Morto il partigiano che trasportò il corpo di Mussolini

(ANSA) – PAVIA, 17 OTT – E’ morto all’età di 94 anni Giacomo Bruni, l’ultimo componente del gruppo di partigiani dell’Oltrepò Pavese che alla fine della Seconda guerra mondiale si recò a Dongo, dove vennero uccisi Benito Mussolini, la sua amante Claretta Petacci e altri gerarchi fascisti. Fu proprio Bruni a condurre il camion che, da Dongo, trasportò a Milano (a piazzale Loreto) i cadaveri di Mussolini e della Petacci. Il nome di battaglia di Bruni era “Arturo”. Il partigiano pavese fece parte prima della divisione alpina Cuneense e poi della brigata garibaldina Crespi. I suoi funerali verranno celebrati domani pomeriggio alle 15 a Zavattarello (Pavia), il comune dell’Oltrepò dove viveva. Giacomo Bruni lascia la moglie Rosa e sette figli.

Condividi: