Siria: Save the Children, 500 bimbi morti o feriti ad Aleppo

Pubblicato il 18 ottobre 2016 da ansa

Siria: Save the Children, 500 bimbi morti o feriti ad Aleppo

Siria: Save the Children, 500 bimbi morti o feriti ad Aleppo

ROMA. – “A un mese dal fallimento della tregua ad Aleppo, oltre 500 bambini sono rimasti uccisi o gravemente feriti. A seguito dei recenti bombardamenti nella parte orientale della città siriana assediata, sono stati registrati 136 morti e 397 feriti gravi negli ospedali, ma si stima che il totale dei decessi sia molto superiore”. Lo rende noto l’ong Save the Children, secondo la quale “l’intensificarsi dei bombardamenti nella città ha lasciato isolati circa 100.000 bambini che hanno urgente bisogno di cibo, acqua potabile e cure mediche”.

A questo punto “per stimolare l’opinione pubblica ad agire ed esprimere sdegno davanti al disprezzo dimostrato nei confronti della vita dei bambini di Aleppo, Save the Children, l’Organizzazione internazionale dedicata dal 1919 a salvare i bambini in pericolo e promuoverne i diritti, ha organizzato delle fiaccolate ad Aleppo, New York, Berlino, Toronto e Ginevra”.

Ad Aleppo, “dove sarebbe troppo pericoloso riunirsi in gruppi perché potrebbero diventare bersaglio dei bombardamenti, i bambini e le famiglie terranno dei momenti individuali di raccoglimento per commemorare questa tragedia e chiedere che venga immediatamente ripristinata la tregua e venga posto fine al massacro”.

Nonostante le notizie parlino “di una sospensione degli attacchi aerei ad Aleppo di 8 ore, questo breve lasso di tempo non sarà sufficiente – sottolinea ancora Save the Children – a fare entrare gli aiuti o evacuare i bambini feriti prima che riprendano gli scontri”.

Per Helle Thorning-Schmidt, Direttore Generale di Save the Children International, “quello che sta succedendo ad Aleppo e in tutta la Siria è una delle sfide politiche e morali cruciali dei nostri tempi. La mancata protezione dei bambini sta mettendo a repentaglio tutto il sistema del diritto umanitario internazionale. Senza un’azione urgente – conclude Thorning-Schmidt – questo diventerà uno degli episodi più tragici dei nostri tempi”.

Ultima ora

19:39Nuoto: Paltrinieri, bella gara ma quanta fatica

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - "Sono contento di essere qui a Roma, mi diverto sempre a gareggiare al Foro Italico. È andata abbastanza bene, sono contento anche se pensavo di fare 14'48", ma ci sta. Ho fatto una fatica boia, ci stiamo allenando veramente tanto". Così Gregorio Paltrinieri dopo il successo nei 1500 stile libero agli Internazionali Settecolli col tempo di 14'49"06. "La scorsa settimana a Merano ho fatto 14'53", adesso 14'49", quindi la forma è quella, però è stata comunque una bella gara". Gara che resterà unica per l'azzurro visto che non tornerà in vasca per gli 800. "Ho finito qui al Settecolli, avrei avuto anche gli 800 ma preferisco non farli adesso - sottolinea -. Questa è stata la mia ultima gara prima dei Mondiali, adesso manca più o meno un mese e ancora tanto lavoro ma è la parte più belle perché cominci a sentirti sempre meglio e inizi ad andare sempre più forte. C'è da rimanere concentrati e cercare di fare tutto al massimo. Ci vediamo a Budapest".

19:36Basket: Italdonne ko, Petrucci, arbitro non dormirà bene

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - Italia Ko agli Europei, battuta per un punto dalla Lettonia, sconfitta che significa l'esclusione dai primi sei posti del torneo continentale e quindi dai Mondiali. Ma questa volta, viste certe decisioni arbitrali, il presidente della Fip Gianni Petrucci non ce la fa a rimanere in silenzio. "Fino a questo momento - dice Petrucci - siamo stati composti e molto tranquilli, ma è chiaro che non siamo contenti. Quello di oggi è solo l'ultimo di una serie di episodi spiacevoli avvenuti nel corso dell'Europeo. Dalla mancata sanzione a Hollingsworth per la gomitata che è costata la frattura alla mandibola di Chicca Macchi, al fischio prima in nostro favore e poi invertito a pochi secondi dalla fine della partita con la Turchia". "Quello che è successo oggi poi è sotto gli occhi di tutti - dice ancora Petrucci -. Non so se stanotte l'arbitro che ha fischiato il fallo antisportivo a Cecilia Zandalasini nel finale di gara dormirà tranquillo. E' un Mondiale che meritavamo per quanto abbiamo fatto vedere in campo".

19:33Confederations: Messico-Russia 2-1, ‘Tri’ in semifinale

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - Il Messico ha battuto la Russia per 2-1 in una partota del gruppo A della Confederations Cup, giocata a Kazan. Queste le reti: nel pt 25' Samedov, 30' Araujo, nel st 7' Lozano. Con questo successo il 'Tri' messicano si qualifica per le semifinali come seconda classificata del suo girone, e tornerà in campo giovedì prossimo a Sochi per affrontare la vincitrice del gruppo B.

19:32Confederations: Nuova Zelanda-Portogallo 0-4

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - Il Portogallo ha battuto la Nuova Zelanda per 4-0 in una partita del gruppo A della Confederations Cup, giocata a San Pietroburgo. Queste le reti: 33' Cristiano Ronaldo (rigore), 37' Bernardo Silva; nel st 35' Andrè Silva, 46' Nani. I portoghesi vincono il loro girone e giocheranno in semifinale mercoledì prossimo, 28 giugno, a Kazan contro la seconda classificata del gruppo B. Questa la classifica finale del girone A della Confederations Cup. Portogallo 7 3 2 1 0 7 2 Messico 7 3 2 1 0 6 4 Russia 3 3 1 0 2 3 3 Nuova Zelanda 0 3 0 0 3 1 8

19:30Tennis: ad Halle la finale è Federer-Zverev

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - Roger Federer sfiderà Alexander Zverev per il titolo ad Halle. E' il giovane talento tedesco il secondo finalista del torneo su erba che precede l'appuntamento con lo Slam a Wimbledon: Zverev ha battuto il francese Gasquet in tre set, con il punteggio di 4-6, 6-4, 6-3 e domani affronterà il campione svizzero, testa di serie numero uno al torneo di Halle. Sarà il terzo testa a testa fra Federer e ' Zverev, con bilancio fin qui in parità: lo svizzero si è imposto a Roma lo scorso anno, mentre il tedesco l'ha spuntata proprio nella passata semifinale di Halle.

19:22Moto: Aprilia in top ten con Sam Lowes

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - Stavolta in Aprilia è Sam Lowes a sorridere avendo colto ad Assen il suo primo accesso in Q2. Il risultato è frutto della bella prestazione nel primo turno di qualifiche, nel quale Sam ha conquistato un ottimo secondo posto in 1'47.191 che lo ha proiettato nel secondo turno, a giocarsi le migliori 12 caselle dello schieramento. In Q2 l'inglese dell'Aprilia Racing Team Gresini si è fermato al tempo di 1'48.128 che gli ha fatto guadagnare una bella decima posizione in partenza, la migliore nel suo anno di esordio in MotoGP. Scatterà così dalla postazione più avanzata della quarta fila. "Già ieri sull'asciutto ero stato piuttosto veloce, ed oggi con il bagnato ho trovato subito un buon feeling - spiega Lowes - Non ho provato molto la RS-GP in queste condizioni ma tutto funziona bene, la qualifica poteva essere addirittura migliore. In ogni caso la decima posizione mostra i nostri progressi ed è una buona base da cui partire per costruire una gara solida''.

19:15Auto: La 56^ Coppa Paolino accende motori

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - La 56^ Coppa Paolino Teodori, quinto round di Campionato Italiano Velocità Montagna con validità per la Coppa continentale International Hill Climb Cup e la serie tricolore cadetta Trofeo Italiano Velocità Montagna nord e sud ha acceso i motori con le due salite di ricognizione. Le due salite di gara scatteranno domani, domenica 25 giugno, a partire dalle 9.30 sui classici 5.031 Km che uniscono il pianoro di Colle San Marco a San Giacomo. Già durante le prove la competizione organizzata dal Gruppo Sportivo AC Ascoli in collaborazione con l'Automobile Club Ascoli Piceno e Fermo ha dato delle emozionanti anteprime di sfide accese ed appassionanti. Christian Merli sulla Osella FA 30 Fortech ufficiale ed equipaggiata con gomme Avon si è portato idealmente in pole position:il trentino della Vimotorsport ha immediatamente individuato le più efficaci regolazioni per la prototipo monoposto di gruppo E2SS e lo ha dimostrato con il miglior tempo in prova ottenuto in 2'11"05 nella 2^ salita.

Archivio Ultima ora