Dalai Lama a Milano fra grande attesa e proteste cinesi

Pubblicato il 18 ottobre 2016 da ansa

Dalai Lama a Milano fra grande attesa e proteste cinesi

Dalai Lama a Milano fra grande attesa e proteste cinesi

MILANO. – Alla dirompente crescita della Cina come potenza economica sta seguendo un corrispondente peso politico e culturale e in questa ottica vanno inquadrate le proteste della comunità asiatica per la visita del XIV Dalai Lama Tenzin Gyatso a Milano. Una tre giorni a partire da giovedì mattina, durante i quali l’icona del pacifismo riceverà le chiavi della città come deciso da una delibera approvata dal precedente Consiglio comunale durante il mandato di Giuliano Pisapia che nel 2012 gli consegnò il Sigillo di Milano. E il sindaco Giuseppe Sala lo incontrerà, forse all’aeroporto di Malpensa. Una decisione che oggi come allora ha suscitato, appunto, la contestazione della comunità cinese milanese.

Ma il Dalai Lama è molto atteso in città e in Italia come simbolo vivente della pace, dell’armonia fra uomo e natura e come memoria storica di come la Cina di Mao si comportò nei confronti del piccolo e indifeso Tibet. Sono molti coloro che vogliono vederlo e confrontarsi sui temi internazionali e spirituali.

Il primo appuntamento pubblico del Dalai Lama è in programma subito dopo il suo arrivo giovedì mattina, con una conferenza riservata agli studenti universitari al Teatro Arcimboldi. Fuori dal teatro, messo a disposizione dal Comune, è annunciato un presidio per contestarlo. Già tutti esauriti i posti per la conferenza, organizzata dall’Università Milano-Bicocca in collaborazione con l’istituto studi di buddhismo tibetano Ghe Pel Ling. Il Dalai Lama terrà la sua lezione al termine della quale risponderà alle domande degli studenti. Poi, sempre al Teatro Arcimboldi, riceverà dal presidente del Consiglio Comunale Lamberto Bertolè la cittadinanza onoraria.

Nella stessa giornata incontrerà l’arcivescovo di Milano, cardinale Angelo Scola. Venerdì e sabato, invece, a Rho-Fiera Milano terrà una serie di lezioni aperte a tutti. “Io il Dalai Lama lo incontrerò e non temo ripercussioni”, ha specificato Sala mentre fonti del Consiglio Comunale sottolineano che la consegna della cittadinanza onoraria non intende rappresentare un’ingerenza nelle questioni politiche della Cina e non vuole essere nemmeno un gesto ostile, ma il rispetto di una decisione democratica del Consiglio comunale.

“Quella dell’attribuzione della cittadinanza onoraria al Dalai Lama è un’iniziativa che riteniamo sbagliata e che offende decine di migliaia di cittadini cino-milanesi, perché non tiene conto dell’effettiva realtà storica e attuale del rapporto tra la Cina e la regione del Tibet e presenta la figura del Dalai Lama non semplicemente come esponente religioso ma come capo di uno stato che in realtà non esiste”, è stata invece la netta presa di posizione della comunità del gigante asiatico.

La console Wang Dong nei giorni scorsi ha incontrato il prefetto esprimendo preoccupazione. Ma a dimostrazione che il ‘sentiment’ verso l’ospite è tutt’altro che questo, dopo quattro giorni di lavoro in silenzio i Monaci del Namgyal, il Monastero del Dalai Lama a Dharamsala, hanno terminato la realizzazione del mandala (una rappresentazione simbolica del cosmo, realizzata con intrecci di fili su telaio o con polveri di vario colore sul suolo), omaggio per l’arrivo del loro maestro. Hanno lavorato nell’atrio del palazzo comunale di Rho, sede della Fiera, dove l’opera sarà portata quando vi arriverà il Dalai.

(di Claudio Scarinzi/ANSA)

Ultima ora

00:26Calcio: Ancelotti “vittoria importante, Bayern crescerà”

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - "Possiamo migliorare la fase difensiva, siamo destinati a crescere e io sono fiducioso. La squadra può solo crescere, ma era importante partire bene, con una vittoria". Così Carlo Ancelotti ha commentato la vittoria del Bayern Monaco per 3-1 sul Bayer Leverkusen, con i gol dei nuovi Suele e Tolisso, ma soprattutto con il rigore di Lewandowski, concesso con l'ausilio del Var, che ha chiuso definitivamente la partita dell'Allianz arena. Il centravanti polacco è stato trattenuto in area, ma l'arbitro non aveva visto il fallo del giocatore ospite.

23:28Francia: il Monaco non si ferma più, 1-0 al Metz

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - Un gol di Radamel Falcao ha regalato vittoria e primato momentaneo al Monaco, al termine dell'anticipo della 3/a giornata della Ligue 1. I monegaschi, privi di Mbappè, proprio grazie al punto del centravanti colombiano a 12' dalla fine (su assist di Ghezzal), sono riusciti a vincere per 1-0 sul campo del Metz, salendo così a quota 9 punti in classifica, con tre partite e altrettante vittorie. Il Metz, invece, è sempre fermo all'ultimo posto, a 0 punti, come il Nizza di Balotelli che, però, ha una partita in meno. Il PSG sarà in campo domenica sera, alle 21, in casa contro il Tolosa. Domani Lione, Marsiglia e Saint-Etienne possono raggiungere la squadra di Principato.

23:14Calcio: Germania, Bayern che inizio e tris al Laverkusen

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - Il Bayern Monaco è partito con il piede sull'acceleratore, nella Bundesliga 2017/18. La squadra allenata da Carlo Ancelotti ha battuto per 3-1 il Bayer Leverkusen, chiudendo i conti in soli 52'. In vantaggio con il neoacquisto Suele (ex Hoffenheim), dopo soli 9' e grazie a un preciso colpo di testa su punizione di Rudy, i bavaresi hanno raddoppiato con un altro neoacquisto, Tolisso (ex Lione), al 19', su assist di Vidal. Ci ha pensato il solito Robert Lewandowski a calare il tris al 7' della ripresa, mentre a Mehmedi è rimasta solo la soddisfazione del gol della bandiera al 20' st. Pioggia e tanta umidità nell'Allianz arena per questo esordio del Bayern che ha aperto alla grande la nuova stagione. Prima del match un minuto di raccoglimento è stato osservato per commemorare le vittime del terrorismo a Barcellona.

22:44Calcio: Spagna, il Leganes parte bene e piega 1-0 l’Alaves

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - Il Leganes ha battuto l'Alaves 1-0, nella partita che ha inaugurato la Liga 2017/18. La squadra allenata da Asier Garitano, nello stadio Municipal de Butarque, si è assicurata i primi tre punti della stagione grazie al gol di Appelt, realizzato dopo 24' di gioco. I padroni di casa poco prima, al 17', avevano comunque rischiato di andare sotto su calcio di rigore, ma Garcia ha sbagliato la trasformazione. I giocatori delle due squadre sono entrati in campo con in mano uno striscione sul quale era scritto #ContigoBarcelona #StopTerrorismo, per commemorare le vittime dell'attacco terroristico di Barcellona. Grande atmosfera nello stadio Municipal de Butarque, dove è andato in scena il primo minuto di raccoglimento con il pubblico in rigoroso silenzio.

22:41Incendio in appartamento nel centro di Cosenza, 3 vittime

(ANSA) - COSENZA, 18 AGO - Tre persone sono morte nell'incendio di un appartamento in uno stabile di corso Telesio, nel centro storico di Cosenza. Lo hanno accertato i vigili del fuoco dopo che sono riusciti ad ispezionare i locali una volta spente le fiamme. Le vittime sono due uomini ed una donna che non sono stati ancora identificati ufficialmente. Si dovrebbe comunque trattare delle tre persone che vivevano nell'appartamento - pare abusivamente - due fratelli e la fidanzata di uno di loro. L'incendio è divampato nel pomeriggio e subito si è diffuso il timore che potessero esserci delle vittime, dal momento che i tre - che i vicini dicevano abitare l'appartamento - non erano stati rintracciati all'esterno dell'edificio. Solo il sopralluogo dei vigili del fuoco, avvenuto in serata con molte cautele a causa del rischio di crolli nel vecchio edificio, ha portato alla certezza che i tre erano morti. (ANSA).

22:14Inter: adesso è ufficiale, Murillo al Valencia

(ANSA) - MILANO, 18 AGO - L'Inter ha ceduto Jeison Murillo al Valencia. L'accordo, annuncia il club nerazzurro in una nota, è stato raggiunto grazie a un prestito biennale con obbligo di riscatto. Il difensore non si era allenato con il resto della squadra ad Appiano Gentile e ha raggiunto la Spagna nel primo pomeriggio. "Al giocatore - scrive l'Inter - i migliori auguri da parte di tutto il club per la sua nuova avventura professionale".

22:03Stadio: Lazio-Coni, accordo di due anni per l’Olimpico

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - La Lazio ha raggiunto l'accordo con il Coni per la disponibilità dello stadio Olimpico nelle prossime due stagioni agonistiche. L'11 agosto scorso era stata invece la Roma a siglare un'intesa con il Comitato olimpico nazionale italiano, ma per tre stagioni, una in più del club biancoceleste presieduto da Claudio Lotito.

Archivio Ultima ora