Lettera di Massimo D’Alema agli italiani all’estero

Pubblicato il 18 novembre 2016 da redazione

Massimo D'Alema

Massimo D’Alema

ROMA – Qui di seguito il testo della lettera che Massimo D’Alema, in vista del referendum costituzionale, ha inviato agli italiani all’estero.

Care e cari connazionali,
in questi giorni siete chiamati a votare al referendum per decidere se cambiare oppure no la nostra Costituzione. È una decisione importante per la nostra democrazia e la nostra rappresentanza.

Per “nostra” intendo anche quella degli italiani nel mondo, cioè quella Circoscrizione estero fatta di 12 deputati e 6 senatori che introducemmo durante i governi dell’Ulivo del 1996-2001, con la modifica degli articoli 48, 56 e 57 della Costituzione, quella oggi in vigore.

Con il referendum vi si chiede di cambiare molti articoli della Carta e di rinunciare alla vostra rappresentanza in Senato, poiché il Senato cambierà funzione e rappresenterà quelle autonomie territoriali – regioni e comuni – con le quali voi stessi mantenete molti rapporti culturali, affettivi e persino materiali, soprattutto per chi di voi continua ad avere in Italia una casa, un terreno, vi si reca in vacanza o per studiare. Per chi partecipa a scambi culturali o a interscambi commerciali.

Sarebbe stato importante avere proprio nel Senato delle autonomie territoriali i rappresentanti diretti della Circoscrizione estero, chiamati ad occuparsi del raccordo tra le regioni e i comuni, in materie che riguardano gli italiani nel mondo, dall’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese alla tassazione locale sui beni immobili, dagli interscambi culturali alla promozione turistica, all’associazionismo regionale.

Ma ciò non avverrà. Non avrete più i vostri rappresentanti in Senato. Avrete solo 12 rappresentanti alla Camera dei Deputati, eletti, inoltre, con quella legge elettorale, l’Italicum, che vi esclude sia dal conteggio dei voti che determinano il premio di maggioranza, sia dal ballottaggio.

Questo sistema confinerà gli italiani nel mondo in un ambito di esclusiva testimonianza.

Voi, però, avete il potere di fermarlo votando No al referendum.

Il No che vi chiediamo non è soltanto per difendere i vostri diritti, ma anche per bloccare una “riforma” che umilia il ruolo delle autonomie, riduce la funzione del Parlamento e concentra i poteri nel governo nazionale, senza che vi sia un sistema adeguato di contrappesi e controlli. Al di là di tanti aspetti negativi, questo è il significato di fondo della riforma Renzi.

Non voglio dilungarmi sugli aspetti tecnici, che pure, trattandosi della legge fondamentale dello Stato, sono importanti e che hanno indotto i maggiori costituzionalisti italiani a parlare di un bicameralismo pasticciato e confuso. Mi basta aver sottolineato le sostanziali ragioni politiche che hanno spinto, non a caso, anche l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia a opporsi a questa riforma e a mobilitarsi perché essa non venga approvata.

Per tutti questi motivi è importante votare No, chiedendo così al Parlamento di ripensare l’impianto della riforma e di proporre soluzioni che siano più rispettose delle tradizioni democratiche del nostro Paese.
Un caro saluto,

(Massimo D’Alema)

Ultima ora

16:10Calcio: agente Deulofeu, lui alla Roma? E’ un ipotesi

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - "E' tutto da vedere però la Roma è un grandissimo club, quindi rappresenta un'ipotesi". Gines Carvajal, procuratore di Gerard Deulofeu, è intervenuto ai microfoni di Romanews WebRadio strizzando l'occhio ai giallorossi. L'esterno classe '94 è stato autore di una buona seconda parte di stagione con la maglia del Milan, collezionando 4 gol e 3 assist in 17 presenze. Sono tanti i nomi accostati al club capitolino per individuare il sostituto dell'egiziano Salah.

15:53Motop: Olanda, seconde libere a Vinales

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Maverick Vinales ha firmato il miglior tempo delle seconde libere, classe motoGp, sul circuito olandese di Assen, con il tempo di 1'33"130. Seconda un'altra Yamaha, quella di Jonas Folger, staccato di 367 millesimi. Terza la Honda di Marc Marquez (+0.652). Seguono la Ducati di Andrea Dovizioso (+0.660), la Honda di Cal Crutchlow (+0.698) e la seconda Yamaha ufficiale con Valentino Rossi (+0.700). Completano la top ten - cioè i piloti che al momento accederebbero alla Q2 di domani - Danilo Petrucci, Johann Zarco, Alvaro Bautista e Dani Pedrosa. In una sessione interrotta qualche minuto per la caduta di un pò di pioggia, sono rimasti fuori dal gruppo dei migliori sia Lorenzo (14/o tempo) che Iannone (17/o).

15:49Calcio: Messi apre alla Cina ‘andarci non è impossibile’

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Anche Lionel Messi non esclude una possibile esperienza in Cina. In una intervista a Espn, l'asso argentino del Barcellona apre ad un'avventura nel calcio della Grande Muraglia: "Non posso dire che andare in Cina sia impossibile - afferma l'argentino - nessuno può dire che ci sia qualcosa di impossibile nel calcio di oggi, ma non mi è mai passato per la mente. Terminare la mia carriera al Barcellona è quello che ho sempre voluto e quello che sogno. Penso solo a questo club e a vincere il maggior numero possibile di titoli la prossima stagione".

15:29Brexit:Gentiloni,da May buone intenzioni ma verificare

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - La proposta del premier britannico Theresa May "è una dimostrazione di buone intenzioni, ma ci sono molte cose da verificare nel merito". Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni in conferenza stampa da Bruxelles, al termine del vertice europeo.

15:27Wp, Cia accertò che Putin diresse campagna hackeraggio

(ANSA) - WASHINGTON, 23 GIU - La Cia accertò che Vladimir Putin fu coinvolto direttamente nella campagna di hackeraggio per screditare le presidenziali Usa sulla base di fonti interne al governo russo. Lo rivela il Washington Post che ricostruisce con decine di fonti anonime dell'intelligence Usa le reazioni di Obama per fermare le interferenze russe. La Cia sarebbe venuta in possesso di specifiche istruzioni di Putin per sconfiggere o almeno danneggiare la candidata dem Hillary Clinton e aiutare il suo rivale Donald Trump.

15:26Gentiloni,su migranti Italia soddisfatta da vertice Ue

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - "Sul tema migratorio credo che l'Italia possa essere soddisfatta dalle conclusioni raggiunte, anche se sappiamo bene che i problemi con cui ci dobbiamo confrontare non si risolvono con le conclusioni di un documento del Consiglio europeo". Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni nella conferenza stampa a Bruxelles.

15:22Calcio: Berlusconi, Donnarumma? Serve indulgenza

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Tradiscono di più i politici o i calciatori? "I calciatori sono professionisti, fa parte della loro professione cambiare squadra". E il portiere del Milan "Donnarumma è un bravissimo ragazzo di 18 anni che si trova davanti a scelte difficili e con somme importanti. Non bisogna giudicarlo male". Lo ha detto Silvio Berlusconi, intervistato a L'Aria che tira su La7. Invece "sono stati 500 i politici che hanno cambiato casacca in questa legislatura sovvertendo il voto degli italiani", ha sottolineato.

Archivio Ultima ora