Renzi torna con la spinta di Obama, crescita contro populismi

Pubblicato il 19 ottobre 2016 da ansa

President Barack Obama and Italian Prime Minister Matteo Renzi leave after their joint news conference in the Rose Garden of the White House in Washington, Tuesday, Oct. 18, 2016. (ANSA/AP Photo/Pablo Martinez Monsivais)

President Barack Obama and Italian Prime Minister Matteo Renzi leave after their joint news conference in the Rose Garden of the White House in Washington, Tuesday, Oct. 18, 2016. (ANSA/AP Photo/Pablo Martinez Monsivais)

WASHINGTON. – Matteo Renzi rientra in Italia pronto ad incrociare il fioretto con l’Ue e forte di un risultato “incredibile”: gli onori di Barack Obama per celebrare un “rapporto mai così stretto” tra Italia e Usa e l’eredità di un presidente Usa che spinge sulla crescita come arma contro il populismo. Nel colloquio nello studio ovale e poi nello State dinner, il premier italiano ha trovato conferma di una “convergenza personale” e di un’agenda comune che non considera mirati ad uno spot di Obama in vista del referendum. D’altra parte, è il ragionamento di Palazzo Chigi, il sì degli americani alle riforme è ovvio come per il premier dovrebbe esserlo anche in Italia.

Ridurre l’ultima visita di Stato concessa da Obama ad un endorsement al governo in vista del 4 dicembre è secondo il premier un errore. Come non è vero, smentiscono fonti italiane, che il presidente Usa abbia omaggiato, con tanto di cena finale nel prato della Casa Bianca, l’Italia per chiedere un maggior impegno in Libia. Il referendum, a quanto si apprende, non è stato il piatto forte del colloquio di circa due ore.

“Abbiamo fatto una lunga discussione sull’Ue – racconta Renzi – sulla necessità del coraggio contro la paura, della crescita contro l’austerity. Sul fatto che i populismi si alimentano nella crisi della crescita c’è totale sintonia così come sull’approccio ai migranti mentre in Ue aprono la bocca ma non le porte”.

Neanche la tempistica della visita di Stato, chiariscono fonti di governo, è stata decisa in vista del referendum. L’invito di Obama, “amante dell’Italia come la moglie Michelle”, è arrivato a Renzi durante una pausa del G7 in Giappone prima che la battaglia sul referendum entrasse nel vivo. “Io e Michelle, prima di andare via, vogliamo fare una grande cosa insieme a te”, sarebbe stato l’invito arrivato dal leader americano.

D’altra parte, gli americani considerano “ovvio, scontato” dire sì a riforme che nell’obiettivo del governo riducono i costi della politica e l’instabilità degli esecutivi. In quest’ottica, sostengono ambienti di governo, si spiega anche il fatto che Obama abbia consigliato a Renzi di rimanere anche in caso di sconfitta. Gli Usa tifano per la stabilità politica: vale per Obama e vale, in caso di vittoria, per Hillary Clinton.

Oggi il premier ha pranzato con Neera Tanden, del think tank di John Potesta, capo della campagna della Clinton. Ma in realtà, dicono fonti vicine a Renzi, i contatti diretti con la candidata dem risalgono alle primarie. Ma è il successo della missione Usa e la consapevolezza che “l’Italia è un paese affidabile, non più un problema da qualche anno”, a incoraggiare Renzi ad andare avanti nella sua strategia.

Domani, se ci sarà occasione, ma sicuramente nelle prossime settimane il premier non ha intenzione di abbassare la testa in Ue anche in caso di arrivo di una lettera della commissione sulla manovra, data per scontata come “la caduta delle foglie in autunno”.

Per Renzi il deficit del 2,3 per cento “è il più basso degli ultimi 10 anni” e le regole sono state rispettate. “Su cosa l’Ue ci può dire di no? – ragiona il premier – Sulla scuola di Amatrice, sull’ immigrazione… Me lo scrivano, mi mandino due righe del portavoce anonimo’ e io ti dico: apri la procedura di infrazione sui paesi che non fanno la relocation, io ancora aspetto, come dice Alfano, la procedura di ringraziamento per essermi attivato sugli hotspot”.

(dell’inviata Cristina Ferrulli/ANSA)

Ultima ora

13:31Tennis: Laver Cup, Nadal e Federer insieme in doppio

(ANSA) - ROMA, 20 SET - C'è voluto l'inossidabile nome di un mito del tennis come Rod Laver per vedere insieme per la prima volta nella stessa parte della rete Roger Federer e Rafa Nadal, i vincitori dei 4 Slam 2017 (35 in due). Accadrà il prossimo fine settimana, da venerdì 22 a domenica 24 settembre Praga, sul veloce indoor della O2 Arena, che ospiterà la 1/a edizione della Rod Laver Cup, evento unico nel suo genere, a cominciare dal format che vede i campioni della racchetta difendere i colori dell'Europa da una parte (capitanata da Bjorn Borg) e del resto del mondo dall'altra (capitanata da John McEnroe), sulla falsariga della Ryder Cup golfistica. La formula della Laver Cup prevede tre giorni di incontri, con 3 singolari e un doppio ogni giornata, e un doppio decisivo in caso di parità.

13:30Calcio: Uefa, confermati Agnelli e Gazidis nell’Esecutivo

(ANSA) - ROMA, 20 SET - Andrea Agnelli è stato confermato nel Comitato esecutivo dell'Uefa. La ratifica per il numero 1 della Juventus, fresco di nomina alla guida del'Eca, è avvenuta durante il 13/o Congresso straordinario dell'Uefa che si è tenuto a Ginevra. Agnelli sarà membro dell'Esecutivo con un mandato di quattro anni, ratificata anche la nomina dell'altro rappresentante dell'Associazione dei club europei, Ivan Gazidis dell'Arsenal. Il Congresso, fa sapere l'Uefa, ha anche eletto il russo Alexey Sorokin come nuovo membro europeo del Consiglio Fifa per un mandato che durerà fino al 2021. Nella riunione sono stati approvati dei cambiamenti agli Statuti Uuefa, i cui effetti si vedranno sul nuovo memorandum di intesa tra Uefa e l'Associazione delle Leghe Calcistiche Professionistiche Europee (EPFL) e, in attesa dell'approvazione del Comitato Esecutivo, l'obiettivo sarà quello di garantire alla EPFL un posto nel Comitato Esecutivo in futuro.

13:27Terremoto: inaugurata scuola Arquata con Boschi e De Micheli

(ANSA) - ARQUATA DEL TRONTO (ASCOLI PICENO), 20 SET - "Dalle nostre parti si dice 'sposa bagnata, sposa fortunata'. Noi diciamo 'scuola bagnata, scuola fortunata'. Abbiamo bisogno di fortuna perché quest'anno ci è capitato di tutto". Lo ha detto il sindaco di Arquata del Tronto Aleandro Petrucci, durante l'inaugurazione della nuova scuola della cittadina colpita dal terremoto, donata dalla Fondazione La Stampa-Specchio dei tempi. Cerimonia, sotto una pioggia scosciante, a cui sono presenti il sottosegretario della presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi, il commissario alla ricostruzione Paola De Micheli, il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, il presidente della Fondazione Lodovico Passerin d'Entreves. "Però oggi è una giornata particolare, importante" ha aggiunto, perché la scuola "per Arquata significa la continuità. Noi abbiamo lavorato molto per far tornare qui le famiglie con i bambini". Il primo cittadino di Arquata ha ringraziato "immensamente" la Fondazione La Stampa-Specchio dei tempi "che ci ha donato questa bella scuola. Solo quattro mesi fa la posa della prima pietra con John Elkann, a cui va il nostro ringraziamento. In quattro mesi è stata realizzata questa magnificenza". E poi "già che ci siamo - ha concluso scherzando -, ci hanno promesso anche una piccola palestra, vuol dire che faremo un'altra inaugurazione".(ANSA).

13:19Boldrini, la politica vada oltre i sondaggi, Moro un esempio

(ANSA) - ROMA, 20 SET - "Oggi più che mai serve una politica che sia animata da principi e valori, che sia capace di alzare lo sguardo e di proporre un progetto che vada oltre il sondaggio delle ultime ore. Aldo Moro, in tutta la sua vita, propose questa idea alta della politica". Lo ha detto la presidente della Camera Laura Boldrini nel corso del suo intervento alla presentazione "Immagini di una vita. Una mostra per Aldo Moro". "Politica come vocazione, come sobrietà. Oggi - ha proseguito la presidente - abbiamo visto su un quotidiano nazionale delle belle foto di Aldo Moro: rigoroso e formale nel porsi, anche tra i bambini. Ripercorrerne la vicenda umana e politica, come si propone di fare questa mostra, rappresenta dunque un grande contributo di qualità al dibattito politico e alla vita delle istituzioni."

13:19M5S: domani voto primarie online, confermati i candidati

(ANSA) - ROMA, 20 SET - "Domani, giovedì 21 settembre, sarai chiamato a votare su Rousseau per scegliere il Candidato Premier del MoVimento 5 Stelle e designando Capo della forza politica che depositerà il programma elettorale sotto il simbolo del M5S alle prossime elezioni". Lo annuncia il blog di Beppe Grillo confermando la lista dei candidati in corsa e sottolineando come i risultati del voto saranno depositati presso due notai e resi pubblici solo nella serata della proclamazione del vincitore, sabato a Rimini.

13:18Violenza sessuale: Boldrini, nuove misure, più tutele

(ANSA) - ROMA, 20 SET - "Un appello alle forze politiche perché si approvi un provvedimento che aumenti la protezione e le tutele per le donne e rafforzi le misure di interdizione contro gli uomini violenti". A lanciarlo è la presidente della Camera Laura Boldrini in riferimento agli episodi di violenza contro le donne che si sono registrati ultimamente.

13:06Confindustria: maxi ammanco edili Vda, ex presidente ammette

(ANSA) - AOSTA, 20 SET - Un maxi ammanco di oltre 400 mila euro dalle casse della sezione edile di Confindustria Valle d'Aosta: è quanto è emerso dalla contabilità dopo l'elezione del nuovo presidente Gian Luca Berger, che subentra dopo 24 anni di guida interrotta del collega Federico Jacquin. E' stato lo stesso ex presidente a risolvere il mistero del buco finanziario, ammettendo, in una intervista pubblicata oggi dal quotidiano La Stampa, di aver preso i soldi dopo un momento di difficoltà della propria azienda: "Sono pronto a restituire tutto", assicura Jacquin. "E' in corso una scrupolosa attività di verifica contabile per i periodi antecedenti all'elezione del nuovo presidente", precisa una nota di Confindustria. "Si tratta di una vicenda molto delicata - commentano dall'associazione degli industriali valdostani - che non coinvolge Confindustria Valle d'Aosta in quanto la stessa non gestisce in alcun modo i fondi a disposizione della Sezione edile". (ANSA).

Archivio Ultima ora