Roma 2024: Giomi, ‘no’ scelta drammatica

(ANSA) – ROMA, 19 OTT – “Dal mio punto di vista ciò che è accaduto è drammatico. È la cosa più incomprensibile e inaccettabile per un Paese. Aver rinunciato ai Giochi olimpici sulla base di un braccio di ferro, per me è inaccettabile”. È il duro sfogo del presidente della Fidal, Alfio Giomi, commentando la rinuncia alla candidatura di Roma ai Giochi del 2024 a seguito del ‘no’ del Comune. “Io la vivo veramente come un’occasione perduta di dimensioni colossali – ha detto Giomi a margine della presentazione del ‘Progetto Generazione Atletica’ al Ministero dell’Istruzione- abbiamo rinunciato a questo, non solo a un discorso economico e di investimenti ma anche a far crescere la nostra cultura. Non è che noi ci fermiamo. Ci inventeremo mille altri progetti, ma è chiaro che i Giochi avrebbero cambiato e dato nuove opportunità a tutti per svilupparsi e crescere”. Giomi è infine convinto che la rinuncia alla candidatura non minerà la credibilità dello sport italiano a livello internazionale.

Condividi: