Dialogo e sapere, nasce l’Accademia Europea delle Religioni

Pubblicato il 18 novembre 2016 da ansa

Professor Alberto Melloni

Professor Alberto Melloni

ROMA. – Il sapere si mette al servizio del dialogo e della pace. Nasce con questo spirito l’Accademia Europea delle Religioni che vedrà il suo primo appuntamento a Bologna, il 4 e 5 dicembre. L’iniziativa promossa dalla ‘Fondazione per le Scienze Religiose Giovanni XXIII’ ha già raccolto l’adesione di oltre cinquecento istituzioni, tra università, accademie, centri di ricerca; circa quaranta i paesi coinvolti.

“Il dialogo tra capi religiosi, che si incontrano e cercano di delegittimare le componenti violente, ha dato importanti risultati ma tutto questo ha lasciato fuori, per ragioni storicamente anche comprensibili, il sapere. Con questa iniziativa vogliamo far affiorare alla superficie del discorso pubblico questo aspetto”: lo spiega all’ANSA il professor Alberto Melloni, storico, esperto di vita della Chiesa, docente di Storia del cristianesimo e direttore della Fondazione che ha promosso questa iniziativa.

“Nel paesaggio religioso mutato dell’Europa, e a fronte di un analfabetismo in materia molto consistente, abbiamo sentito la necessità di rimettere in campo il dialogo tra studiosi”, riferisce Melloni spiegando che l’idea è quella di creare una piattaforma permanente di confronto tra gli studiosi dei diversi rami, dalla storia alla filosofia, dalla teologia al diritto, dall’arte alla psicologia, fino agli studi della politica.

Un confronto dunque a trecentosessanta gradi per ridare spessore al confronto. “Oggi come oggi – dice Melloni per fare un esempio – l’unico modo dei governi di parlare del fanatismo terrorista è utilizzare la parola radicalizzazione. Io penso invece che un credente che uccide in nome di Dio è un assassino e basta. Una cosa che invece storicamente ha aiutato i cristiani a parlare tra loro, o le chiese a prendere le distanze dall’antisemitismo, è stato proprio il pensiero storico, filosofico, antropologico”.

Questa iniziativa vede coinvolti esperti e studiosi dell’Europa, della riva Sud del Mediterraneo, del Medio Oriente, dell’area caucasica e della Russia. Dopo l’evento del prossimo dicembre si terrà ogni anno una Convention annuale in primavera (nel 2017 sarà a maggio).

In America un’esperienza del genere è in corso da anni e la loro sessione annuale si tiene in autunno. Un lavoro per favorire il dialogo e la pace? “Sì, ma direi che si va oltre – dice ancora Melloni -. Facciamo un passo in avanti perché i capi religiosi che si abbracciano a favore delle telecamere ha avuto pure effetti positivi ma la ripetizione di questo non può essere l’unica cosa da fare. Perché ritengo che questo lavoro di dialogo e avvicinamento non compete solo all’autorità religiosa ma anche alla trasmissione del sapere”.

Nella prima Convention di Bologna della “European Academy of Religion” interverranno, tra gli altri, il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, il ministro greco dell’Educazione Konstantinos Gavrogiou, il card. Giuseppe Versaldi, Prefetto della Congregazione per l’Educazione cattolica.

(di Manuela Tulli/ANSA)

Ultima ora

04:58Terremoto: scossa 3.2 nel Reatino, Amatrice trema ancora

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - Una scossa di magnitudo 3.2 è stata registrata alle 4:08 dall'Ingv nella provincia di Rieti ad una profondità di 9 km. I comuni più vicini all'epicentro sono Amatrice, Campotosto, Accumoli e Capitignano. (ANSA).

00:24Mondiali 2018: Montenegro-Polonia 1-2

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Vittoria esterna delle Polonia che ha battuto 2-1 Montenegro in una partita giocata a Podgorica e valida per il gruppo E delle qualificazioni al Mondiale del 2018. Ha aperto le marcature Lewandowski al 40' per la Polonia, pari di Mugosa al 62'. La rete della vittoria porta la firma di Piszczek all'81'.

00:22Mondiali 2018: Scozia-Slovenia 1-0

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - La Scozia ha battuto 1-0 la Slovenia in una partita giocata a Glasgow e valida per il gruppo F delle qualificazioni al Mondiale del 2018. La rete è stata segnata da Martin all'88'.

00:13Mondiali 2018: Irlanda del Nord-Norvegia 2-0

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - A Belfast l'Irlanda del Nord ha battuto 2-0 la Norvegia in una partita valida per il gruppo C delle qualificazioni ai mondiali di Russia 2018. Le reti sono state segnate da Ward al 2' e Washington al 32'.

23:28Calcio: Bari-Novara 0-0, pugliesi rallentano ancora

(ANSA) - BARI, 26 MAR - Il Bari, dopo la debacle di Trapani, rallenta ancora la sua marcia verso l'alta classifica pareggiando 0-0 con il Novara al San Nicola. Nonostante il sostegno dei 21mila sugli spalti, Floro Flores e Brienza non sono riusciti a scardinare l'ordinata difesa disposta da Boscaglia. Nella ripresa Floro Flores ha avuto due buone occasioni non concretizzate, mentre il Novara si è difeso con ordine. Nel finale c'è stato lo sterile forcing pugliese, ma l'innesto di Maniero per un attacco a due punte non ha accresciuto il potenziale balistico biancorosso e soprattutto non ha dato i risultati sperati. Il Bari sale a quota 47, mentre il Novara resta in scia con 46 punti.

22:32Ventenne pestato da branco ad Alatri, è morto a Roma

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - E' morto stasera all'Umberto I di Roma il ventenne di Alatri pestato a sangue in piazza nella città in provincia di Frosinone. Lo si è appreso da fonti investigative. Emanuele Morganti non ce l'ha fatta dopo ore di agonia ed un intervento chirurgico. Era stato aggredito due notti fa da un gruppo di persone dopo una lite in un locale nel centro storico del comune frusinate per difendere la fidanzata. Il pm della procura di Frosinone ed i carabinieri stanno interrogando alcuni sospettati.

21:49Marine Le Pen, ‘l’Ue morirà, la gente non la vuole più’

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - "L'Unione europea morirà perche' la gente non la vuole più". Ne è convinta Marine Le Pen, la candidata euroscettica alle presidenziali in Francia. Durante un comizio elettorale a Lille la leader del Front National ha rassicurato i suoi sostenitori che lasciare l'eurozona, come da lei proposto, "non trascinerebbe il Paese nel caos". "E' arrivato il tempo di sconfiggere i 'globalisti'. Il mio è un messaggio di libertà, emancipazione e liberazione", ha aggiunto Le Pen invitando "tutti i patrioti a riunirsi sotto la nostra bandiera".

Archivio Ultima ora