Natale: ha 5.000 anni la “Natività” più antica

Pubblicato il 22 dicembre 2016 da ansa

MILANO. – Il bambino accanto ai genitori, due animali nelle vicinanze, un astro nel cielo: potrebbe essere la più antica ‘Natività’ ante-litteram mai scoperta finora, quella raffigurata in una pittura rupestre fatta 5.000 anni fa in una piccola grotta del Sahara egiziano, ribattezzata come ‘Grotta dei Genitori’. Ne è convinto il geologo Marco Morelli, direttore del Museo di Scienze Planetarie di Prato, che l’ha scoperta durante una spedizione nel deserto organizzata con l’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) e l’Università di Firenze.

Il ritrovamento risale al 2005, ma i ricercatori hanno deciso di darne notizia solo adesso dopo aver effettuato ulteriori sopralluoghi e approfondimenti. ”La nostra spedizione geo-archeologica era nata con l’obiettivo di esplorare alcuni siti tra la valle del Nilo e il Gilf el-Kebir, alla ricerca di strutture geologiche simili a crateri di impatto, pitture rupestri già note e alcune possibili cave di ocra usate dagli antichi egizi”, racconta Morelli all’ANSA.

”Dopo 20 giorni nel deserto avevo finito il mio lavoro da geologo e così, per curiosità, mi sono avventurato da solo lungo un canalone che si diramava dal fondo valle principale”. Raggiunta una zona molto isolata, il ricercatore si è imbattuto in una piccola cavità simile a una grotta, scavata dall’acqua nella roccia.

”Una volta entrato, ho alzato gli occhi al soffitto e ho visto questa raffigurazione sorprendente, che mi ha subito ricordato la Natività della tradizione cristiana”. Il disegno, l’unico della grotta, è stato realizzato in ocra rosso-bruno, probabilmente da tribù nomadi di cacciatori e raccoglitori del Neolitico.

Al centro, tre figure umane stilizzate: un uomo a destra, una donna a sinistra (riconoscibile per le mammelle e la sinuosità delle forme) e al centro un bambino, posizionato poco più in alto rispetto ai genitori, con una forma quasi stellata, probabilmente a rappresentare l’auspicio per una nascita o una gravidanza. Sulle gambe e sulle braccia dei tre, si percepiscono ancora dei segni simili a bracciali e tatuaggi.

Più lontani sono invece visibili due animali di difficile interpretazione: il primo, posto più in alto, ricorda i mitici ‘leoni acefali’ presenti in molte pitture rupestri della regione, mentre il secondo, in basso a destra, assomiglia a un babbuino o ad una scimmia antropomorfa. Sulla destra, infine, è visibile una piccola figura circolare che potrebbe simboleggiare un astro all’orizzonte.

”E’ probabile che la pittura rupestre rappresenti una raffigurazione ‘classica’, per quel periodo, della nascita di un bimbo e della formazione di un nucleo familiare, oppure di rituali di auspicio per la nascita di un figlio”, sottolinea Morelli.

”Nelle nostre ricerche non abbiamo trovato traccia di altre natività simili così antiche. Esistono molte scene familiari, ma in contesti e posizioni molto diversi: sono raffigurate battute di caccia, danze, persone che camminano. Invece qui troviamo una famiglia isolata, avvicinata da due animali che sembrano partecipare all’evento della nascita, sotto quello che sembra essere un astro. Non abbiamo trovato altre scene simili fino all’età paleocristiana”.

(di Elisa Buson/ANSA)

Ultima ora

04:58Terremoto: scossa 3.2 nel Reatino, Amatrice trema ancora

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - Una scossa di magnitudo 3.2 è stata registrata alle 4:08 dall'Ingv nella provincia di Rieti ad una profondità di 9 km. I comuni più vicini all'epicentro sono Amatrice, Campotosto, Accumoli e Capitignano. (ANSA).

00:24Mondiali 2018: Montenegro-Polonia 1-2

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Vittoria esterna delle Polonia che ha battuto 2-1 Montenegro in una partita giocata a Podgorica e valida per il gruppo E delle qualificazioni al Mondiale del 2018. Ha aperto le marcature Lewandowski al 40' per la Polonia, pari di Mugosa al 62'. La rete della vittoria porta la firma di Piszczek all'81'.

00:22Mondiali 2018: Scozia-Slovenia 1-0

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - La Scozia ha battuto 1-0 la Slovenia in una partita giocata a Glasgow e valida per il gruppo F delle qualificazioni al Mondiale del 2018. La rete è stata segnata da Martin all'88'.

00:13Mondiali 2018: Irlanda del Nord-Norvegia 2-0

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - A Belfast l'Irlanda del Nord ha battuto 2-0 la Norvegia in una partita valida per il gruppo C delle qualificazioni ai mondiali di Russia 2018. Le reti sono state segnate da Ward al 2' e Washington al 32'.

23:28Calcio: Bari-Novara 0-0, pugliesi rallentano ancora

(ANSA) - BARI, 26 MAR - Il Bari, dopo la debacle di Trapani, rallenta ancora la sua marcia verso l'alta classifica pareggiando 0-0 con il Novara al San Nicola. Nonostante il sostegno dei 21mila sugli spalti, Floro Flores e Brienza non sono riusciti a scardinare l'ordinata difesa disposta da Boscaglia. Nella ripresa Floro Flores ha avuto due buone occasioni non concretizzate, mentre il Novara si è difeso con ordine. Nel finale c'è stato lo sterile forcing pugliese, ma l'innesto di Maniero per un attacco a due punte non ha accresciuto il potenziale balistico biancorosso e soprattutto non ha dato i risultati sperati. Il Bari sale a quota 47, mentre il Novara resta in scia con 46 punti.

22:32Ventenne pestato da branco ad Alatri, è morto a Roma

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - E' morto stasera all'Umberto I di Roma il ventenne di Alatri pestato a sangue in piazza nella città in provincia di Frosinone. Lo si è appreso da fonti investigative. Emanuele Morganti non ce l'ha fatta dopo ore di agonia ed un intervento chirurgico. Era stato aggredito due notti fa da un gruppo di persone dopo una lite in un locale nel centro storico del comune frusinate per difendere la fidanzata. Il pm della procura di Frosinone ed i carabinieri stanno interrogando alcuni sospettati.

21:49Marine Le Pen, ‘l’Ue morirà, la gente non la vuole più’

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - "L'Unione europea morirà perche' la gente non la vuole più". Ne è convinta Marine Le Pen, la candidata euroscettica alle presidenziali in Francia. Durante un comizio elettorale a Lille la leader del Front National ha rassicurato i suoi sostenitori che lasciare l'eurozona, come da lei proposto, "non trascinerebbe il Paese nel caos". "E' arrivato il tempo di sconfiggere i 'globalisti'. Il mio è un messaggio di libertà, emancipazione e liberazione", ha aggiunto Le Pen invitando "tutti i patrioti a riunirsi sotto la nostra bandiera".

Archivio Ultima ora