Softball: Argenis Blanco e la Rhea premiati dal sindaco di Caronno

reha2

CARACAS – Zeus fu re dell’Olimpo. Dalla sua parte ebbe numero titati, ciclopi e giganti. Gli sportivi possono essere considerati titani dagli avversari, ciclopi quando si trata di raccogliere piú medaglie possibili al fine di aumentare la fama e il sucesso, e giganti, cioé eroi che si trasformano in eroi che entrano di diritto nella storia dello sport.

Il 2016 puó essere considerato un anno da favola per la Rheavendors Caronno ed Argenis Blanco, dopo aver messo in bacheca il triplete (Coppa Regionale, Billy Cape d il Campionato Nazionale). La squadra allenata dal manager venezuelano ha ricevuto un ennesimo premio in questa stagione: un onorificenza da parte di Mario Giudici, sindaco della cittá di Caronno. Tutto questo grazie all’ottima prestazione della squadra della categoría Under 13, dove ha chiuso la stagione con una scia di 38 gare senza subire KO.

“Nel campionato precedente siamo arrivati terzi, ma c’era qualcosa dentro di me che mi diceva di stare tranquillo e che prossimamente sarebbe arrivato il nostro momento di alzare la coppa” ha dichiarato Blanco in un’intervista via Facebook.

Poche settimane fa, il diamante di Campi Stuard di San Pancrazio (Collecchio) é stato lo scenario delle Finali Giovanili del Softball. La Rhea Caronno di Argenis Blanco, per riuscire a cucirsi lo scudetto sulla maglietta, ha dovuto battere prima le padrone di casa per 4-1 e poi l’Academy of Nettuno Baseball per 9-0. Dopo questi risultati le guerriere di Blanco hanno potuto esultare ed intonare in coro: “Campioni d’Italia!”

In questo 2016, il tecnico caraqueño é arrivato a quota 251 vittorie. Dal suo arrivo, nel 2007, la Rhea Caronno é diventata una macchina da guerra, arricchendo stagione dopo stagione la bacheca dei trofei.

“Da quanto abbiamo iniziato gli allenamenti invernali, la squadra ha iniziato a svolgere tutti gli esercizi per arrivare al top della forma al piú presto. Queste ragazze sono innamorate di questo sport”.

Nel primo anno ha alzato al cielo la Coppa Italia con il team senior. Nel 2010 é arrivata la sua seconda coppa nazionale, sempre con i Senior, ma nel Campionato Nazionale Divisione II.

Nella stagione 2013, i palmares di Blanco e della Rea si sono arricchiti con il Campionato Nazionale Divisione II (categoría Senior) e il Campionato Europeo Senior League. Nello stesso anno la sua squadra é arrivata nella World Series Senior League, torneo che si é disputato a Delawere, negli Usa. Quella fu la prima volta che una squadra europea fosse arrivata cosí lontano in quella manifestazione.

In quell’occasione la sua squadra fu battuta solo dall’Indiana per 4-1. In poche parole, il binomio Blanco-Rhea é come una di quelle macchine oleate che funzionano alla perfezione. “Il segreto di queste vittorie è rimanere concentrarti ed avere le idee chiare. L’importante é sempre fare quello che ci piace: giocare a softball. Ma cerco d’inculcare alle mie ragazze anche l’importanza dell’amicizia e del lavoro di squadra”.

La Rhea e Blanco chiuderanno la stagione partecipando ad un torneo corto che si svolgerá a Torino. Dopo la manifestazione in Piemonte, il team si risposerá un po’ per ricaricare le batterie, per poi iniziare con gli allenamenti invernali che si svolgeranno su un campo indoor. Ma si sa che per mantenersi nell’Olimpo dello sport ci vuole perseveranza e queste ragazze, dopo aver assaporato il miele della vittoria, non vogliono perdere il piacere di continuare a degustare questo nettare degli dei.

(Fioravante De Simone)

Condividi: