Benvenuti nell’era della “post-verità”, parola dell’anno

Pubblicato il 16 novembre 2016 da ansa

Benvenuti nell'era della 'post-verità',parola dell'anno

Benvenuti nell’era della ‘post-verità’,parola dell’anno

LONDRA. – ‘Post verità’, ossia quando la verità è una variabile indipendente. Ci sono voluti il referendum britannico sulla Brexit e la vittoria di Donald Trump alle presidenziali Usa perché questo neologismo irrompesse finalmente sulle pagine del prestigioso Oxford Dictionary.

Anzi, vi entrasse addirittura come la parola dell’anno. La scelta – che ogni 12 mesi arricchisce la bibbia della lingua inglese di un termine nuovo, a dare il senso di un idioma e di un mondo che cambiano – è caduta per il 2016 su un’espressione composta: ‘post-truth’, appunto, in italiano ‘post-verità’.

Espressione che descrive l’atteggiamento non solo e non tanto di chi dice il falso, ma di chi considera alla stregua di un optional la differenza tra ciò che è vero e ciò che non lo è: spacciando indifferentemente argomenti sensati o meno – senza darsi pena di consentire una verifica – a seconda dei propri fini e dei propri interessi del momento.

Il concetto è stato richiamato a più riprese nel corso della campagna referendaria per la Brexit, alimentata dalla diffusione di paure e cifre talora palesemente inverosimili. E ancor più durante la battaglia senza esclusione di colpi che ha permesso oltre Oceano a Trump di sconfiggere Hillary Clinton, in barba all’establishment e alle previsioni, nella corsa alla Casa Bianca.

Ora ha fatto breccia anche fra i custodi della lingua che presiedono alla cura dei dizionari di Oxford. Al punto che l’indicazione della parola dell’anno (non succede sempre) è stata la stessa per l’edizione britannica come per quella americana aggiornata al 2016.

‘Post-truth’, riporta la Bbc, ha prevalso in una short list finale che comprendeva fra l’altro ‘brexiteer’ (sostenitore della Brexit). Si tratta del resto, ha sentenziato Casper Grathwohl, uno dei componenti della commissione oxfordiana, “di una di quelle parole che potrebbero definire il nostro tempo”.

Va detto tuttavia che l’espressione non è esattamente contemporanea. A coniarla, sebbene con un significato un po’ diverso, pare sia stato 25 anni orsono lo scrittore e sceneggiatore serbo naturalizzato statunitense Steve Tesich. Una conferma del fatto che in fondo il fenomeno precede l’uso che – nello scandalo della cultura, della politica e dei media mainstream – ne hanno fatto outsider alla Trump o alla Nigel Farage: approfittando, nel mondo virtuale del web, dell’eco planetaria indistinta di social network e affini.

Le radici sono forse in concetti d’uso ormai corrente (ma un tempo impensabili) come “guerra umanitaria”, “esportazione della democrazia” o “giornalisti embedded”: figli d’una neolingua orwelliana a cui la post-verità rende adesso l’ultimo omaggio.

(di Alessandro Logroscino/ANSA)

Ultima ora

21:13Libia: rapiti funzionari dell’Onu, poi rilasciati

(ANSA) - ROMA, 28 GIU - Funzionari dell'Onu sono stati rapiti, e poi rilasciati, dopo che il loro convoglio è stato attaccato da uomini armati vicino a Zawiyah, a circa 50 chilometri a ovest di Tripoli. Secondo i media internazionali i rapitori farebbero parte di un gruppo locale affiliato ad Al Qaida. A bordo dei mezzi Onu viaggiavano un americano, due svedesi, due giordani, un team di sicurezza romeno e alcuni libici.

21:11Maltempo flagella Centro Nord, allerta in diverse regioni

(ANSA) - TORINO, 28 GIU - Nubifragi, trombe d'aria, esondazioni e allagamenti. E' allerta meteo sulle regioni del Centro Nord, a causa della perturbazione di origine atlantica che sta dividendo in due il Paese, uno scarto termico di venti gradi tra la Valle d'Aosta e la Sicilia. Con il sole e l'afa regine al Sud, Piemonte, Liguria, Lombardia e Veneto riaprono l'ombrello e contano i danni dei violenti acquazzoni, tra alberi sradicati e tetti scoperchiati, mentre Emilia-Romagna e Toscana fanno i conti soprattutto col forte vento e il mare mosso. Il Dipartimento della Protezione civile, d'intesa con le Regioni coinvolte, ha emesso un avviso di condizioni meteo avverse.

20:54Rifiuti: A Ercolano corteo e mascherine contro roghi tossici

(ANSA) - ERCOLANO (NAPOLI), 28 GIU - Un corteo per dire stop allo sversamento illegale dei rifiuti e ai roghi tossici si è svolto, questa sera, lungo le strade di Ercolano (Napoli). A promuoverlo i volontari dell'associazione "Salute Ambiente Vesuvio" che, a seguito degli ultimi roghi nell'area delle cave in contrada Castelluccio nel cuore del Parco Nazionale del Vesuvio, hanno chiesto interventi celeri alle istituzioni contro chi inquina e deturpa il territorio. Alla testa del corteo, partito da piazza Trieste, i giovani delle parrocchie con lo striscione 'Il Vesuvio non è una discarica', a seguire le Mamme Vulcaniche, i sacerdoti del decanato, le scuole, il mondo del volontariato e comuni cittadini che hanno indossato mascherine "perché in alcune ore non si può respirare a causa dei fumi". (ANSA).

20:51Interrotta per 100′ circolazione treni per albero caduto

(ANSA) - PERUGIA, 28 GIU - Interrotta per circa un'ora e tre quarti a causa di un albero caduto a causa del forte vento la linea ferroviaria tra Ellera e Magione, sulla tratta Firenze-Foligno. Personale di Rfi è subito intervenuto e ha rimosso il tronco permettendo ai treni di tornare a circolare. Al momento della caduta della pianta non c'erano convogli lungo il percorso. Le ferrovie hanno quindi attivato un servizio navetta su bus tra Ellera e Magione fino al momento della riapertura.

20:48Libia: fonti libiche, rilasciati i funzionari Onu rapiti

(ANSA) - TRIPOLI, 28 GIU - I funzionari dell'Onu rapiti oggi in Libia vicino a Tripoli dopo un attacco da parte di uomini armati al loro convoglio sarebbero già stati rilasciati. Lo si apprende da fonti locali secondo le quali a bordo dei mezzi Onu viaggiavano un americano, due svedesi, due giordani, un team di sicurezza romeno e alcuni libici.

20:42Libia:agenzia Mena,’attacco Al Qaida, rapiti funzionari Onu’

(ANSA) - TRIPOLI, 28 GIU - Funzionari dell'Onu sono stati rapiti dopo che il loro convoglio è stato attaccato da uomini armati vicino a Zawiyah, a circa 50 chilometri a ovest di Tripoli. Non si hanno al momento notizie sulla sorte dei sette dipendenti dell'Unsmil, la missione delle Nazioni Unite in Libia. Lo riferisce l'agenzia egiziana Mena. La stessa agenzia cita Sky News secondo la quale i rapitori farebbero parte di un gruppo locale affiliato ad Al Qaida.

19:53Attore Diele: pm dispone nuovi esami tossicologici

(ANSA) - SALERNO, 28 GIU - Domenico Diele dovrà ripetere gli esami tossicologici, questa volta con un prelievo di materiale cheratinico, come i capelli. Lo ha disposto il pm della procura della repubblica di Salerno, Elena Cosentino, che ha notificato un avviso sia all'indagato per omicidio stradale aggravato, sia ai familiari di Ilaria Dilillo, la 48enne travolta dall'attore lungo l'autostrada A2 del Mediterraneo all'altezza dell'uscita di Montecorvino Pugliano (Salerno). L'accertamento tecnico irripetibile si svolgerà venerdì prossimo. Diele, pur avendo ottenuto il beneficio degli arresti domiciliari, resta nel carcere di Salerno - Fuorni, dove si trova ormai da sabato scorso, perché non è ancora stato trovato un braccialetto elettronico, misura necessaria per il trasferimento ai domiciliari.

Archivio Ultima ora