Google lancia un’app per mandare un Sos a parenti e amici

google-alarm

ROMA. – Lo smartphone diventa un “pulsante” con cui lanciare un Sos in caso di emergenze grazie a Google. La compagnia annuncia dal suo blog l’applicazione “Contatti di fiducia” (“Trusted Contacts”) con cui una persona può scegliere di condividere in ogni momento, tramite smartphone, la sua posizione con un gruppo di persone da rassicurare o da allertare in caso si verifichino situazioni di pericolo.

L’applicazione permette di condividere la propria posizione, anche con il cellulare spento, e di inviare un messaggio ai contatti impostati. È pensata per le emergenze – come un incidente d’auto o un terremoto – e per situazioni quotidiane.

Nel messaggio l’utente può comunicare che sta bene o che ha bisogno di aiuto. Insomma un’app che va oltre la funzione del “Safety Check” di Facebook in caso di disastri naturali o attentati. L’applicazione mostrerà anche uno “status di attività” del proprio smartphone.

Anche i contatti potranno richiedere di vedere la posizione se sono preoccupati per qualche motivo: l’utente potrà declinare la richiesta se è tutto ok. In caso di mancata risposta entro un certo periodo di tempo la sua posizione viene condivisa in modo automatico. Si può decidere in ogni momento lo stop alla condivisione dei dati.

L’app è stata lanciata per ora sui dispositivi Android, mentre una versione per iOS di Apple arriverà a breve.

Condividi: