvenes; el apoyo al rol de la mujer como primera responsable de la educación de niños; la necesidad de construir confianza entre los cuerpos policiales y la población; la necesidad de establecer una justicia restaurativa; así como la participación de la sociedad civil en la formulación de políticas públicas. Los puntos anteriores representan aspectos esenciales para promover una cultura de no-violencia y de la convivencia pacífica.

Desde el año 2007, Naciones Unidas estableció el 2 de octubre como el Día Internacional de la No Violencia. Este día se conmemora el nacimiento de Mahatma Gandhi líder del movimiento de Independencia de la India y pionero de la filosofía de la No Violencia.

Desde entonces el Día Internacional es una oportunidad para difundir el mensaje de No Violencia, respeto, tolerancia y comprensión, con el propósito de lograr una cultura de paz, por medio de la educación y la conciencia pública.

La UE cuenta con una vasta experiencia de financiación de proyectos en el ámbito de la resolución pacífica de conflictos y contención de la violencia en la región de Latinoamérica.

Gisela González Servat

Ultima ora

01:26Calcio a 5: Kaos batte Lazio ed è 3/o. Acqua&Sapone super

(ANSA) - ROMA, 10 DIC - Il sabato della decima giornata del campionato di Serie A di calcio a 5 favorisce Kaos Futsal e Acqua&Sapone Unigross: la squadra emiliana vince 5-3 sul campo della Lazio e, sfruttando il pari (4-4) tra Luparense e Ma Group Imola, è al terzo posto a 40' dalla fine del girone di andata. Gli abruzzesi di Ricci, invece, infilano la quarta vittoria consecutiva e, grazie al 9-3 su un Real Rieti sempre più in crisi, salgono a -2 dal podio del Kaos, con la possibilità di scavalcarlo all'ultima giornata prima del giro di boa proprio nello scontro diretto di Ferrara. In coda, punti d'oro per la Came Dosson, che passa 9-3 sulla Futsal Isola lasciando l'ultima posizione ai romani di Angelini. Ad inaugurare la giornata erano state le prime due della classe: pari in trasferta per la capolista Pescara, rimontata nel finale dall'Axed Group Latina e avvicinata dalla Lollo Caffè Napoli, a -2 (e con una partita in meno, Napoli-Rieti si recupera martedì 13) grazie all'8-4 sulla Cioli Cogianco.

01:12Calcio: Giampaolo, abbiamo perso con una Lazio davvero forte

(ANSA) - ROMA, 10 DIC - "Abbiamo giocato contro una squadra forte e questo bisogna ammetterlo: la Lazio è una squadra forte, con grandi valori. Volevamo restare nell'equilibrio per poi provarla a vincere. L'equilibrio l'hanno rotto loro in quei cinque minuti finali del primo tempo". Nel dopo partita di Sampdoria-Lazio l'allenatore doriano Marco Giampaolo ammette la superiorità dei rivali. "Ma la reazione della Sampdoria è stata ottima - precisa -. Siamo sempre rimasti in partita e abbiamo perfino sfiorato il sogno di pareggiarla nel finale. Abbiamo tentato di giocare, ma non siamo stati rapidi: la Lazio ha fatto densità chiudendo gli spazi e per noi non è stato facile arrivare in zona gol. Dovevamo essere più veloci nelle verticalizzazioni, ma gli avversari sono stati sempre compatti e sono veramente forti, anche sul piano fisico. Cassano al Genoa? L'incontro con Juric? Hanno già chiarito loro, si sono trovati lì per caso. Penso che Cassano non vada a giocare al Genoa, non mi aspetto sorprese".

01:03Calcio: Inzaghi, ottima prova, la Lazio ha voltato pagina

(ANSA) - ROMA, 10 DIC - "Mi aspettavo una reazione e i ragazzi me l'hanno data: abbiamo fatto un primo tempo splendido, anche se forse avremmo dovuto fare un altro gol per chiudere la gara. I ragazzi sono stati comunque bravissimi, questo è un campo difficile dove gioca una Sampdoria in ottima forma. Sarà difficile per tutti vincere qui". E' un Simone Inzaghi visibilmente soddisfatto quello che commenta il successo della Lazio a Marassi. "Sappiamo cosa voglia dire per i nostri tifosi il derby - dice l'allenatore della Lazio -, ma dovevamo voltare pagina e l'abbiamo fatto con un'ottima prestazione. Le polemiche sono dimenticate: sappiamo di aver perso per errori nostri, ma nel calcio bisogna accettare comunque le sconfitte. Non abbiamo concesso nulla ad attaccanti come Muriel, Quagliarella e Fernandes". "Se devo fare un primo bilancio, è positivo - conclude -: a inizio stagione c'era scetticismo e invece si è creato un ottimo gruppo. Ma questo non deve farci abbassare la testa. Il mercato? Ora vedremo con la società".

00:54Calcio: Real Madrid nella storia, imbattuto da 35 partite

(ANSA) - MADRID, 10 DIC - Incredibile Sergio Ramos, capace ancora una volta di segnare un gol decisivo nei minuti di recupero, come nella finale di Champions 2014 contro l'Atletico Madrid o una settimana fa nel 'Clasico' con il Barcellona. Questa volta la prodezza del difensore frutta al Real il successo per 3-2 al Bernabeu sul Deportivo La Coruna, in vantaggio 1-2 fino all'84'. Dopo lo 0-0 del primo tempo, Morata portava in vantaggio le 'merengues', prive di Cristiano Ronaldo tenuto a riposo in vista del Mondiale per club. Ma nel giro di un quarto d'ora gli ospiti avevano ribaltato il match andando a segno con una doppietta di Joselu. Il pareggio di Mariano arrivava all'84' mentre il gol-partita lo realizzava Sergio Ramos al 92', di testa. Così il Real mantiene i 6 punti di vantaggio sul Barcellona (37 contro 31) e la squadra di Zinedine Zidane ottiene la miglior serie positiva della propria storia, con 35 partite senza sconfitte, battendo il record di 34 che apparteneva al Real di Leo Beenhakker nel campionato 1988-89.

00:24Calcio: Sampdoria-Lazio 1-2

(ANSA) - GENOVA, 10 DIC - La Lazio supera lo choc della sconfitta nel derby contro la Roma con una bella dimostrazione di carattere che le consente di vincere per 2-1 sul campo della Sampdoria. Nel primo tempo segnano Milinkovic-Savic e Parolo, entrambi su assist dell'ottimo Felipe Anderson. La Samp accorcia le distanze nel finale con un gol del subentrato Schick. Problemi muscolari per Marchetti, che rimane negli spogliatoi dopo il primo tempo. Ora i biancocelesti sono sempre al 4/o posto in classifica, ma con 31 punti e a -1 da Roma e Milan che si affronteranno nel posticipo di lunedì.

00:03Basket: serie A, Sassari-Trento 69-66

(ANSA) - SASSARI, 10 DIC - Il Banco di Sardegna Sassari ritrova la vittoria, per 69-66, in campionato liquidando una Dolomiti Trento dai due volti. I padroni di casa mandano in campo il nuovo arrivo, il play americano David Bell. Trento prende le redini della partita e mette la testa avanti grazie alle triple di Baldi Rossi e le incursioni di Flaccadori. La Dinamo cerca di resistere alla freschezza degli avversari con qualche iniziativa di Trevor Lacey, ma non basta. Al suono della prima sirena il tabellone dice 14-27 per gli ospiti. Nel secondo quarto Sassari rientra in campo con più grinta, ma gli ospiti si tengono a distanza con i liberi di Gomes e con una precisione chirurgica dall'arco dei 6,75. La Dinamo si aggrappa a un Lacey stratosferico. Nel terzo quarto Sassari che rifila un parziale di 22-10 a Trento grazie alle triple di Savanovic e Bell. L'ultimo quarto inizia sul 51-51, poi Sassari domina con le triple di Carter, Bell e Stipcevic. Gli ospiti si riavvicinano a -3, ma la bomba del pari di Baldi Rossi si ferma sul ferro.

23:26Pugilato: domani a Bergamo ci sono finali Tricolori Elite

(ANSA) - BERGAMO, 10 DIC - L'anno del Centenario della Fpi si concluderà domani sul ring del PalaSport di Bergamo con le finali dei campionati italiani Elite Maschili e Femminili. La Lombardia, a distanza di otto anni, ospita nuovamente gli Assoluti e Bergamo è la quarta città, dopo Milano, Como e Vigevano (1), ad incoronare i migliori Elite d'Italia. Una selezione di 203 pugili (139 uomini e 64 donne), giudicati da 18 arbitri-giudici. Domani finali a partire dalle 14.30 per assegnare 7 titoli tricolori donne e 10 uomini. Soddisfatto il Presidente della Fpi Alberto Brasca: "Ho visto grande agonismo in quasi tutti i combattimenti - commenta -. Anche i più giovani sono saliti sul ring senza soggezione nei confronti dei big. Ci aspettiamo finali di assoluta eccellenza, con match tirati ed equilibrati. Fra le ragazze Irma Testa e Angela Carini hanno dimostrato di essere una spanna superiori alle altre. Tra gli uomini alcuni tra i favoriti sono usciti e si sono affermati giovani 'irriverenti', di assoluto interesse per la nazionale".

Archivio Ultima ora