Dalai Lama a Milano fra grande attesa e proteste cinesi

Pubblicato il 18 ottobre 2016 da ansa

Dalai Lama a Milano fra grande attesa e proteste cinesi

Dalai Lama a Milano fra grande attesa e proteste cinesi

MILANO. – Alla dirompente crescita della Cina come potenza economica sta seguendo un corrispondente peso politico e culturale e in questa ottica vanno inquadrate le proteste della comunità asiatica per la visita del XIV Dalai Lama Tenzin Gyatso a Milano. Una tre giorni a partire da giovedì mattina, durante i quali l’icona del pacifismo riceverà le chiavi della città come deciso da una delibera approvata dal precedente Consiglio comunale durante il mandato di Giuliano Pisapia che nel 2012 gli consegnò il Sigillo di Milano. E il sindaco Giuseppe Sala lo incontrerà, forse all’aeroporto di Malpensa. Una decisione che oggi come allora ha suscitato, appunto, la contestazione della comunità cinese milanese.

Ma il Dalai Lama è molto atteso in città e in Italia come simbolo vivente della pace, dell’armonia fra uomo e natura e come memoria storica di come la Cina di Mao si comportò nei confronti del piccolo e indifeso Tibet. Sono molti coloro che vogliono vederlo e confrontarsi sui temi internazionali e spirituali.

Il primo appuntamento pubblico del Dalai Lama è in programma subito dopo il suo arrivo giovedì mattina, con una conferenza riservata agli studenti universitari al Teatro Arcimboldi. Fuori dal teatro, messo a disposizione dal Comune, è annunciato un presidio per contestarlo. Già tutti esauriti i posti per la conferenza, organizzata dall’Università Milano-Bicocca in collaborazione con l’istituto studi di buddhismo tibetano Ghe Pel Ling. Il Dalai Lama terrà la sua lezione al termine della quale risponderà alle domande degli studenti. Poi, sempre al Teatro Arcimboldi, riceverà dal presidente del Consiglio Comunale Lamberto Bertolè la cittadinanza onoraria.

Nella stessa giornata incontrerà l’arcivescovo di Milano, cardinale Angelo Scola. Venerdì e sabato, invece, a Rho-Fiera Milano terrà una serie di lezioni aperte a tutti. “Io il Dalai Lama lo incontrerò e non temo ripercussioni”, ha specificato Sala mentre fonti del Consiglio Comunale sottolineano che la consegna della cittadinanza onoraria non intende rappresentare un’ingerenza nelle questioni politiche della Cina e non vuole essere nemmeno un gesto ostile, ma il rispetto di una decisione democratica del Consiglio comunale.

“Quella dell’attribuzione della cittadinanza onoraria al Dalai Lama è un’iniziativa che riteniamo sbagliata e che offende decine di migliaia di cittadini cino-milanesi, perché non tiene conto dell’effettiva realtà storica e attuale del rapporto tra la Cina e la regione del Tibet e presenta la figura del Dalai Lama non semplicemente come esponente religioso ma come capo di uno stato che in realtà non esiste”, è stata invece la netta presa di posizione della comunità del gigante asiatico.

La console Wang Dong nei giorni scorsi ha incontrato il prefetto esprimendo preoccupazione. Ma a dimostrazione che il ‘sentiment’ verso l’ospite è tutt’altro che questo, dopo quattro giorni di lavoro in silenzio i Monaci del Namgyal, il Monastero del Dalai Lama a Dharamsala, hanno terminato la realizzazione del mandala (una rappresentazione simbolica del cosmo, realizzata con intrecci di fili su telaio o con polveri di vario colore sul suolo), omaggio per l’arrivo del loro maestro. Hanno lavorato nell’atrio del palazzo comunale di Rho, sede della Fiera, dove l’opera sarà portata quando vi arriverà il Dalai.

(di Claudio Scarinzi/ANSA)

Ultima ora

18:59Attacco Londra: Masood non legato all’Isis o Al Qaida

(ANSA) - LONDRA, 27 MAR - Scotland Yard ribadisce che l'attentatore di Londra Khalid Masood non era legato all'Isis o ad Al Qaida. Per la polizia di Londra inoltre, non è stato radicalizzato quando nel 2003 si trovava in carcere ma aveva un generico "interesse per la jihad".

18:46Spara e uccide padre, domani udienza per figlio 16enne

(ANSA) - PADOVA, 27 MAR - E' in programma domani l'udienza di convalida del fermo per omicidio volontario del 16enne che venerdì scorso nella sua abitazione di Selvazzano (Padova) ha fatto fuoco con un fucile contro il padre, Enrico Boggian, 52 anni, uccidendolo. Il giovane inizialmente aveva raccontato di essere tornato a casa e di averlo trovato privo di vita, ma dopo 16 ore di interrogatorio era crollato ammettendo di aver fatto fuoco contro il padre. Ai carabinieri ha raccontato però di essere andato a prendere il fucile custodito poco lontano, a casa dei nonni, "per fare uno scherzo", ovvero per spaventare il padre che stava riposando sulla poltrona della taverna. Il nonno del ragazzo è stato denunciato per omessa custodia dell'arma.

18:45Falso cieco condannato a 5 anni, guidava anche il trattore

(ANSA) - FIRENZE, 27 MAR - Cieco per l'Inps, ma vedente per ospedali e ambulatori Asl dove andava per i controlli medici, così per un decennio ha continuato a percepire due assegni, uno per la cecità, l'altro come invalido civile anche per il diabete e l'obesità. Il tribunale di Firenze ha condannato un 70enne a 5 anni per reati di falso e truffa. Nelle indagini della tenenza della Gdf di Borgo San Lorenzo coordinate dal pm Paolo Barlucchi venne pure filmato mentre guidava con perizia un trattore a Vicchio, reato poi depenalizzato, e coglieva ciliegie. Il condannato 'giocava' su una reale 'retinopatia proliferante, poi curata con successo in modo risolutivo già dal 2001. Tuttavia alle commissioni mediche dell'Inps sosteneva di non essere in grado di vedere e veniva classificato come cieco. Condannato a sei mesi per falsa attestazione un parente, che talvolta lo accompagnava.

18:35Uccide figli e si suicida, forse motivi economici

(ANSA) - TRENTO, 27 MAR - Ci sarebbero difficoltà economiche alla base del gesto di Gabriele Sorrentino, l'uomo di 45 anni che a Trento ha ucciso due dei suoi tre figli - la terza era in gita scolastica - e poi si è tolto la vita lanciandosi da una roccia. L'uomo, hanno spiegato gli inquirenti, svolgeva delle attività finanziarie, lavorava in casa ed era normalmente in casa con i figli quando la moglie non c'era. I rapporti con la moglie erano ottimi. La donna avrebbe riferito che questa mattina la coppia avrebbe dovuto firmare il rogito per l'acquisto di un appartamento. Lei ad un certo punto sarebbe uscita ed avrebbe lasciato il marito a casa con i due figli; quando è rientrata, ha scoperto che i due bimbi erano stati uccisi. L'auto di Sorrentino è stata ritrovata dalle forze dell'ordine nel parcheggio di un albergo a Sardagna, una località sulla collina che sovrasta Trento; all'interno della vettura, un costoso suv, sul sedile posteriore erano fissati i seggiolini per i piccoli.

18:22Juve: Allegri twitta, complimenti a Sarri

(ANSA) - FIRENZE, 27 MAR - ''Sinceri complimenti all'amico Maurizio per la Panchina d'oro, risultato che premia il lavoro quotidiano sul campo!''. Questo il tweet che Massimiliano Allegri ha postato per rallegrarsi con Sarri fresco vincitore del riconoscimento assegnato oggi dai colleghi a Coverciano. Il tecnico della Juventus, che ha vinto questo premio negli ultimi due anni, è stato battuto per tre voti (25 a 22) dal collega del Napoli. I due si affronteranno al San Paolo domenica prossima per il campionato e mercoledì 5 aprile per la semifinale di ritorno di Coppa Italia.

18:21Nato: venerdì ministeriale esteri, prima volta di Tillerson

(ANSA) - BRUXELLES, 27 MAR - La ministeriale esteri della Nato, inizialmente prevista per la prossima settimana (5-6 aprile), è stata anticipata a venerdì 31 marzo. Lo ha reso noto l'ufficio stampa dell'Alleanza Atlantica. Alla riunione parteciperà per la prima volta anche il nuovo Segretario di Stato Usa, Rex Tillerson, che nei giorni scorsi aveva fatto sapere di avere altri impegni per le date iniziali. L'anticipo della data permetterà quindi un confronto diretto, in una riunione in cui - a quanto si apprende - il focus principale sarà la preparazione del vertice straordinario della Nato che si terrà il 25 maggio a Bruxelles con la presenza di Donald Trump. In particolare, uno dei temi sarà il criterio di valutazione della partecipazione alle missioni e operazioni della Nato nell'ottica del 'riequilibrio degli oneri' e dell'aumento delle spese per la difesa, col ritorno al livello del 2% del Pil, chiesto con forza dall'amministrazione Usa agli alleati europei e al Canada.

18:19Calcio: Figc, Sibilia e Ulivieri vicepresidenti

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - Il Consiglio federale della Federcalcio, riunitosi a Coverciano, ha eletto vice presidenti della Figc Cosimo Sibilia e Renzo Ulivieri. Il presidente della Lega Nazionale Dilettanti, in qualità di vice presidente più votato, assume la carica di vicario. Il consiglio ha votato all'unanimità la decadenza degli organi della Lega di serie A, presidente, vicepresidente e consiglio di Lega.

Archivio Ultima ora