Mons. Porras: “Cev disposta ad assumere il ruolo di mediatore tra Governo e Opposizione”

Mons. Porras: “Cev disposta ad assumere il ruolo di mediatore tra Governo e Opposizione”
Mons. Porras: “Cev disposta ad assumere il ruolo di mediatore tra Governo e Opposizione”
Mons. Porras: “Cev disposta ad assumere il ruolo di mediatore tra Governo e Opposizione”

CARACAS – La “Conferencia Episcopal Venezolana” si è oferta a partecipare come mediatore per aprire una finestra al dialogo tra Governo e Opposizione. Ma, perchè sia possibile una agevolazione del dialogo sostiene che è necessario fissare una agenda chiara e precisa.

Mons. Baltazar Porras, che sarà ordinato “Principe della Chiesa” prossimamente, ha sottolineato che la Cev non agisce individualmente ma “riceve indicazioni dalla sua presidenza”.

– Più che quello di mediatore – ha precisato Mons. Porras – la Cev è disposta ad assumere il ruolo di “agevolatore del dialogo”. In altre parole, sono le parti interessate a dover proporre soluzioni.

Mons. Porras, inoltre, ha reso noto che, dopo la richiesta di Governo e Opposizione, di un intervento della Chiesa, la Cev ha incontrato sia esponenti del Governo sia rappresentanti del Tavolo dell’Unità.

Il neo Cardinale ha comunque sottolineato che la soluzione alla crisi è implicita nella Costituzione. La figura del Referendum, stando al porporato, offre la possibilità di uscire pacificamente dalla crisi.

– Il Governo – ha detto – può vincerlo o perderlo. E’ un meccanismo pacifico. Non capisco perchè negare un diritto alla popolazione.

L’opposizione, rappresentata dal Tavolo dell’Unità, una coalizione eterogenea di partiti e piccoli movimenti politici, la prossima settimana dovrà affrontare la sfida di raccogliere il 20 per cento delle firme Stato per Stato per poter esigere poi il Referendum per destituire il capo dello Stato.

Condividi: