Pensioni: classe ’53 tenta uscita, anticipo per 60.000

Pubblicato il 17 ottobre 2016 da ansa

Pensioni: classe '53 tenta uscita, anticipo per 60.000

Pensioni: classe ’53 tenta uscita, anticipo per 60.000

ROMA. – La classe dei nati nel 1953, la più penalizzata dalle riforme delle pensioni degli ultimi anni vede uno spiraglio per l’accesso alla pensione: con il disegno di legge appena approvato dal Consiglio dei ministri, infatti, saranno soprattutto coloro che compiono 63 anni nel 2016 ad utilizzare in prima battuta l’Ape insieme ai nati dei primi 4 mesi del 1954 dato che le fasce di età più anziane sono in gran parte già uscite grazie ai vari salvacondotti previsti.

Secondo le stime del Governo potranno andare in pensione in anticipo 35.000 lavoratori precoci(con 41 anni di contributi) e 25.000 con l’Ape (con almeno 30 anni di contributi i disoccupati e i disabili, con 36 di contributi coloro che sono impegnati in lavori faticosi).

In prima battuta il requisito dei 63 anni andrà raggiunto entro aprile 2017 dato che lo strumento sarà operativo il primo maggio e rientreranno nelle prime domande i nati nei primi 4 mesi del 1954. Per quanto riguarda le classi dei lavoratori più anziani le donne nate fino alla fine del 1952 andranno entro quest’anno con 64 anni di età (e 20 di contributi).

Grazie a questa norma della riforma Fornero possono uscire in anticipo anche i lavoratori uomini del settore privato nati entro il 1952 purché abbiano almeno 35 anni di contributi cumulati entro la fine del 2012. A questi requisiti si aggiungono i 7 mesi per l’aumento dell’aspettativa di vita mentre dovrebbe essere rivista l’interpretazione dell’Inps che respingeva le domande di coloro che non risultavano occupati al 28 dicembre 2011.

L’uscita anticipata però si presenta piuttosto costosa se non si rientra nelle categorie dell’Ape agevolata (disoccupati, disabili, parenti di primo grado di disabili e lavoratori con attività faticose) soprattutto considerato il fatto che le persone nate nel 1953 che ipotizzano un’uscita volontaria a breve devono chiedere un prestito per oltre tre anni con un taglio di circa il 15% della pensione per 20 anni.

Su questo punto l’Inps si sta organizzando per spiegare esattamente al lavoratore cosa perde prima di certificare il livello della pensione. Per l’Ape agevolata da chiedere una volta esauriti tutti gli ammortizzatori sociali ci sarà probabilmente da subito una forte richiesta dato che quest’anno, nei primi 6 mesi, a causa dell’innalzamento dei requisiti (4 mesi per gli uomini, 1 anno e 10 mesi per le donne) è sceso in modo consistente il numero dei pensionamenti.

“Una parte dei nostri connazionali – ha detto il premier, Matteo Renzi – è stata delusa dalla legge Fornero perché gli ha impedito di andare in pensione ma è anche vero che una parte non ne vuol sapere. Noi diamo solo la possibilità, senza impattare troppo sui conti, di uscire e magari fare il nonno o la nonna. Noi non buttiamo fuori nessuno, chi vuole uscire prima può farlo, mentre diamo più soldi, come giusto, a chi ha pensioni da fame”.

Ultima ora

00:15Terremoto: Sarri, vittoria Napoli dedicata a gente Ischia

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - "Questa vittoria è dedicata alla popolazione di Ischia che purtroppo sta vivendo un momento molto difficile". E' il pensiero di Maurizio Sarri alla popolazione dell'isola colpita dal terremoto, dopo la qualificazione del Napoli alla fase a gironi della Champions League.

23:56Champions: Callejon, Napoli merita questo palcoscenico

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - "Tornare in Champions era quello che volevamo, il Napoli è una squadra che merita i grandi palcoscenici. Abbiamo sempre imposto il nostro calcio e penso che la qualificazione sia meritata". Josè Callejon, autore della prima rete con il Nizza, si gode così il successo sul campo dei francesi che vale la qualificazione alla fase a gironi della Champions.

23:54Champions: Favre, “Balotelli insufficiente”

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - "La prestazione di Balotelli? Preferirei non parlare di questo argomento. Quello che ha fatto stasera è totalmente insufficiente, deve fare di più di quello che ho visto stasera". Il tecnico del Nizza Lucien Favre boccia senza mezzi termini la prova di Supermario contro il Napoli. "Nel momento del sorteggio - aggiunge l'allenatore dei francesi eliminati dai partenopei -, avrei voluto qualsiasi altra squadra, anche più blasonata, ma non questo Napoli. Perché è davvero molto organizzata, gioca un grande calcio. Lo conoscevo, lo studio da tre anni: ha giocatori estremamente tecnici e anche rapidi. Potevamo fare poco".

23:52Champions: Insigne “Grande prova maturità, mai perso testa”

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - "Abbiamo fatto una grande gara, giocando da squadra. Non era facile, ma noi siamo sempre rimasti uniti e non abbiamo mai perso la testa. Non sfigurerei nel Barcellona? Grazie, ma io voglio continuare a fare bene con questa maglia. Barcellona è il sogno di tutti, si sa, ma ora mi interessa giocare con questa maglia". Lorenzo Insigne si gode la serata e il gol che ha spinto il Napoli alla fase a gironi della Champions. "Abbiamo dato una grande prova di maturità, ma dobbiamo subito tornare concentrati per la sfida contro l'Atalanta - aggiunge -, che l'anno scorso ci ha messo in difficoltà. Noi non dobbiamo pensare di essere l'anti Juventus, dobbiamo solo pensare a fare il nostro campionato. Lo stesso discorso vale per la Champions: dobbiamo solo pensare a fare bene, poi chi meriterà di passare, passerà".

23:50Champions: gioia Sarri, giusto premio per questo Napoli

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - "Abbiamo fatto bene, questa è la nostra strada per arrivare a fare risultati. Mentre se ci mettiamo a gestire le partite andiamo in difficoltà. Penso che la Champions sia il giusto premio per un gruppo che l'anno scorso ha fatto 86 punti: non ricordo a memoria di una squadra che arriva a 86 punti e non gioca la Champions l'anno dopo". Maurizio Sarri non nasconde la gioia dopo il 2-0 a Nizza che porta il suo Napoli nella fase a gironi del torneo. "Questo è un gruppo che ha grandi valori morali - dice l'allenatore -, spirito di attaccamento alla maglia, non è stato necessario motivarli tanto: il merito è tutto loro. Stiamo cominciando a prendere coscienza dei limiti che abbiamo e solo così potremo colmarli: a volte rischiamo ancora di diventare leziosi, ma se riusciremo a mettere una pezza a queste piccole situazioni lo sapremo solo in futuro. Qualche difetto ce l'abbiamo ancora e non sarà facile colmare il gap con le grandi. Mercato? Se andrà via qualcuno, magari qualcuno arriverà: ora siamo al completo".

23:31Champions: Siviglia avanza alla fase a gironi

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - Maribor, Siviglia e Olympiacos accedono alla fase a gironi della Champions League. Qualificato anche il Celtic. Risultati delle gare di ritorno dei playoff: Siviglia-Istanbul Basaksehir 2-2 (andata 2-1) Rijeka-Olympiacos 0-1 (andata 1-2) Maribor-Hapoel Beer Sheva 1-0 (andata 1-2) Astana-Celtic 4-3 (andata 0-5).

23:16Champions: 2-0 al Nizza, Napoli qualificato

(ANSA) - NIZZA, 22 AGO - Il Napoli batte il Nizza 2-0 (0-0) nella gara di ritorno dei playoff di Champions League e si qualifica alla fase a gironi. La squadra di Sarri ha dominato il match anche in trasferta chiudendo con lo stesso risultato dell'andata al San Paolo. Decidono le reti nella ripresa, al 2' con Callejon e il raddoppio al 43' con Insigne.

Archivio Ultima ora