A New York fiera di Maastricht con pezzi da museo

Pubblicato il 24 ottobre 2016 da ansa

fiera-ny

NEW YORK. – Giovanni da Verrazzano torna a New York: una mappa del suo primo viaggio lungo la costa nordamericana è la star di Tefaf New York 2016, la grande fiera dell’arte gemella di Maastricht che per la prima volta sbarca nella Grande Mela con l’intenzione di insediarcisi con cadenza semestrale. 10 milioni di dollari per un “portolano” di due metri per uno, dipinto in oro liquido, lapislazzuli e acquarelli su sei pelli di pergamena. La mappa fu creata nel 1531 a Genova dal cartografo Vesconte Maggiolo che potrebbe aver accompagnato l’esploratore fiorentino nel suo viaggio al servizio dei re di Francia.

Cammelli, leoni, elefanti, draghi e unicorni, ma anche i cannibali che fecero a pezzi e divorarono il fiorentino nel suo secondo, sfortunato viaggio nel Nuovo Mondo, sono usati per descrivere i vari continenti allora conosciuti. E per la prima volta è raffigurata su una mappa la foce dell’Hudson, quel porto naturale attorno al quale è sorta la città di New York.

Con quasi cento dealer da 13 paesi tra cui tanti italiani The European Fine Art Foundation include con pezzi da museo dagli egiziani al giorni nostri. Tra i tanti “greatest hits” il sarcofago di una principessa dalla necropoli di Tebe del nono-ottavo secolo avanti Cristo offerto dalla Safani Gallery newyorchese. Phoenix Ancient Art di Ginevra/New York ha ricreato un mini Pantheon al centro del quale un’Afrodite senza braccia ricorda la Venere di Milo. Tanti grandi quadri, da un San Gerolamo di Mattia Preti a un Claude Monet in Normandia, e poi mobilia, gioielli, arte asiatica e africana.

Ma è la mappa di Maggiolo, con la sua storia di curiosità e coraggio, di guerre e di pace di cinque secoli fa, che lascia i visitatori a bocca aperta: è in ottimo stato di conservazione e ce sono solo 21 precedenti, nessuno dei quali in mani private. Di portolani di Maggiolo se ne contava uno di quattro anni più antico alla Biblioteca Ambrosiana di Milano ma è stato distrutto dalle bombe nella seconda guerra mondiale.

Le motivazioni dietro la mappa sono chiaramente politiche: bandiere e linee di demarcazioni segnano le rispettive zone di influenza di Portogallo, Spagna e Francia. I sovrani delle potenze di allora sono raffigurati sopra i loro regni e molte importanti città-stato sono raffigurate a volo d’uccello. Meno chiaro il rapporto del cartografo con il suo mecenate: “Ci piace pensare che sia stato Andrea Doria”, dicono i rappresentanti di Daniel Crouch Rare Books di Londra che hanno acquistato il portolano da una collezione privata britannica.

(di Alessandra Baldini/ANSA)

Ultima ora

04:58Terremoto: scossa 3.2 nel Reatino, Amatrice trema ancora

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - Una scossa di magnitudo 3.2 è stata registrata alle 4:08 dall'Ingv nella provincia di Rieti ad una profondità di 9 km. I comuni più vicini all'epicentro sono Amatrice, Campotosto, Accumoli e Capitignano. (ANSA).

00:24Mondiali 2018: Montenegro-Polonia 1-2

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Vittoria esterna delle Polonia che ha battuto 2-1 Montenegro in una partita giocata a Podgorica e valida per il gruppo E delle qualificazioni al Mondiale del 2018. Ha aperto le marcature Lewandowski al 40' per la Polonia, pari di Mugosa al 62'. La rete della vittoria porta la firma di Piszczek all'81'.

00:22Mondiali 2018: Scozia-Slovenia 1-0

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - La Scozia ha battuto 1-0 la Slovenia in una partita giocata a Glasgow e valida per il gruppo F delle qualificazioni al Mondiale del 2018. La rete è stata segnata da Martin all'88'.

00:13Mondiali 2018: Irlanda del Nord-Norvegia 2-0

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - A Belfast l'Irlanda del Nord ha battuto 2-0 la Norvegia in una partita valida per il gruppo C delle qualificazioni ai mondiali di Russia 2018. Le reti sono state segnate da Ward al 2' e Washington al 32'.

23:28Calcio: Bari-Novara 0-0, pugliesi rallentano ancora

(ANSA) - BARI, 26 MAR - Il Bari, dopo la debacle di Trapani, rallenta ancora la sua marcia verso l'alta classifica pareggiando 0-0 con il Novara al San Nicola. Nonostante il sostegno dei 21mila sugli spalti, Floro Flores e Brienza non sono riusciti a scardinare l'ordinata difesa disposta da Boscaglia. Nella ripresa Floro Flores ha avuto due buone occasioni non concretizzate, mentre il Novara si è difeso con ordine. Nel finale c'è stato lo sterile forcing pugliese, ma l'innesto di Maniero per un attacco a due punte non ha accresciuto il potenziale balistico biancorosso e soprattutto non ha dato i risultati sperati. Il Bari sale a quota 47, mentre il Novara resta in scia con 46 punti.

22:32Ventenne pestato da branco ad Alatri, è morto a Roma

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - E' morto stasera all'Umberto I di Roma il ventenne di Alatri pestato a sangue in piazza nella città in provincia di Frosinone. Lo si è appreso da fonti investigative. Emanuele Morganti non ce l'ha fatta dopo ore di agonia ed un intervento chirurgico. Era stato aggredito due notti fa da un gruppo di persone dopo una lite in un locale nel centro storico del comune frusinate per difendere la fidanzata. Il pm della procura di Frosinone ed i carabinieri stanno interrogando alcuni sospettati.

21:49Marine Le Pen, ‘l’Ue morirà, la gente non la vuole più’

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - "L'Unione europea morirà perche' la gente non la vuole più". Ne è convinta Marine Le Pen, la candidata euroscettica alle presidenziali in Francia. Durante un comizio elettorale a Lille la leader del Front National ha rassicurato i suoi sostenitori che lasciare l'eurozona, come da lei proposto, "non trascinerebbe il Paese nel caos". "E' arrivato il tempo di sconfiggere i 'globalisti'. Il mio è un messaggio di libertà, emancipazione e liberazione", ha aggiunto Le Pen invitando "tutti i patrioti a riunirsi sotto la nostra bandiera".

Archivio Ultima ora