Mesa y cultura en la Navidad venezolana con Miro Popic

Pubblicato il 08 novembre 2016 da redazione

plato

CARACAS. – El hotel JW Marriott Caracas conjuntamente con la Asociación de Comunicadores Gastronómicos de Venezuela (Acogave) cerrará el sábado 12 de noviembre a las 11:30 a.m. el ciclo de conversatorios de 2016 sobre gastronomía con el tema “Mesa y cultura en la Navidad venezolana” a cargo de Miro Popic, periodista, escritor, conferencista y editor especializado en vinos y gastronomía.

El conocido comunicador, ganador del Tenedor de Oro de la Academia Venezolana de Gastronomía, se referirá a cómo se construyen las tradiciones a partir de lo que comemos y hará un análisis del por qué reservamos las hallacas para degustarlas en el mes de diciembre, como un ejemplo de unidad en torno a la comida. El autor de “El libro del Pan de Jamón” también hablará del origen y desarrollo de esta tradicional preparación como condumio clásico de las fiestas decembrinas venezolanas.

Editor desde 1992 de la Guía Gastronómica de Caracas, Popic actualmente es columnista de vinos de la revista Todo en Domingo del diario El Nacional y colaborador en diversas publicaciones internacionales. Entre su obra editada también figuran: “Misión Gula”, “Manual de Vino”, “Comer en Venezuela”, “El pastel que somos” y coautor en “Diez menús bien pensados” y de la “Guía Mundial del Vino Slow Food”.

Los asistentes a este conversatorio también podrán apreciar diferentes mesas dispuestas para la cena navideña, entre ellas una muestra de vajilla, cubertería y cristalería de artistas venezolanos, colección privada de Miguel Ángel Becerra, director de la Galería G7 del Centro de Arte Los Galpones. Mesas del grupo Capuy y la mesa de la chef Margarita Ochoa, especialista en cocina artística de vanguardia, flores y brotes comestibles.

Con estos conversatorios mensuales el hotel JW Marriott Caracas, durante todo el año 2016, se dedicó a la promoción y el conocimiento de las costumbres y tradiciones que conforman la memoria gustativa del venezolano y la gastronomía actual.

“Mesa y cultura en la Navidad venezolana” se realizará el sábado 12 de noviembre a las 11:30 a.m. en el Lobby Lounge del hotel JW Marriott Caracas. Los interesados deberán inscribirse a través de las redes sociales donde recibirán la confirmación de su participación.

Twitter e Instagram: @sur_restaurante
facebook: restaurant-sur-caracas

Ultima ora

15:52Gb: all’asta l’ultimo quadro dipinto da Winston Churchill

(ANSA) - LONDRA, 22 OTT - Va all'asta l'ultimo dipinto realizzato da Winston Churchill: lo annuncia l'agenzia Pa citando un dirigente della celebre casa d'aste Sotheby's. L'opera, raro esempio d'arte 'astratta' nella produzione di sir Winston, s'intitola 'The Goldfish Pool At Chartwell'. Fu completata nel 1962 e donata poco prima della morte del primo ministro britannico della Vittoria (nel '65) al sergente Edmund Murray, sua storica guardia del corpo. Rievoca il luogo che Churchill definì "il più speciale al mondo" per rilassarsi durante la II guerra mondiale. Stando alle previsioni, dovrebbe essere aggiudicata per una cifra attorno alle 80.000 sterline, circa 90.000 euro. Pittore dilettante quanto prolifico, oltre che statista, storico, giornalista e premio Nobel per la letteratura, Churchill dipinse in un quarantennio - dopo essersi appassionato all'hobby del pennello a partire dagli anni '20, come strumento per uscire dalla depressione in un momento politico e personale buio - 544 fra acquerelli e altre opere.

15:38Catalogna: Dastis,molte immagini violenza polizia sono false

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - "Finora, molte delle immagini diffuse sono dei fake, se c'è stato uso della forza da parte della polizia è stato limitato e comunque rispettava le disposizioni delle autorità" per il rispetto della legge. Lo ha detto il ministro degli Esteri spagnolo Alfonso Dastis alla Bbc, rispondendo ad una domanda sulla violenza della polizia il primo ottobre in Catalogna, durante le operazioni di voto del referendum indipendentista. "Se c'è stato uso della forza, e alcune immagini in effetti lo testimoniano, non è stato deliberato, ma è stato provocato", ha aggiunto Dastis.

15:36Namibia: rivincita del rinoceronte, azzoppato un bracconiere

(ANSA) - IL CAIRO, 22 OTT - Un cacciatore di frodo ha avuto la peggio in una battuta al rinoceronte in un parco nazionale del nord della Namibia: è stato gravemente ferito ad una gamba dall'animale e poi arrestato. La vittoria del rinoceronte sul suo persecutore consumatasi nell'Etosha National Park è stata descritta dal sito del quotidiano "The Namibian" basandosi su informazioni della polizia di Kunene. L'uomo, Luteni Muharukua, di età imprecisata, era penetrato nel parco assieme ad altri bracconieri per cacciare rinoceronti. Mentre erano sulle tracce di un esemplare, l'altrimenti mansueto mammifero è "sbucato dal nulla e ha caricato" i criminali: nella fuga, Muharukua è caduto e il rinoceronte "lo ha gravemente ferito alla gamba". A minacciare l'esistenza di questi animali imponenti ma "dall'indole pacifica" è il commercio di corni che ha causato la morte della metà dei rinoceronti durante gli anni Settanta.

15:31Russia: liberato Navalny dopo 20 giorni di prigione

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - Il leader dell'opposizione russa Aleksey Navalny è stato rilasciato dopo aver scontato i 20 giorni di carcere che gli erano stati inflitti per aver organizzato una manifestazione non autorizzata. Uscito dal carcere, Navalny ha dichiarato sui social che spera di partecipare ad una manifestazione organizzata in serata nella città meridionale di Astrakhan.

15:30Referendum: Regione Lombardia, alle 12 affluenza 10,8%

(ANSA) - MILANO, 22 OTT - In Lombardia alle 12 ha votato il 10,75% degli elettori. Il dato è riferito al 97,5% delle sezioni, 8.893 sezioni su 9.224. Lo ha comunicato Regione Lombardia, precisando che l'affluenza del 6,25%, resa nota in un primo momento, si riferiva solo a una parte delle sezioni e che il conteggio del sistema elettronico era in via di aggiornamento.

15:30Anp, Londra corregga Dichiarazione Balfour o sarà causa

(ANSAmed) - TEL AVIV, 22 OTT - Se la Gran Bretagna non corregge "l'errore storico" della Dichiarazione Balfour, l'Autorità nazionale palestinese (Anp) andrà avanti per "vie legali". Lo ha detto il ministro degli affari esteri Ryad al Malki in vista delle celebrazioni di Londra per i 100 anni della Dichiarazione del 2 novembre 1917 sulla creazione di "un focolare nazionale ebraico" in Palestina, allora provincia ottomana. "Andremo avanti con le procedure legali, se la Gran Bretagna - ha detto in un'intervista - insiste nella sua posizione".

15:20Direttore Oms revoca nomina ambasciatore a Mugabe

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - Il direttore generale dell'Oms Tedros Ghebreyesus ha revocato l'incarico al presidente dello Zimbawe Robert Mugabe come ambasciatore di buona volontà dell'Oms in seguito alle opposizioni e alle polemiche che si sono accese subito dopo l'annuncio dell'incarico. ''Ho ascoltato attentamente tutti coloro che hanno espresso le loro preoccupazioni - fa sapere in una nota - Mi sono anche consultato con il governo dello Zimbabwe e abbiamo concluso che questa decisione è nel migliore interesse dell'Oms''.

Archivio Ultima ora