Prodi, Russia ormai grande potenza, Occidente ha sbagliato

(ANSA) – BOLOGNA, 17 OTT – In Russia c’è “un indebolimento economico e un rafforzamento politico. E’ una realtà del mondo di oggi straordinaria. Il Paese è in decremento demografico, c’è un basso prezzo del petrolio e ha altri problemi, e detta comunque legge in mezzo mondo, anche per la politica sbagliata dell’ Occidente, ormai è una grande potenza”. Lo ha detto l’ex presidente dell’Ue, Romano Prodi, durante il suo intervento al Convegno nazionale del network Reti della carità a Bologna. “La Russia ha 145 milioni di abitanti, a metà secolo ne avrà 105-110 milioni al massimo: nonostante questo è il Paese che dà le carte – ha aggiunto Prodi – è la nuova grande realtà. Io non so quanto duri, ma per le tensioni in Ucraina, in Siria e in Iraq, di fatto la politica russa si va allontanando in modo totale dall’Europa e si avvicina alla Cina. Così abbiamo il capolavoro di mettere assieme due nemici che sembravano irriducibili, che ora lavorano assieme”.

Condividi: