L’Italia ospite d’onore alla Fiera del libro di Teheran

Pubblicato il 19 dicembre 2016 da redazione

TEHERAN. – La partecipazione dell’Italia in qualità di “ospite d’onore” alla Fiera del libro di Teheran 2017 è stata presentata ufficialmente nella capitale iraniana dal direttore dell’evento, Amir Masud Shahramnia, e dall’ambasciatore d’Italia a Teheran, Mauro Conciatori. La Fiera del Libro di Teheran si terrà dal 3 al 13 maggio prossimo con una previsione di oltre 4 milioni di visitatori e centinaia di espositori.

In questo contesto l’Italia presenterà, come ospite d’onore, la sua produzione culturale in uno spazio espositivo di circa 300 metri quadrati. “Per due popoli antichi come quello italiano e quello iraniano, la storia del libro inizia prima del libro stesso”, ha detto Conciatori rimarcando i rapporti culturali che da sempre legano le due antiche civiltà.

Shahramnia ha invece salutato con entusiasmo la partecipazione dell’Italia ricordando che si tratta del “primo Paese europeo a un evento considerato il più importante del panorama culturale iraniano e molto atteso dagli addetti ai lavori e dal pubblico”.

La partecipazione italiana alla Fiera del Libro di Teheran si inserisce nel quadro della road map concordata durante la visita ufficiale del presidente iraniano Hassan Rohani in Italia.

Ultima ora

04:58Terremoto: scossa 3.2 nel Reatino, Amatrice trema ancora

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - Una scossa di magnitudo 3.2 è stata registrata alle 4:08 dall'Ingv nella provincia di Rieti ad una profondità di 9 km. I comuni più vicini all'epicentro sono Amatrice, Campotosto, Accumoli e Capitignano. (ANSA).

00:24Mondiali 2018: Montenegro-Polonia 1-2

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Vittoria esterna delle Polonia che ha battuto 2-1 Montenegro in una partita giocata a Podgorica e valida per il gruppo E delle qualificazioni al Mondiale del 2018. Ha aperto le marcature Lewandowski al 40' per la Polonia, pari di Mugosa al 62'. La rete della vittoria porta la firma di Piszczek all'81'.

00:22Mondiali 2018: Scozia-Slovenia 1-0

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - La Scozia ha battuto 1-0 la Slovenia in una partita giocata a Glasgow e valida per il gruppo F delle qualificazioni al Mondiale del 2018. La rete è stata segnata da Martin all'88'.

00:13Mondiali 2018: Irlanda del Nord-Norvegia 2-0

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - A Belfast l'Irlanda del Nord ha battuto 2-0 la Norvegia in una partita valida per il gruppo C delle qualificazioni ai mondiali di Russia 2018. Le reti sono state segnate da Ward al 2' e Washington al 32'.

23:28Calcio: Bari-Novara 0-0, pugliesi rallentano ancora

(ANSA) - BARI, 26 MAR - Il Bari, dopo la debacle di Trapani, rallenta ancora la sua marcia verso l'alta classifica pareggiando 0-0 con il Novara al San Nicola. Nonostante il sostegno dei 21mila sugli spalti, Floro Flores e Brienza non sono riusciti a scardinare l'ordinata difesa disposta da Boscaglia. Nella ripresa Floro Flores ha avuto due buone occasioni non concretizzate, mentre il Novara si è difeso con ordine. Nel finale c'è stato lo sterile forcing pugliese, ma l'innesto di Maniero per un attacco a due punte non ha accresciuto il potenziale balistico biancorosso e soprattutto non ha dato i risultati sperati. Il Bari sale a quota 47, mentre il Novara resta in scia con 46 punti.

22:32Ventenne pestato da branco ad Alatri, è morto a Roma

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - E' morto stasera all'Umberto I di Roma il ventenne di Alatri pestato a sangue in piazza nella città in provincia di Frosinone. Lo si è appreso da fonti investigative. Emanuele Morganti non ce l'ha fatta dopo ore di agonia ed un intervento chirurgico. Era stato aggredito due notti fa da un gruppo di persone dopo una lite in un locale nel centro storico del comune frusinate per difendere la fidanzata. Il pm della procura di Frosinone ed i carabinieri stanno interrogando alcuni sospettati.

21:49Marine Le Pen, ‘l’Ue morirà, la gente non la vuole più’

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - "L'Unione europea morirà perche' la gente non la vuole più". Ne è convinta Marine Le Pen, la candidata euroscettica alle presidenziali in Francia. Durante un comizio elettorale a Lille la leader del Front National ha rassicurato i suoi sostenitori che lasciare l'eurozona, come da lei proposto, "non trascinerebbe il Paese nel caos". "E' arrivato il tempo di sconfiggere i 'globalisti'. Il mio è un messaggio di libertà, emancipazione e liberazione", ha aggiunto Le Pen invitando "tutti i patrioti a riunirsi sotto la nostra bandiera".

Archivio Ultima ora