Siria: Save the Children, 500 bimbi morti o feriti ad Aleppo

Pubblicato il 18 ottobre 2016 da ansa

Siria: Save the Children, 500 bimbi morti o feriti ad Aleppo

Siria: Save the Children, 500 bimbi morti o feriti ad Aleppo

ROMA. – “A un mese dal fallimento della tregua ad Aleppo, oltre 500 bambini sono rimasti uccisi o gravemente feriti. A seguito dei recenti bombardamenti nella parte orientale della città siriana assediata, sono stati registrati 136 morti e 397 feriti gravi negli ospedali, ma si stima che il totale dei decessi sia molto superiore”. Lo rende noto l’ong Save the Children, secondo la quale “l’intensificarsi dei bombardamenti nella città ha lasciato isolati circa 100.000 bambini che hanno urgente bisogno di cibo, acqua potabile e cure mediche”.

A questo punto “per stimolare l’opinione pubblica ad agire ed esprimere sdegno davanti al disprezzo dimostrato nei confronti della vita dei bambini di Aleppo, Save the Children, l’Organizzazione internazionale dedicata dal 1919 a salvare i bambini in pericolo e promuoverne i diritti, ha organizzato delle fiaccolate ad Aleppo, New York, Berlino, Toronto e Ginevra”.

Ad Aleppo, “dove sarebbe troppo pericoloso riunirsi in gruppi perché potrebbero diventare bersaglio dei bombardamenti, i bambini e le famiglie terranno dei momenti individuali di raccoglimento per commemorare questa tragedia e chiedere che venga immediatamente ripristinata la tregua e venga posto fine al massacro”.

Nonostante le notizie parlino “di una sospensione degli attacchi aerei ad Aleppo di 8 ore, questo breve lasso di tempo non sarà sufficiente – sottolinea ancora Save the Children – a fare entrare gli aiuti o evacuare i bambini feriti prima che riprendano gli scontri”.

Per Helle Thorning-Schmidt, Direttore Generale di Save the Children International, “quello che sta succedendo ad Aleppo e in tutta la Siria è una delle sfide politiche e morali cruciali dei nostri tempi. La mancata protezione dei bambini sta mettendo a repentaglio tutto il sistema del diritto umanitario internazionale. Senza un’azione urgente – conclude Thorning-Schmidt – questo diventerà uno degli episodi più tragici dei nostri tempi”.

Ultima ora

17:02Al via in Belgio il processo per Salah Abdeslam

(ANSA) - BRUXELLES, 26 SET - E' fissato per oggi al tribunale di Bruxelles l'avvio del processo a Salah Abdeslam, uno degli autori degli attentati di Parigi. Lo ha reso noto la procura federale belga. L'uomo è stato rinviato a giudizio in Belgio per una sparatoria contro la polizia, avvenuta durante la sua fuga dopo che gli agenti avevano scoperto il suo nascondiglio a Forest, a pochi chilometri da Bruxelles, a marzo dello scorso anno. Abdeslam assisterà al processo insieme al suo complice, Sofiane Ayari. I due sono accusati di 'tentato omicidio in contesto terroristico'.

17:00Concorsi truccati: rettore Firenze, è malattia non epidemia

(ANSA) - FIRENZE, 26 SET - "Noi siamo i primi a volere che siano accertate quanto prima le responsabilità e se accertate che la punizione sia severa, rigorosa, esemplare. Ma nella comunità universitaria italiana ci sono migliaia di professori e di ricercatori che lavorano con onestà e hanno come faro il merito, la valutazione e la trasparenza. Siamo doppiamente feriti perché non vogliamo che una malattia venga scambiata per una epidemia". Lo ha detto, stamane in una conferenza stampa, il rettore dell'ateneo fiorentino, Luigi Dei, commentando quanto emerso finora nell'ambito dell'indagine sui concorsi truccati. "Questi fatti - ha osservato il rettore - feriscono in prima battuta e soprattutto la comunità universitaria. Siamo colpiti, tristi e amareggiati. Cose di questo genere non dovrebbero mai succedere".

16:59Usa: prima donna supera corso per ufficiale fanteria Marine

(ANSA) - NEW YORK, 26 SET - Una donna fa la storia e supera, per la prima volta, il massacrante corso dei Marine per diventare ufficiale di fanteria. E' la prima donna a compiere tale impresa e il suo successo viene celebrato dal comandate dei Marine, il generale Robert Neller, che twitta una sua della ragazza e scrive: ''sono orgoglioso dell'ufficiale''.

16:56Mose: udienza per aziende per mancato controllo funzionari

(ANSA) - VENEZIA, 26 SET - Con l'udienza preliminare, si è aperto al Tribunale di Venezia il procedimento alle otto aziende coinvolte nella vicenda Mose per il mancato controllo dei propri funzionari infedeli che hanno utilizzato fondi in nero ed eluso il fisco. Il filone d'inchiesta è legato al decreto legislativo che prevede di indagare un'impresa che non controlla l'operato dei propri dirigenti. Tra le imprese coinvolte, la Cooperativa San Martino e la Codemar hanno annunciato di aver raggiunto un accordo con la Procura per il patteggiamento. Altre due - la Mantovani e Adria Infrastrutture - hanno detto di avere in corso la stessa procedura. Il Consorzio Venezia Nuova, Fincosit, Condotte e Technostudio al momento vanno avanti con il procedimento, in attesa che venga definito per poi decidere se optare per il patteggiamento. La Regione Veneto, la Presidenza del Consiglio e i ministeri dell'Economia e dei Trasporti non sono stato riconosciuti parti civili.

16:55Matera 2019: firmato il Contratto istituzionale di sviluppo

(ANSA) - ROMA, 26 SET - "Non è un'iperbole dire - come ha fatto il sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri - che è una giornata storica. Fatto storico è Matera 2019 e il contratto istituzionale che firmiamo oggi è un passo importantissimo, necessario, in vista di quell'appuntamento". Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni, dopo la firma del contratto istituzionale di sviluppo per Matera 2019 a Palazzo Chigi. Al premier si è rivolto il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella: "Dopo aver posto in agenda Matera capitale della cultura, abbiamo come regione recuperato la sfida titanica, per un regionalismo nuovo, di maggiore cooperazione e sintonia con il governo nazionale. Vogliamo vincere la scommessa, con lei e il suo Governo".

16:39Matera 2019: De Vincenti, stanziati circa 400 mln

(ANSA) - ROMA, 26 SET - "E' una giornata importante che apre fino in fondo la strada per la realizzazione di Matera 2019. Questo contratto di Sviluppo fornisce la struttura di governance che consentirà di accelerare al massimo gli interventi per il grande evento sia per Matera che per il nostro Paese". Lo dice il ministro Claudio De Vincenti presentando a Palazzo Chigi il Contratto istituzionale di sviluppo per "Matera 2019 Capitale europea della cultura". Sono previsti "interventi diretti su Matera 2019 per 106,4 milioni e su Basilicata 2019 per 284,9 milioni. Più il bando periferie per 13,12 milioni. Nel complesso circa 400 milioni a disposizione".

16:37M5s: Di Battista, fiducia in Di Maio, restare compatti

(ANSA) - ROMA, 26 SET - "Candidarsi a premier non è mica obbligatorio, qua l'unica cosa che è obbligatoria è restare compatti perché ci aspettano mesi durissimi". Lo scrive in un post su facebook Alessandro Di battista, che pubblica il discorso che avrebbe dovuto tenere a Italia 5 Stelle. "Io sono un battitore libero", prosegue Di Battista spiegando di non essersi candidato premier perché proprio perché si considera "un battitore libero" e aggiungendo: "Ho fiducia in Luigi, anche lui si è caricato il Movimento sulle sue spalle. E va sostenuto".

Archivio Ultima ora