Dalai Lama a Milano fra grande attesa e proteste cinesi

Pubblicato il 18 ottobre 2016 da ansa

Dalai Lama a Milano fra grande attesa e proteste cinesi

Dalai Lama a Milano fra grande attesa e proteste cinesi

MILANO. – Alla dirompente crescita della Cina come potenza economica sta seguendo un corrispondente peso politico e culturale e in questa ottica vanno inquadrate le proteste della comunità asiatica per la visita del XIV Dalai Lama Tenzin Gyatso a Milano. Una tre giorni a partire da giovedì mattina, durante i quali l’icona del pacifismo riceverà le chiavi della città come deciso da una delibera approvata dal precedente Consiglio comunale durante il mandato di Giuliano Pisapia che nel 2012 gli consegnò il Sigillo di Milano. E il sindaco Giuseppe Sala lo incontrerà, forse all’aeroporto di Malpensa. Una decisione che oggi come allora ha suscitato, appunto, la contestazione della comunità cinese milanese.

Ma il Dalai Lama è molto atteso in città e in Italia come simbolo vivente della pace, dell’armonia fra uomo e natura e come memoria storica di come la Cina di Mao si comportò nei confronti del piccolo e indifeso Tibet. Sono molti coloro che vogliono vederlo e confrontarsi sui temi internazionali e spirituali.

Il primo appuntamento pubblico del Dalai Lama è in programma subito dopo il suo arrivo giovedì mattina, con una conferenza riservata agli studenti universitari al Teatro Arcimboldi. Fuori dal teatro, messo a disposizione dal Comune, è annunciato un presidio per contestarlo. Già tutti esauriti i posti per la conferenza, organizzata dall’Università Milano-Bicocca in collaborazione con l’istituto studi di buddhismo tibetano Ghe Pel Ling. Il Dalai Lama terrà la sua lezione al termine della quale risponderà alle domande degli studenti. Poi, sempre al Teatro Arcimboldi, riceverà dal presidente del Consiglio Comunale Lamberto Bertolè la cittadinanza onoraria.

Nella stessa giornata incontrerà l’arcivescovo di Milano, cardinale Angelo Scola. Venerdì e sabato, invece, a Rho-Fiera Milano terrà una serie di lezioni aperte a tutti. “Io il Dalai Lama lo incontrerò e non temo ripercussioni”, ha specificato Sala mentre fonti del Consiglio Comunale sottolineano che la consegna della cittadinanza onoraria non intende rappresentare un’ingerenza nelle questioni politiche della Cina e non vuole essere nemmeno un gesto ostile, ma il rispetto di una decisione democratica del Consiglio comunale.

“Quella dell’attribuzione della cittadinanza onoraria al Dalai Lama è un’iniziativa che riteniamo sbagliata e che offende decine di migliaia di cittadini cino-milanesi, perché non tiene conto dell’effettiva realtà storica e attuale del rapporto tra la Cina e la regione del Tibet e presenta la figura del Dalai Lama non semplicemente come esponente religioso ma come capo di uno stato che in realtà non esiste”, è stata invece la netta presa di posizione della comunità del gigante asiatico.

La console Wang Dong nei giorni scorsi ha incontrato il prefetto esprimendo preoccupazione. Ma a dimostrazione che il ‘sentiment’ verso l’ospite è tutt’altro che questo, dopo quattro giorni di lavoro in silenzio i Monaci del Namgyal, il Monastero del Dalai Lama a Dharamsala, hanno terminato la realizzazione del mandala (una rappresentazione simbolica del cosmo, realizzata con intrecci di fili su telaio o con polveri di vario colore sul suolo), omaggio per l’arrivo del loro maestro. Hanno lavorato nell’atrio del palazzo comunale di Rho, sede della Fiera, dove l’opera sarà portata quando vi arriverà il Dalai.

(di Claudio Scarinzi/ANSA)

Ultima ora

15:22Bancarotta, arrestati due imprenditori edili nel barese

(ANSA) - BARI, 26 SET - Avrebbero portato al fallimento una società immobiliare di Monopoli, sottraendo dalle casse circa 6 milioni di euro attraverso il trasferimento di beni a favore di altre due società appositamente costituite. Per bancarotta fraudolenta aggravata patrimoniale e documentale la Guardia di Finanza ha arrestato, con concessione dei domiciliari, i fratelli Domenico e Luca Alba, di 71 e 69 anni, amministratori di una società operante nel settore della costruzione di edifici residenziali e non, con sede a Monopoli. Stando alle indagini del Nucleo di Polizia Tributaria della Gdf barese, coordinate dal pm Giuseppe Dentamaro, i due amministratori avrebbero fatto una scissione societaria con trasferimento di beni e ricchezze a favore di una società beneficiaria, per circa 5 milioni. Contestualmente, avrebbero trasferito ad un'ulteriore società neo-costituita un patrimonio mobiliare (beni strumentali, arredi e rimanenze di magazzino) per circa 600mila euro e ceduto crediti per oltre centomila euro.

15:18Afd,elezioni finite,in Parlamento un altro linguaggio

(ANSA) - BERLINO, 26 SET - "La campagna elettorale è finita. Noi abbiamo una grande responsabilità nei confronti dei nostri elettori. Ed è ovvio che il linguaggio di una campagna elettorale è diverso da quello che si usa in Parlamento". Lo ha detto Alexander Gauland, incontrando la stampa in Parlamento, prima di riunire il gruppo parlamentare di Afd.

15:15Monito Steinmeier, no antisemitismo e odio stranieri

(ANSA) - BERLINO, 26 SET - "Questa domenica elettorale ha cambiato la statica politica del nostro paese. Le controversie, anche le più aspre controversie appartengono della democrazia. Ma per questo devono valere le regole, come il rifiuto di ogni forma di antisemitismo e odio dello straniero". Lo ha detto il presidente tedesco Frank-Walter Steinmeier. Il presidente ha citato anche "la responsabilità per la storia tedesca".

15:02Egitto: sventolano bandiera gay, sette arresti

(ANSA) - IL CAIRO, 26 SET - Alcuni giovani sono stati arrestati o identificati in Egitto per aver sventolato la bandiera del movimento omosessuale a un concerto rock. Ad essere arrestata è una "persona responsabile di aver filmato e promosso il concerto su Facebook", mentre identificazioni hanno riguardato "un certo numero di persone che hanno sventolato bandiere Lgbt", scrive l'agenzia Mena citando un' "alta fonte della sicurezza" e riferendosi ai drappi multicolore che simboleggiano i diritti di lesbiche, gay, bisessuali e transgender. "Sono in corso misure per arrestarle", aggiunge l'agenzia. Il sito del quotidiano Al Youm7 precisa che, sulla base di immagini di telecamere di sorveglianza, gli "arresti" hanno colpito "sette omosessuali" che fra l'altro "hanno inneggiato alla depravazione e all'immoralità" a un concerto del gruppo "Mashrou' Leila" alla periferia est della città (New Cairo). In Egitto, paese musulmano al 90%, l'omosessualità è un tabù e, pur non bandita per legge, è perseguita come "depravazione".

14:58Cannabis:Farina,testo deludente,mi dimetto da relatore

(ANSA) - ROMA, 26 SET - "Purtroppo il testo che andrà in Aula sulla Cannabis non risponde alle richieste e alle aspettative su questo tema. Un testo molto distante dalla discussione pubblica di questi anni nel nostro Paese e dalle esperienze concrete ormai diffuse in diversi Stati del mondo. Per queste ragioni ho ritenuto di presentare le dimissioni da relatore. Dimissioni necessarie che rendono più libero me e il gruppo di Sinistra Italiana-Possibile per il confronto in Aula". Lo afferma il deputato di SI-Possibile Daniele Farina, al termine della commissione.

14:58L.elettorale, slitta voto commissione su testo base

(ANSA) - ROMA, 26 SET - Una questione procedurale sollevata da M5S e da Mdp ha provocato lo slittamento dell'adozione del Rosatellum 2.0 come testo base da parte della commissione Affari Costituzionali della Camera, che sta esaminando la legge elettorale. Si attende ora il responso della presidente Laura Boldrini sul problema sollevato.

14:57Banche: ok Senato a mozione unitaria con 196 sì

(ANSA) - ROMA, 26 SET - Riceve il via libero unanime dell' Aula del Senato, con 196 sì, la mozione sulle banche proposta dal governo e illustrata all'Assemblea dal sottosegretario Pier Paolo Baretta. Il documento, in cui si parla anche dell'interdizione perpetua dai pubblici uffici per tutti gli amministratori giudicati responsabili, è stato sottoscritto dai presidenti di tutti i gruppi parlamentari che hanno ritirato le precedenti mozioni presentate.

Archivio Ultima ora