Alluvione Genova: assolta ex assessore Paita

(ANSA) – GENOVA, 21 OTT – E’ stata assolta Raffaella Paita, l’ex assessore regionale alla Protezione civile della Liguria, accusata di omicidio e disastro colposo per l’alluvione di Genova del 9 ottobre 2014. L’esondazione del torrente Bisagno causò la morte dell’ ex infermiere Antonio Campanella e molti danni a cittadini e attività commerciali del centro città. Paita, attuale capogruppo Pd in Consiglio regionale era a processo per la mancata diramazione dell’allerta. E’ stata assolta per non aver commesso il fatto dal gup durante il processo con rito abbreviato. L’accusa aveva chiesto la condanna a due anni e otto mesi. Il gup ha rinviato a giudizio Gabriella Minervini, ex dirigente alla protezione civile regionale. Il processo inizierà il prossimo 14 marzo. “Sono stati due anni terrificanti ma sono sempre stata convinta di avere fatto quello che potevo e dovevo”, ha detto Paita. “Ora corro da mio figlio per dirgli che la mamma si era comportata bene”. Per il difensore, avvocato Corradino: “È una sentenza che ristabilisce la verità”.

Condividi: