Moto: Marquez, giusto fermare le prove libere

(ANSA) – ROMA, 21 OTT – “Decisamente non è stato il giorno migliore per correre dopo il Giappone. Già questa mattina non mi ero divertito molto, ma è andata così. Ad ogni modo, hanno fatto bene a decidere di fermare le prove: continuare era troppo pericoloso”. Lo ha detto a Sky Sport il pilota della Honda Marc Marquez, già campione del mondo dopo lo scorso Gran Premio a Motegi, commentando lo stop odierno alla seconda sessione di libere del Gp d’Australia. “Le extra-morbide non le ho usate – aggiunge lo spagnolo a proposito dell’errore con le gomme che è costato la retrocessione all’ultimo posto di Valentino Rossi – proprio per il limite di 10 giri al loro impiego”. Confida in un miglioramento delle condizioni meteo anche Jorge Lorenzo, oggi non ultimo solo per la penalizzazione del compagno-rivale Rossi. “Ho compiuto solo 5 giri – commenta sempre a Sky Sport l’ormai ex campione del mondo in carica – D’altronde, sapevamo che da domani dovrebbe piovere meno. Per me, comunque, non è stato giusto cancellare i tempi di Valentino”.

Condividi: