Trump vuole Bocelli al giuramento

ROMA. – Donald Trump vuole Andrea Bocelli e lo ha contattato personalmente: il presidente eletto americano vorrebbe che il celebre tenore italiano si esibisse all’inaugurazione del suo mandato, il 20 gennaio, sul National Mall di Washington DC.

Lo scrive il New York Post, titolando che “Trump potrebbe finalmente aver trovato una celebrità che si esibirà alla sua inaugurazione” e notando che giovedì Bocelli terrà un concerto al Madison Square Garden di New York, mentre venerdì dovrebbe avere un incontro con Trump.

Secondo quanto ha detto una fonte “in esclusiva” al giornale newyorkese, “Trump e Bocelli si conoscono da molto tempo” e il tycoon intende “chiedergli di persona di esibirsi. Il piano è quello di rappresentare all’inaugurazione ciò che è importante per Trump, e lui è un grandissimo fan di Bocelli”. Nel 2010, ricorda il New York Post, Trump ospitò una serata con Bocelli nella sua proprietà Mar a Lago, in Florida.