Usa 2016: Clinton vola nei sondaggi, per Trump ultima spiaggia

Pubblicato il 19 ottobre 2016 da ansa

Nella notte il duello finale, il tycoon punta sul rischio brogli

Nella notte il duello finale, il tycoon punta sul rischio brogli

NEW YORK. – Nella notte si consuma il duello finale tra Donald Trump e Hillary Clinton. L’ultimo grande appuntamento mediatico della campagna elettorale statunitense, con ascolti record che vedono oltre 80 milioni di americani incollati al piccolo schermo. Un dibattito al veleno, drammatico, che ha come teatro la University of Nevada di Las Vegas. Moderato da Chris Wallace, volto della Fox.

Per il candidato repubblicano si tratta quasi dell’ultima spiaggia, visto che a venti giorni dal voto la ex first lady domina nei sondaggi. Hillary Clinton vola, riconquistando dopo l’episodio del malore a Ground Zero il ruolo di favorita assoluta. Anche se, in una campagna elettorale atipica sotto molti punti di vista, la sorpresa e il colpo di scena sono sempre dietro l’angolo, anche a tre settimane dall’Election Day.

E il continuo stillicidio di email rubate al capo della campagna di Hillary e pubblicate da Wikileaks rappresenta sempre una minaccia costante. Ma per adesso i numeri vanno in una sola direzione. Per l’agenzia Bloomberg Clinton ha nove punti di vantaggio. Per il sito specializzato RealClearPolitics, che fa la media delle principali rilevazioni, guida di oltre sette lunghezze.

Ma è il dato sui ‘grandi elettori’ che lascia intravedere grandi chance di vittoria per Clinton, visto che negli ultimi sondaggi in quindici stati-chiave ne avrebbe più di 300 dalla sua parte: ben oltre i 270 necessari per conquistare la Casa Bianca. Insomma, tutto fa dire a gran parte degli osservatori che solo una “rimonta storica” potrebbe oramai salvare il tycoon.

Del resto il “mese orribile” del miliardario ha lasciato il segno. Tra il video scandalo e le accuse di molestie sessuali, è stato un “ottobre nero” come mai nella storia recente si era visto per un candidato presidenziale. Candidato che ora si gioca il tutto per tutto e punta più che mai sulla carta dei brogli elettorali, nonostante le ire di Barack Obama e dello stesso establishment repubblicano. E a rischio di creare enormi tensioni alla vigilia del voto, in un Paese già molto diviso.

Secondo alcuni dei principali commentatori dei media americani Trump in questa fase sembra più alla ricerca di un capro espiatorio che di altro, per poter giustificare la probabile sconfitta. Per altri invece non ha alcuna intenzione di mollare, e crede ancora nel successo finale. Ma puntando tutto sullo zoccolo duro dei suoi sostenitori, con una tattica così aggressiva da rendere difficile una espansione dei consensi, anche a destra.

Intanto sul palco di Las Vegas va in scena anche la sfida degli ospiti. Tra gli inviti di Trump, dopo le ‘accusatrici’ di Bill Clinton dello scorso dibattito, ci sono quello a Malik Obama, ‘fratellastro’ del presidente Barack Obama, e quello a Patricia Smith, madre di una delle vittime dell’attacco al consolato di Bengasi nel 2011. Tra gli ospiti di Clinton invece la numero uno di HP Meg Whitman, repubblicana anti-Trump, e il miliardario Mark Cuban.

(di Ugo Caltagirone/ANSA)

Ultima ora

18:51Maltempo: in arrivo temporali sulle regioni settentrionali

(ANSA) - ROMA, 24 NOV - Una perturbazione di origine atlantica interesserà nella giornata di domani le regioni settentrionali. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteo avverse. L'avviso prevede dalle prime ore di domani, sabato 25 novembre, precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria, appennino Emiliano ed alta Toscana. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, possibili grandinate e forti raffiche di vento. Dal primo pomeriggio di domani, inoltre, si prevedono venti forti dai quadranti settentrionali sul Piemonte. Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per domani, sabato 25 novembre, allerta gialla sui bacini occidentali dell'Emilia Romagna, sul Friuli Venezia Giulia nord orientale, su tutti i bacini liguri - ad eccezione di quelli del settore occidentale - sulla Toscana settentrionale e sull'Umbria orientale. (ANSA).

18:49Inaugurati nuovi spazi tempio buddista Prato, folla cinesi

(ANSA) - PRATO, 24 NOV - Folla di cittadini cinesi in piazza del Mercato Nuovo a Prato per l'inaugurazione dei nuovi spazi del tempio buddista "Pu hua si", che ha dato il benvenuto a 80 monaci provenienti dalla Cina per festeggiare il raddoppio degli spazi. La superficie dei locali è passata da 700 a 1.400 metri quadrati, facendolo diventare il tempio buddista più grande della Toscana. La comunità religiosa dei cinesi di Prato ha investito 2 milioni di euro dal 2009 ad oggi. Alla cerimonia erano presenti anche il sindaco di Prato Matteo Biffoni, il prefetto Rosalba Scialla, il vescovo di Franco Agostinelli e il presidente dell'Associazione di amicizia dei cinesi Xu Qiulin. (ANSA).

18:48Imbrattarono chiesa Bari, reato estinto dopo volontariato

(ANSA) - BARI, 24 NOV - Hanno fatto tre mesi di volontariato, intrattenendo bambini di famiglie svantaggiate, aiutando nelle attività parrocchiali e facendo giardinaggio, i tre studenti universitari baresi che il 23 settembre 2016 hanno imbrattato con spray di vari colori il portone della Chiesa Mater Ecclesiae, nel quartiere Poggiofranco di Bari. Trascorsi i tre mesi di messa alla prova, da giugno ad agosto 2017, con "esito assolutamente positivo" scrive il Tribunale, i tre 20enni, tutti studenti di ingegneria incensurati che rispondevano di deturpamento e imbrattamento di un bene immobile, hanno ottenuto l'estinzione del reato. "È stata una bravata fatta senza pensarci, ma abbiamo imparato la lezione" hanno detto. "L'esperienza ci è servita sotto tanti aspetti - hanno spiegato - sia per comprendere l'errore, sia perché fare volontariato ci ha messo in contatto con ragazzi a rischio e ci ha fatto sentire utili alla comunità".

18:42Migranti: chiusa galleria Bombi a Gorizia

(ANSA) - TRIESTE, 24 NOV - Il Comune di Gorizia ha chiuso oggi la Galleria Bombi, dove nelle settimane scorse avevano trovato rifugio numerosi migranti extracomunitari in attesa del permesso di soggiorno, provenienti soprattutto dai Paesi del Nord Europa. Dopo un intervento di sanificazione, a entrambi i lati della galleria è stata collocata una rete metallica alta quattro metri che - riferisce l'amministrazione comunale - dovrebbe rimanere in quella posizione per un periodo di circa due mesi. "Spero la si possa togliere anche prima - commenta il sindaco, Rodolfo Ziberna - vedremo come evolverà la situazione nei prossimi giorni. Ma ciò che conta, oggi - aggiunge - è il fatto che si sia posto fine a una situazione incresciosa e disumana che non poteva assolutamente continuare, con centinaia di persone che dormivano in condizioni inaccettabili. Sono certo che chi si preoccupava per la loro dignità e la loro salute oggi sarà felice del fatto che siano stati trasferiti al caldo, in strutture adeguate".

18:23Foto rubate a Diletta Leotta, indaga Procura minori Milano

(ANSA) - MILANO, 24 NOV - Indaga ora la Procura per i minorenni di Milano sulla vicenda degli scatti senza veli e di alcuni video hard rubati dal cellulare della giornalista e noto volto di Sky Sport Diletta Leotta e poi diffusi sul web. Da quanto si è saputo, infatti, la Procura milanese, che nei mesi scorsi aveva aperto un fascicolo a carico di ignoti con l'ipotesi di reato di accesso abusivo a sistema informatico, ha trasmesso nelle scorse settimane l'inchiesta ai pm minorili competenti per gli accertamenti sulla posizione di un minorenne che avrebbe condiviso inizialmente le immagini on line. L'inchiesta, che era coordinata dal dipartimento guidato dal pm milanese Alberto Nobili, era scattata dopo la denuncia, presentata dalla presentatrice tv alla Polizia postale, dopo la diffusione su internet, nel settembre dello scorso anno, di una decina di immagini e di alcuni filmati che la ritraevano nuda e che lei conservava nel 'cloud', ossia nella memoria virtuale del suo telefonino.

18:10Tafferugli e autostrada occupata, chiesto giudizio per 49

(ANSA) - BOLOGNA, 24 NOV - Il 30 novembre 2010 una manifestazione antagonista con centinaia di persone attraversò la città di Bologna per protestare contro la 'riforma Gelmini', con tafferugli nel piazzale della stazione ferroviaria e poi l'occupazione del tratto cittadino dell'autostrada A14 dove il corteo marciò per circa un'ora. Per quei fatti la Procura di Bologna ha chiesto il rinvio a giudizio per 49 persone, accusate a vario titolo di interruzione di pubblico servizio, resistenza a pubblico ufficiale, travisamento, getto pericoloso di cose, accensione di fumogeni e manifestazione non preavvisata. La richiesta è firmata dal Pm Enrico Cieri. Gli imputati, appartenenti ai collettivi universitari e studenteschi, difesi dagli avvocati Ettore Grenci, Simone Sabattini, Marina Prosperi, Andrea Gaddari, Andrea Ronchi e Mario Marcuz, saranno il 21 dicembre davanti al Gup Francesca Zavaglia. (ANSA).

18:08Calcio: Hamsik, con la Juventus non sarà match scudetto

(ANSA) - NAPOLI, 24 NOV - ''Con la Juve non sarà un match-ball scudetto. Lo sarebbe stato se si fosse trattato dell'ultima partita di campionato. Invece è ancora presto, il Napoli sta molto bene, giochiamo davanti ai nostri tifosi, dobbiamo fare una bella figura. Faremo di tutto per portare sei punti a casa nelle prossime due gare''. Marek Hamsik parla a Radio Kiss Kiss dei prossimi impegni del Napoli e focalizza l'attenzione sulla gara di domenica prossima in Friuli, ma comincia soprattutto ad entrare nel clima del big-match dell'1 dicembre al San Paolo con i campioni d'Italia. ''Con Udinese e Juventus - conclude il capitano del Napoli - ci aspettano due partite importanti. Pensiamo prima all'Udinese, sarà complicato affrontarla, c'è l'esordio di Oddo, un campo difficile. In testa abbiamo solo l'Udinese perché sappiamo che non sarà facile e noi dobbiamo vincere''.

Archivio Ultima ora