Assessora inneggia fascismo: sindaco, bufera strumentale

(ANSA) – NUORO, 19 OTT – “Quanto accaduto a Predappio non ha nulla a che vedere con la vita politica e amministrativa del comune di Siniscola. Invitiamo chi chiede dimissioni o sedute straordinarie del consiglio di provare a impegnare il tempo per fare qualcosa di concreto per la comunità”. Il sindaco Pierluigi Farris e la sua maggioranza – il comune è governato da una lista civica con esponenti anche ex Fi e Fdi – rispondono così alla bufera mediatica che si è scatenata su Facebook dopo la pubblicazione di un video in cui l’assessora alla Cultura, Paola Fadda, chiede a un suo parente, ex balilla, di fare il saluto fascista davanti alla tomba di Mussolini. Un video che segue la pubblicazione, circa un mese fa sempre su Faceboob, di una foto dello stesso Mussolini Duce con un commento del presidente del consiglio comunale, Luigi Floris: “viva il Duce”. Nello stesso contesto il sindaco avrebbe messo un “mi piace” a una foto con il saluto romano. I gruppi di opposizione gridano allo scandalo e chiedono dimissioni e chiarimenti. “L’inneggio al fascismo è palese – attacca il consigliere Antonio Satta del gruppo Zente Nova – sindaco e maggioranza relazionino in consiglio in merito alle loro esternazioni. Chiediamo inoltre le immediate dimissioni di Floris”. Ma la maggioranza contrattacca. “Non siamo né di destra né di centro né di sinistra, ci siamo candidati come lista civica – spiega i consiglieri di ‘Orgoglio Siniscola’, coalizione vincente alle ultime elezioni – Qui c’è solo il tentativo di bloccare il duro lavoro intrapreso dall’amministrazione comunale per raggiungere i risultati che tutti i cittadini si attendono. Rappresentiamo l’intera comunità, compreso quel gruppo di anziani che si sta godendo le vacanze alla terme e che pochi giorni fa ha visitato il monumento di Predappio. Lasciate perdere le polemiche sterili che hanno fatto male a Siniscola in questi anni e accettate il responso democratico delle urne”. Nel frattempo, i gruppi di opposizione Zente Nova, Unione per Siniscola, Identità e rinnovamento e Siniscola insieme, depositeranno domani la richiesta formale per una seduta ad hoc del consiglio comunale. (ANSA).

Condividi: