Calcio venezolano: Táchira e Lara volano all’octagonal

Pubblicato il 17 ottobre 2016 da redazione

Calcio venezolano: Táchira e Lara volano all’octagonal

Calcio venezolano: Táchira e Lara volano all’octagonal

CARACAS – Inizia a prendere forma l’octagonal, quando mancano soltanto 90 minuti alla fine del Torneo Clausura 2016 conosciamo cinque degli otto invitati alla festa scudetto. Grazie ai risultati ottenuti in questa 18esima giornata Deportivo Táchira e Deportivo Lara si sono qualificati per i playoff dove già hanno un posto garantito Carabobo, Monagas ed Atlético Venezuela.

A San Cristóbal, grazie alle reti di Giancarlo Maldonado (53’) e Jorge Rojas (92’) il Deportivo Táchira ha superato per 2-0 il sempre difficile Aragua. Con questo risultato la squadra allenata da Carlos Maldonado non solo si è garantito un posto tra le migliori otto, ma si è anche insediato in vetta alla classifica dell’Acumulada: chiudere in questa posizione gli garantirebbe la presenza nella prossima Coppa Libertadores. C’è da segnalare che, il carrusel aurinegro, giocando in casa ha una scia positiva di 19 gare senza subire sconfitte nel torneo locale, a cui vanno aggiunti i 613 minuti senza subire reti.

Il Deportivo Lara ha timbrato il biglietto per l’octagonal grazie al successo per 1-0 contro lo Zulia. L’uomo partita è stato Ely Valderrey che con la sua zampata vincente ha regalato i tre punti ai suoi.

Il Caracas sciupa l’occasione per insediarsi su una delle poltrone dell’octagonal. La squadra allenata dall’italo-venezuelano Antonio Franco è stata battuta per 1-0 dal Mineros in trasferta. Il Deportivo La Guaira ha espugnato il campo dell’Estudiantes de Caracas battendoli per 4-0. Le reti dell’arancia meccanica di Saragò sono state segnate da Granados (22’), Gómez (42’) e Zamir Valoyes (67’ e 82’).

Il colpaccio della giornata ha avuto come protagonista l’Estudiantes de Mérida che ha battuto a sorpresa lo Zamora di Stifano. Con questo risultato gli accademici hanno garantito la loro permanenza in Primera División.

Hanno completato il quadro della 18esima giornata: Llaneros-Portuguesa 1-1, JBL Zulia-Trujillanos 3-0, Deportivo Anzoátegui-Atlético Venezuela 1-0, Carabobo-Ureña 1-1 e Petare-Monagas 2-1.

(Fioravante De Simone)

Ultima ora

21:11Danni da cellulare: sentenza Ivrea, è come Hiroshima

(ANSA) - TORINO, 27 APR - "Il rischio oncologico per i sopravvissuti alle esplosioni atomiche di Hiroshima e Nagasaki è nella misura di 1,39 per tutti i tumori. Mentre il rischio per un uso massiccio e prolungato nel tempo di telefoni cellulari, secondo Interphone, è pari a 1,44". Lo si legge nelle motivazioni della sentenza, depositate oggi, con cui il Tribunale di Ivrea ha condannato l'Inail a riconoscere a Roberto Romeo, assistito dallo studio legale Ambrosio & Commodo, una rendita vitalizia da malattia professionale. "Se nessuno osa porre in dubbio un nesso quantomeno concausale tra esposizione alle radiazioni provenienti da un'esplosione atomica e patologie tumorali - scrive Fadda - non si vede perché non possa ritenersi analogamente sussistente questo medesimo nesso tra esposizione a radiofrequenze e tumori encefalici rari", come quello che ha colpito Romeo. La sentenza ha stabilito che esiste una correlazione tra il tumore al cervello, benigno ma invalidante di cui è affetto l'uomo, e l'uso "abnorme" del cellulare.(ANSA).

21:01Ferrari contro Biga,sfida presente-passato a Cinecittà World

(ANSA) - ROMA, 27 APR - Una sfida senza precedenti tra passato e presente andrà in scena a Cinecittà World, il parco divertimenti di Roma. Nella suggestiva Arena che ha dato vita al Kolossal Ben Hur, una leggerissima Biga tirata da due purosangue da corsa, sfiderà una 'mandria' di cavalli rinchiusa in una 'Biga' Rossa e di alluminio. Cavalli di ieri contro cavalli di oggi: nell'ovale di sabbia del set serviranno 3 giri per determinare chi dei due piloti avrà vinto. La Ferrari 458 guidata dal pilota detentore di due record del Mondo di velocità Fabio Barone, preparata da Capristo e Leone Motors, scenderà nell'arena giovedì 11 maggio alle 11 a Cinecittà World-Castel Romano. Ben Hur è una delle 10 nuove attrazioni realizzate quest'anno a Cinecittà World, il parco divertimenti del cinema e della TV. "Si tratta una sfida sportiva mai avvenuta al mondo prima d'ora" afferma l'ad di Cinecittà World, Stefano Cigarini "dove l'agilità della biga si scontrerà con la potenza del mitico motore 8 cilindri Ferrari"

20:54Bulli rasano bambino di 10 anni mentre va a scuola

(ANSA) - GENOVA, 27 APR - Bambino di 10 anni bloccato in strada, strattonato e rasato sulla nuca con un rasoio in segno di sfregio da due bulli di qualche anno più grandi. Il fatto è accaduto nelle vie della Valbisagno mentre il bimbo stava andando a scuola. L'allarme è stato lanciato con una telefonata alla polizia dalla mamma dell'alunno avvertita del fatto dal preside dell'istituto. Gli agenti delle volanti hanno raggiunto le vie dove sono avvenuti i fatti per cercare di rintracciare immagini dei due ragazzini che hanno aggredito il bambino descritti come adolescenti di circa 15 anni. La mamma ha detto che il bambino stamane, eccezionalmente, si è recato a scuola da solo. Sull'episodio indaga la Squadra mobile.(ANSA).

20:49Alpinismo: Messner, l’impossibile è il motore dello sviluppo

(ANSA) - TRENTO, 27 APR - "L'impossibile è il motore dello sviluppo dell'alpinismo. Ogni nuova generazione ha cercato di rendere possibile ciò che la precedente riteneva impossibile". Così l'alpinista Reinhold Messner, in vista dell'incontro pubblico-spettacolo in programma stasera a Trento, dal titolo 'Il fascino dell'impossibile', nell'ambito della prima giornata del Trento Film Festival. In questa serata porterà gli spettatori in quella che chiama la "quarta dimensione" della montagna, nel rapporto con l'uomo e le sue emozioni, con l'ausilio di esclusive immagini elaborate con rilevazioni satellitari, ripercorrendo la storia dell'alpinismo attraverso tredici cime leggendarie: dal Monte Bianco al Cervino, dall'Aconcagua all'Everest, dal K2 al Nanga Parbat, dall'Annapurna al Masherbrum. Messner porta inoltre a questa 65/a edizione del Festival il suo esordio alla regia, 'Still Alive-Dramma sul Monte Kenya', tratto da una storia vera, che sarà in sala a Trento nei prossimi giorni. (ANSA).

20:42Terremoto: domani Forum all’ANSA con Errani e Curcio

(ANSA) - ROMA, 26 APR - In programma domani alle ore 13 un forum in ANSA che sarà coordinato dal Direttore dell'Agenzia, Luigi Contu, e al quale parteciperanno il commissario straordinario del governo per la ricostruzione, Vasco Errani, e il capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, in occasione del lancio del portale dell'ANSA Sisma e Ricostruzione. Il sito è già on line e si propone di dar conto di tutte le attività successive ai terremoti che, a più riprese, hanno colpito l'Italia centrale. Attraverso il portale, oltre che sui suoi canali tradizionali, l'ANSA seguirà, in particolare, le attività della ricostruzione nelle quattro regioni colpite - Marche, Umbria Lazio e Abruzzo - in tutti i suoi aspetti. Il forum di domani sarà trasmesso a partire dalle ore 13 in diretta streaming sul sito Ansa.it e sulla pagina Facebook di Ansa (https://facebook.com/AgenziaANSA). Su Ansa.it sarà anche attivo un live blog sul quale i lettori potranno proporre domande per Errani e Curcio.

20:42L.elettorale: Renzi, no giochini, no a Provincellum

(ANSA) - ROMA, 27 APR - "Non facciano giochini. Sa cos'hanno in testa?". Lo chiede Matteo Renzi, nella registrazione di Porta a Porta. "Hanno in testa il Provincellum. Un sistema che non ha preferenze, che fa finta di avere i collegi, ma poi non si sa se passa il tuo candidato o no. Questo sistema giova a chi non ha un voto. A chi non ha la possibilità di tornare in Parlamento se non attraverso un colpo di fortuna. Facciano la legge elettorale che vogliono ma ci deve essere un sistema chiaro, per cui se io voto Renzi so che eleggo Renzi", sottolinea.

20:18Terremoto: 13 sindaci a premier, ricostruzione dov’è?

(ANSA) - MACERATA, 27 APR - ''La ricostruzione non c'è, e non ci sono neanche i presupposti perché ci sia in futuro, se le premesse continueranno a essere queste''. E' quanto 13 sindaci del maceratese scrivono in una mail inviata al premier Paolo Gentiloni. L'hanno firmata i sindaci di Camerino, Castelsantangelo sul Nera, Ussita, Bolognola, Camporotondo, Caldarola, Castelraimondo, Esanatoglia, Fiastra, Fiuminata, Pieve Torina, San Severino, Serravalle del Chienti. Nella lettera i sindaci affermano che ''la questione riveste carattere di particolare urgenza. Si confida - dicono - in un tempestivo riscontro, necessario per un corretto e rispettoso rapporto tra le istituzioni''. Oltre ai ritardi e a quelle che definiscono ''inefficienze'' nella gestione dell'emergenza, i primi cittadini mettono l'accento sui servizi che ancora mancano, le macerie che restano dove stanno. Spiega all'ANSA il sindaco di Pieve Torina Alessandro Gentilucci: il territorio sta morendo. Non siamo più disposti ad accettare contentini o mediazioni''.

Archivio Ultima ora