Pirelli TheCal2017, bellezza è mettere a nudo l’anima

Pubblicato il 29 novembre 2016 da ansa

Pirelli TheCal2017, bellezza è mettere a nudo l'anima

Pirelli TheCal2017, bellezza è mettere a nudo l’anima

PARIGI. – Pirelli scrive insieme al fotografo tedesco Peter Lindbergh un nuovo capitolo nel racconto della bellezza femminile e con la quarantaquattresima edizione del Calendario libera la donna dall’ossessione dell’eterna giovinezza e della perfezione, la mette a nudo senza toglierle i vestiti ma scoprendone l’anima.

“In un’epoca in cui le donne sono rappresentate dai media e ovunque come ambasciatrici di perfezione ho pensato fosse importante ricordare a tutti che c’è una bellezza diversa, più reale, autentica, che parla di individualità, del coraggio di essere se stessi e di sensibilità”, spiega Lindbergh presentando il suo lavoro, battezzato ‘Emotional’.

“Spogliando l’anima, sono più nude del nudo” dice Lindbergh e il canone che misura la bellezza non è più lo stesso, diventa la libertà, anche di non essere perfetti. “Amiamo, viviamo, partecipiamo: questo è il momento delle sfide e alle ragazze va detto che passerà la giovinezza – dicono Nicole Kidman, Helen Mirren e Uma Thurman, tre delle protagoniste- e accettare sé stessi è lo sforzo più difficile ed è la bellezza vera, ‘go girls'”!

Per rappresentare questa idea Lindbergh (il fotografo tedesco ha già firmato The Cal nel 1996, nel 2002 e nel 2014 coautore con Patrick Demarchelier dell’edizione celebrativa dei 50 anni) ha usato il biancoenero, una tecnica che accentua questo approccio concettuale.

“E’ il primo piccolo passo per allontanarsi da qualcosa di normale o di reale verso qualcosa di più interessante, che reale non è” spiega il fotografo che nel suo percorso di scoperta è uscito dallo studio andando per le strade di New York, Los Angeles, Berlino, Londra, fin sulla spiaggia francese di Le Touquet.

Lindbergh ha chiamato 14 attrici (e per rispondere a chi si chiede cosa c’entri in questo contesto Anastasia Ignatova, una giovane ricercatrice universitaria russa, basta dire che è la nuora dell’ad di Rostec, con cui Pirelli ha una partnership in Russia) e ha chiesto loro di posare nude.

Non parlava del loro corpo ma delle emozioni: la Mirren si rifugia in una coperta, Charlotte Rampling è intensa anche in tshirt, di Robin Wright colpisce la posa nervosa, Julianne Moore è senza trucco e sembra appena uscita dalla doccia, Uma Thurman si rivela in una risata, e poi ancora sfogli i mesi e trovi Jessica Chastain, Penelope Cruz, Rooney Mara, Nicole Kidman, Lupita Nyong’o, Lea Seydoux, Alicia Vikander, Kate Winslet e Zhang Ziyi.

Volti che testimoniano, ancora una volta, l’amore di Lindbergh per il cinema e che hanno reso la ‘Cité du Cinéma’ di Saint Denis, uno degli studio di produzione cinematografica più importanti d’Europa, la location naturale per la tradizionale cena di gala in cui viene presentato il nuovo Calendario.

“Come artista sento la responsabilità di liberare le donne dall’idea di eterna giovinezza e perfezione – spiega Lindbergh – proposta dal sistema attuale come unico tipo di bellezza ma che non ha nulla a che fare con la realtà e con le donne. Volevo ritrarre le donne attraverso la loro sensibilità e le loro emozioni”.

E alla fine le quindici donne hanno scoperto che mettersi a nudo, togliendosi le maschere che ogni giorno la società costringe ad indossare è più difficile che spogliarsi.

(di Sara Bonifazio/ANSA)

Ultima ora

04:58Terremoto: scossa 3.2 nel Reatino, Amatrice trema ancora

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - Una scossa di magnitudo 3.2 è stata registrata alle 4:08 dall'Ingv nella provincia di Rieti ad una profondità di 9 km. I comuni più vicini all'epicentro sono Amatrice, Campotosto, Accumoli e Capitignano. (ANSA).

00:24Mondiali 2018: Montenegro-Polonia 1-2

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Vittoria esterna delle Polonia che ha battuto 2-1 Montenegro in una partita giocata a Podgorica e valida per il gruppo E delle qualificazioni al Mondiale del 2018. Ha aperto le marcature Lewandowski al 40' per la Polonia, pari di Mugosa al 62'. La rete della vittoria porta la firma di Piszczek all'81'.

00:22Mondiali 2018: Scozia-Slovenia 1-0

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - La Scozia ha battuto 1-0 la Slovenia in una partita giocata a Glasgow e valida per il gruppo F delle qualificazioni al Mondiale del 2018. La rete è stata segnata da Martin all'88'.

00:13Mondiali 2018: Irlanda del Nord-Norvegia 2-0

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - A Belfast l'Irlanda del Nord ha battuto 2-0 la Norvegia in una partita valida per il gruppo C delle qualificazioni ai mondiali di Russia 2018. Le reti sono state segnate da Ward al 2' e Washington al 32'.

23:28Calcio: Bari-Novara 0-0, pugliesi rallentano ancora

(ANSA) - BARI, 26 MAR - Il Bari, dopo la debacle di Trapani, rallenta ancora la sua marcia verso l'alta classifica pareggiando 0-0 con il Novara al San Nicola. Nonostante il sostegno dei 21mila sugli spalti, Floro Flores e Brienza non sono riusciti a scardinare l'ordinata difesa disposta da Boscaglia. Nella ripresa Floro Flores ha avuto due buone occasioni non concretizzate, mentre il Novara si è difeso con ordine. Nel finale c'è stato lo sterile forcing pugliese, ma l'innesto di Maniero per un attacco a due punte non ha accresciuto il potenziale balistico biancorosso e soprattutto non ha dato i risultati sperati. Il Bari sale a quota 47, mentre il Novara resta in scia con 46 punti.

22:32Ventenne pestato da branco ad Alatri, è morto a Roma

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - E' morto stasera all'Umberto I di Roma il ventenne di Alatri pestato a sangue in piazza nella città in provincia di Frosinone. Lo si è appreso da fonti investigative. Emanuele Morganti non ce l'ha fatta dopo ore di agonia ed un intervento chirurgico. Era stato aggredito due notti fa da un gruppo di persone dopo una lite in un locale nel centro storico del comune frusinate per difendere la fidanzata. Il pm della procura di Frosinone ed i carabinieri stanno interrogando alcuni sospettati.

21:49Marine Le Pen, ‘l’Ue morirà, la gente non la vuole più’

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - "L'Unione europea morirà perche' la gente non la vuole più". Ne è convinta Marine Le Pen, la candidata euroscettica alle presidenziali in Francia. Durante un comizio elettorale a Lille la leader del Front National ha rassicurato i suoi sostenitori che lasciare l'eurozona, come da lei proposto, "non trascinerebbe il Paese nel caos". "E' arrivato il tempo di sconfiggere i 'globalisti'. Il mio è un messaggio di libertà, emancipazione e liberazione", ha aggiunto Le Pen invitando "tutti i patrioti a riunirsi sotto la nostra bandiera".

Archivio Ultima ora