Coppa Venezuela: quando le piccole entrano nella storia

Pubblicato il 19 ottobre 2016 da redazione

Coppa Venezuela: Quando le piccole entrano nella storia

Coppa Venezuela: Quando le piccole entrano nella storia

CARACAS – Nelle varie coppe nazionali storie di cavalcate epiche, di imprese memorabili, di outsider capaci di ribaltare il pronostico ce ne sono tante. Basta pensare alla nostra Coppa Italia dove l’Alessandria ha coccolato il sogno di alzare il trofeo fino alle semifinali, quando il Milan ha sbarrato la strada ai grigi.

Sull’altra sponda dell’oceano qui in Venezuela, si sta vivendo una situazione simile, ma in questo caso sono addirittura due le squadre delle cosidette piccole che lotteranno per mettere in bacheca la Copa Venezuela e non solo, ma anche con la possibilità di disputare la Copa Sudamericana. Le formazioni in questione sono Zulia ed Estudiantes de Caracas, quest’ultima già retrocessa in Segunda División.

Oggi sul campo del José Encarnación noto come Pachenco Romero, andrà in scena la gara di ritorno della finale della Coppa Venezuela tra la squadra lagunare e gli accademici. Nel match d’andata disputato a Caracas hanno pareggiato 0-0 e perciò tutto si deciderà nei 90 minuti finali e forse anche oltre.

“Sono sicuro che loro presenteranno uno schema difensivo, cercando di colpirci in contropiede. Dovremo essere pazienti” ha dichiarato “Champion” Marcano, allenatore dello Zulia. Dal canto suo Daniel Lanata ha confessato: “Siamo felici per la gara che abbiamo fatto l’altro giorno. Siamo stati bravi a mantenere la porta inviolata. La finale è ancora tutta da decidere, restano novanta minuti dove tutto può succedere e dove è vietato sbagliare”.

Dal 1932, ventotto squadre hanno vinto la Coppa Venezuela, chi sarà la ventinovesima? Lo scopriremo stasera.

Probabili formazioni

Zulia: E. González, Chirinos, Plazas, Romero, Notaroberto, Palomino, Moreno, Savarino, Palmezano, J. González, Paz

Estudiantes de Caracas: Váldes, Valdez, Lugo, Salazar, Pereira, Yagüez, Angel, Cabello, Russo, Ramirez, Duarte

(Fioravante De Simone)

Ultima ora

12:48Attacco Kabul: tv, almeno 18 i morti

(ANSA) - KABUL, 21 GEN - I morti nell'attacco di un commando di talebani ieri all'Hotel Intercontinental di Kabul sarebbero "almeno 18". Lo riferisce la Tv Tolo. L'emittente, che prima aveva rilanciato un bilancio ufficiale di sei morti, cita ora fonti non precisate.

12:28Scontro in galleria nel bresciano, 7 feriti

(ANSA) - BRESCIA, 21 GEN - Sette persone sono rimaste ferite, di cui tre in modo grave, in un incidente che si è verificato all'alba all'interno della galleria Trentapassi a Pisogne, in provincia di Brescia. Tre le auto coinvolte in una carambola probabilmente nata a causa dell'alta velocità e per una manovra azzardata. La galleria è stata riaperta al traffico dopo alcune ore nelle quali sono stati effettuati i rilievi di polizia. Tre feriti sono, condizioni critiche, sono stati trasportati in ospedale con l'elisoccorso.

12:24Sci: Brignone con la febbre, diserta superG Cortina

(ANSA) - CORTINA D'AMPEZZO, 21 GEN - L'azzurra Federica Brignone, vincitrice una settimana fa dell'ultimo superG di cdm a Bad Kleinkirchheim, ha la febbre e cosi' non partecipa al superG di oggi a Cortina con inizio alle 11.45. L'atleta italiana ha infatti 38 di febbre ed una forte debolezza. Ha cosi' preferito rinunciare alla gara di oggi per guarire e poter tornare in pista martedi' nel gigante di San Vigilio di Marebbe che l'azzurra vinse lo scorso.

12:21Israele: in arrivo Pence, deputati arabi contro suo discorso

(ANSAmed) - TEL AVIV, 21 GEN - I deputati arabo israeliani boicotteranno - anche se ancora non si sa con quali modalità - il discorso del vicepresidente Usa Mike Pence di domani alla Knesset. Lo ha confermato il leader della 'Lista Araba Unita' Ayman Odeh definendo Pence "pericoloso" e dotato di "una visione messianica" che mette in pericolo la regione. Il vicepresidente americano arriverà oggi pomeriggio in Israele dalla Giordania dopo essere stato in Egitto. Domani mattina il primo incontro con il premier Benyamin Netanyahu e quindi nel pomeriggio l'intervento alla Knesset. In serata cena nella residenza del premier e il giorno successivo, martedì, visita al presidente Reuven Rivlin, al Museo della Shoah di Yad Vashem a Gerusalemme e quindi al Muro del Pianto. Pence arriva in Israele a più di un mese dalla decisione di Trump su Gerusalemme capitale dello stato ebraico e al trasferimento dell'ambasciata da Tel Aviv che hanno portato alla rottura delle relazioni con i palestinesi e gran parte del mondo arabo.

12:19Germania: Schulz, ‘oggi c’è molto in gioco’

(ANSA) - BERLINO, 21 GEN - "Oggi è uno di quei giorni in cui c'è molto in gioco, per l'Spd, per il nostro Paese e per l'Europa. Sono fiducioso e auspico che vi sia un dibattito onesto. Si devono imporre gli argomenti migliori". È quello che ha scritto su twitter Martin Schluz, prima del congresso straordinario del partito ,che si apre fra poco a Bonn, dove il leader dei socialdemocratici terrà un discorso alle 11.30. I delegati dell'Spd dovranno votare sull'accordo uscito dai colloqui esplorativi con l'Unione di Angela Merkel, per consentire un ingresso nella fase delle consultazioni in vista della formazione di un governo. Il partito è diviso e il risultato è aperto.

11:50Tennis: Australia, Nadal ai quarti, resterà n.1

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - Rafa Nadal ha raggiunto i quarti di finale degli Australian Open. Il 31enne mancino di Manacor ha dovuto però impiegare quasi 4 ore per avere ragione dell'argentino Diego Schwartzman, n.26 Atp, superato 6-3 6-7(4) 6-3 6-3. L'affermazione consente al maiorchino di conservare la prima posizione mondiale anche dopo il primo Slam della stagione, comunque vada a finire. Il suo prossimo avversario sarà Marin Cilic, n.6 Atp, che ha regolato pure lui in quattro set (6-7 6-3 7-6 7-6), lo spagnolo Pablo Carreno Busta, n.11 Atp.

11:49Tennis: Australia, Seppi si ferma agli ottavi

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - Si ferma agli ottavi la corsa di Andreas Seppi agli Australian Open. Il 33enne altoatesino si è dovuto arrendere al 23enne britannico Kyle Edmund, n.49 Atp, che lo ha superato in 4 set: 6-7(4) 7-5 6-2 6-3, in due ore e 57 minuti. Per i colori azzurri resta in pista negli ottavi Fabio Fognini che stanotte troverà il ceco Tomas Berdych, 19ma testa di serie.

Archivio Ultima ora