Referendum: nella ripartizione Estero si afferma il Sì

Pubblicato il 06 dicembre 2016 da redazione

voto-estero

ROMA- Dopo lunghi mesi di campagna elettorale si è svolto il referendum confermativo sulla riforma costituzionale che era stata approvata in via definitiva dai due rami del Parlamento. Ha vinto nettamente il fronte del No. Sui 50.773.284 elettori chiamati alle urne hanno espresso il loro voto in Italia e all’estero 33.243.845 connazionali, ovvero il 65,47% degli aventi diritto. In Italia l’affluenza complessiva è stata del 68,48% , mentre nella circoscrizione Estero hanno espresso il loro voto 1.245.929 connazionali pari al 30,74 % degli elettori (4.052.341).

Nella ripartizione Europa hanno votato il 33,70% degli aventi diritto. Leggermente inferiore l’affluenza nelle ripartizioni America settentrionale e centrale (31,19%) e Africa Asia Oceania e Antartide (31,91%). Più ridotta la partecipazione nella ripartizione America Meridionale dove la quota dei votanti si attesta al 25,44 %.

A differenza di quanto è avvenuto in Italia, nella circoscrizione Estero prevale nettamente il Sì che ottiene il 64,70% dei consensi (722.672 voti) contro il 35,30% dei No (394.253 voti). Numerose in questo contesto le schede nulle 119.174 (9,56 %) a cui si aggiungono 9.297 schede bianche (0,74 %) e 533 schede contestate e non assegnate (0,04 %).

Per quanto riguarda il dato disaggregato nella ripartizione Europa i votanti sono stati 730.109 (33,70 %). Ai Sì sono andati 415.068 suffragi, pari al 62,42%, mentre il No è stato scelto da 249.876 elettori (37,58%). Vi sono state 4.048 (0,55 %) schede bianche, 60.983 (8,35 %) schede nulle e 134 (0,01 %) schede contestate e non assegnate.

In questa ripartizione in evidenza i risultati della Svizzera dove hanno votato 204.256 elettori pari al 42,32 % degli aventi diritto. Netta la vittoria del Sì con 119.462 suffragi (64,25%) contro i 66.457 voti ottenuti dal No (35,75%).

Alta anche l’affluenza nel Regno Unito con 87.593 votanti (37,60 %). Qui il Sì ha ottenuto 50.353 voti (62,70%), mentre il No si è fermato a 29.956 voti (37,30%). Più bassa l’affluenza in Germania con 169.010 votanti (29,06%). In territorio tedesco il Sì ha ottenuto 92.321 suffragi (61,02%). 58.985 connazionali hanno invece scelto il No (38,98%).

Nella ripartizione America Meridionale i votanti sono stati 328.561 (25,44 %). Anche in questa area del mondo ha vinto nettamente il Sì 207.144 (71,93%), mentre il No ha ottenuto 80.831 voti. (28,7%). Da segnalare inoltre 4.211 (1,28 %) schede bianche, 36.064 (10,97 %) schede nulle e 311 (0,09 %) schede contestate e non assegnate.

In questo ambito geografico ricordiamo i risultati dell’Argentina dove hanno votato 170.532 connazionali (25,33 %). Il Sì ha ottenuto 95.897 consensi (65,11%), mentre il No si è fermato a 51.378 voti (34,89%). Bassa l’affluenza anche in Venezuela dove hanno espresso il loro voto 20.786 italiani (21,06 %). Il Sì ha prevalso con 11.338 voti (61,72%), il No ha ottenuto 7.033 consensi (38,28%). Più alta la partecipazione in Brasile con 93.054 votanti (28,58 %). 70.327 connazionali hanno votato Sì (84,23%), mentre il No ha ottenuto 13.167 consensi (15,77%).

Nella ripartizione America settentrionale e centrale hanno votato 116.969 elettori (31,19 %). Il Sì ha ottenuto 62.816 voti (62,24%). Al No sono andati 38.113 voti (37,76%). Vi sono state 520 (0,44 %) schede bianche ; 15.444 (13,20 %) schede nulle e 76 (0,06 %) schede contestate e non assegnate. Negli Stati Uniti, dove hanno espresso il loro suffragio 62.577 connazionali (28,65 % ), ha vinto il Sì 32.145 con voti (58,87%). Il No ha invece ottenuto 22.460 voti (41,13 5). Più ampio il margine di vittoria del Sì in Canada dove, a fronte di 43.797 votanti (35,82 % ), il Sì ha ottenuto 24.868 suffragi (67,10%) contro i 12.192 voti del No (32,90%).

Infine nella ripartizione Africa Asia Oceania e Antartide i votanti sono stati 70.290 (31,91 %), con 37.644 Sì (59,68%) e 25.433 No (40,32%). 518 (0,73 %) le schede bianche, 6.683 (9,50 %) le schede nulle e 12 (0,01 %) le schede contestate e non assegnate . In questa ampia area geografica ricordiamo il risultato dell’Australia con 35.435 votanti (29,33 %), dove il Sì ha ottenuto 19.760 voti (64,35%) e il No è stato scelto da 10.949 connazionali (35,65%). Più bassa l’affluenza in Sud Africa dove sono andati a votare 5.671 italiani (20,10 %) ed il Sì ha avuto 3.258 voti (62,41%) , mentre il No ha ottenuto 1.962 consensi (37,59%).

Ultima ora

20:39Trump: congresso nega credenziali stampa a Breibart

(ANSA) - NEW YORK, 27 MAR - Il Congresso americano nega le credenziali stampa a Breibart News, il sito ultraconservatore guidato per anni da Steve Bannon, lo stratega della Casa Bianca. La richiesta di Breibart e' stata negata ''fino a che non ci saranno risposte'' sui rapporti fra la pubblicazione e Bannon. Lo riporta il New York Post. L'amministratore delegato e presidente di Breibart, Larry Solov, aveva presentato la richiesta di accredito permanente, accompagnata da una lettera in cui precisava che Bannon non ricopre alcun ruolo da novembre 2016. Ma la commissione chiamata a concedere le credenziali ha espresso dubbi e chiesto ulteriori chiarimenti visto che non ci sono prove che Bannon abbia tagliato tutti i rapporti.

20:34Massacrato da branco, 9 in Procura di Frosinone

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - Si è concluso nel pomeriggio il sopralluogo nella discoteca dove sarebbe avvenuta la lite che ha scatenato successivamente il pestaggio di Emanuele Morganti, morto per le lesioni riportate. Presente al sopralluogo, utile per cercare riscontri ai racconti degli indagati e dei testimoni, il procuratore capo della Procura della Repubblica di Frosinone Giuseppe De Falco e il comandante dei carabinieri della Compagnia di Alatri Antonio Contente. Successivamente i nove indagati sono stati convocati in Procura.

20:29Trump, ‘via fondi federali a ‘città santuario’

(ANSA) - WASHINGTON, 27 MAR - Gli Stati e le città santuario che continueranno a difendere gli immigrati clandestini violando le leggi sull'immigrazione potranno vedersi trattenere o cancellare alcuni fondi federali: lo ha annunciato l'attorney general Jeff Sessions.

20:29Calcio: Roma, Pallotta al lavoro a Londra

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - Da Roma a Londra per continuare a programmare società e squadra del futuro: James Pallotta prosegue nella City gli incontri con il suo management, da Baldini a Baldissoni, passando per l'attuale ds Massara e il comparto commerciale. Secondo voci di mercato, smentite però da Trigoria, il presidente della Roma avrebbe incontrato anche quello che dovrebbe essere il nuovo direttore sportivo, lo spagnolo Monchi, per fargli sottoscrivere un contratto triennale. La trattativa fra le parti sembra ormai agli sgoccioli, tanto che il quotidiano "Mundo Deportivo" riporta la posizione del club citando un qualificato dirigente romanista: "Manca solo la firma. Monchi è tremendamente eccitato per la sfida".

20:07Calcio: ds Barcellona, “Dybala? Pronti ad ogni occasione”

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - "Il Barcellona è attento a ogni movimento di mercato, specialmente a quelli che riguardano giocatori bravi che possano interessare anche altri club". Il ds del Barcellona, Robert Fernandez, usa un giro di parole per confermare l'interesse del club per lo juventino Paulo Dybala in un'intervista concessa a Mundo Deportivo. "E' un buon giocatore, non posso dire altro. E' chiaro che saremo pronti a sfruttare ogni situazione, sempre tenendo conto di quel cha abbiamo qui in casa". Fernandez ha anche parlato di Verratti, che potrebbe lasciare il Psg: "Questi giocatori sono sempre una questione di denaro. E a parte pagarlo quanto chiedono, poi è il club che non te lo vende. Vi ricordate quel che successe con Thiago Silva? Il Psg non volle trattare con il Barcellona".

20:06Un bambino di due anni cade da finestra, condizioni gravi

(ANSA) - POTENZA, 27 MAR - Sono gravi le condizioni di un bambino di due anni, caduto - per cause in fase di accertamento - da una finestra, da un'altezza di circa cinque metri, a Ruvo del Monte (Potenza): soccorso dal 118 "Basilicata soccorso" è stato trasportato in codice rosso all'ospedale San Carlo di Potenza. Sull'episodio indagini sono in corso da parte dei Carabinieri.

19:54Ventidue bimbi del nido ospedale per medicine dimenticate

(ANSA) - MODENA, 27 MAR - I 22 bambini del nido 'Roncaglia' di Soliera (in provincia di Modena) che giovedì scorso sono finiti al pronto soccorso per accertamenti avevano ingerito farmaci diuretici dimenticati dentro la struttura da un operatore della ditta che si occupa delle pulizie. E' stato uno dei bambini a raccogliere il blister incustodito. A riferirlo è il Comune di Soliera che spiega: "L'azienda stessa ha provveduto ad allontanare il proprio dipendente dalla mansione svolta presso il Nido ed ha attivato l'iter disciplinare". Da parte del sindaco di Soliera Roberto Solomita, del Servizio istruzione dell'Unione delle Terre d'Argine e delle educatrici dell'asilo si sottolineano, "oltre alla soddisfazione per come si è chiusa la vicenda (tutti i bambini non hanno riportato conseguenze, ndr), anche l'apprezzamento per l'atteggiamento tenuto dai genitori dei bambini. In un frangente complesso, costoro hanno fatto prevalere l'affetto e la vicinanza nei confronti di questo luogo di crescita dei propri figli". (ANSA).

Archivio Ultima ora