Natale: ha 5.000 anni la “Natività” più antica

Pubblicato il 22 dicembre 2016 da ansa

MILANO. – Il bambino accanto ai genitori, due animali nelle vicinanze, un astro nel cielo: potrebbe essere la più antica ‘Natività’ ante-litteram mai scoperta finora, quella raffigurata in una pittura rupestre fatta 5.000 anni fa in una piccola grotta del Sahara egiziano, ribattezzata come ‘Grotta dei Genitori’. Ne è convinto il geologo Marco Morelli, direttore del Museo di Scienze Planetarie di Prato, che l’ha scoperta durante una spedizione nel deserto organizzata con l’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) e l’Università di Firenze.

Il ritrovamento risale al 2005, ma i ricercatori hanno deciso di darne notizia solo adesso dopo aver effettuato ulteriori sopralluoghi e approfondimenti. ”La nostra spedizione geo-archeologica era nata con l’obiettivo di esplorare alcuni siti tra la valle del Nilo e il Gilf el-Kebir, alla ricerca di strutture geologiche simili a crateri di impatto, pitture rupestri già note e alcune possibili cave di ocra usate dagli antichi egizi”, racconta Morelli all’ANSA.

”Dopo 20 giorni nel deserto avevo finito il mio lavoro da geologo e così, per curiosità, mi sono avventurato da solo lungo un canalone che si diramava dal fondo valle principale”. Raggiunta una zona molto isolata, il ricercatore si è imbattuto in una piccola cavità simile a una grotta, scavata dall’acqua nella roccia.

”Una volta entrato, ho alzato gli occhi al soffitto e ho visto questa raffigurazione sorprendente, che mi ha subito ricordato la Natività della tradizione cristiana”. Il disegno, l’unico della grotta, è stato realizzato in ocra rosso-bruno, probabilmente da tribù nomadi di cacciatori e raccoglitori del Neolitico.

Al centro, tre figure umane stilizzate: un uomo a destra, una donna a sinistra (riconoscibile per le mammelle e la sinuosità delle forme) e al centro un bambino, posizionato poco più in alto rispetto ai genitori, con una forma quasi stellata, probabilmente a rappresentare l’auspicio per una nascita o una gravidanza. Sulle gambe e sulle braccia dei tre, si percepiscono ancora dei segni simili a bracciali e tatuaggi.

Più lontani sono invece visibili due animali di difficile interpretazione: il primo, posto più in alto, ricorda i mitici ‘leoni acefali’ presenti in molte pitture rupestri della regione, mentre il secondo, in basso a destra, assomiglia a un babbuino o ad una scimmia antropomorfa. Sulla destra, infine, è visibile una piccola figura circolare che potrebbe simboleggiare un astro all’orizzonte.

”E’ probabile che la pittura rupestre rappresenti una raffigurazione ‘classica’, per quel periodo, della nascita di un bimbo e della formazione di un nucleo familiare, oppure di rituali di auspicio per la nascita di un figlio”, sottolinea Morelli.

”Nelle nostre ricerche non abbiamo trovato traccia di altre natività simili così antiche. Esistono molte scene familiari, ma in contesti e posizioni molto diversi: sono raffigurate battute di caccia, danze, persone che camminano. Invece qui troviamo una famiglia isolata, avvicinata da due animali che sembrano partecipare all’evento della nascita, sotto quello che sembra essere un astro. Non abbiamo trovato altre scene simili fino all’età paleocristiana”.

(di Elisa Buson/ANSA)

Ultima ora

21:13Libia: rapiti funzionari dell’Onu, poi rilasciati

(ANSA) - ROMA, 28 GIU - Funzionari dell'Onu sono stati rapiti, e poi rilasciati, dopo che il loro convoglio è stato attaccato da uomini armati vicino a Zawiyah, a circa 50 chilometri a ovest di Tripoli. Secondo i media internazionali i rapitori farebbero parte di un gruppo locale affiliato ad Al Qaida. A bordo dei mezzi Onu viaggiavano un americano, due svedesi, due giordani, un team di sicurezza romeno e alcuni libici.

21:11Maltempo flagella Centro Nord, allerta in diverse regioni

(ANSA) - TORINO, 28 GIU - Nubifragi, trombe d'aria, esondazioni e allagamenti. E' allerta meteo sulle regioni del Centro Nord, a causa della perturbazione di origine atlantica che sta dividendo in due il Paese, uno scarto termico di venti gradi tra la Valle d'Aosta e la Sicilia. Con il sole e l'afa regine al Sud, Piemonte, Liguria, Lombardia e Veneto riaprono l'ombrello e contano i danni dei violenti acquazzoni, tra alberi sradicati e tetti scoperchiati, mentre Emilia-Romagna e Toscana fanno i conti soprattutto col forte vento e il mare mosso. Il Dipartimento della Protezione civile, d'intesa con le Regioni coinvolte, ha emesso un avviso di condizioni meteo avverse.

20:54Rifiuti: A Ercolano corteo e mascherine contro roghi tossici

(ANSA) - ERCOLANO (NAPOLI), 28 GIU - Un corteo per dire stop allo sversamento illegale dei rifiuti e ai roghi tossici si è svolto, questa sera, lungo le strade di Ercolano (Napoli). A promuoverlo i volontari dell'associazione "Salute Ambiente Vesuvio" che, a seguito degli ultimi roghi nell'area delle cave in contrada Castelluccio nel cuore del Parco Nazionale del Vesuvio, hanno chiesto interventi celeri alle istituzioni contro chi inquina e deturpa il territorio. Alla testa del corteo, partito da piazza Trieste, i giovani delle parrocchie con lo striscione 'Il Vesuvio non è una discarica', a seguire le Mamme Vulcaniche, i sacerdoti del decanato, le scuole, il mondo del volontariato e comuni cittadini che hanno indossato mascherine "perché in alcune ore non si può respirare a causa dei fumi". (ANSA).

20:51Interrotta per 100′ circolazione treni per albero caduto

(ANSA) - PERUGIA, 28 GIU - Interrotta per circa un'ora e tre quarti a causa di un albero caduto a causa del forte vento la linea ferroviaria tra Ellera e Magione, sulla tratta Firenze-Foligno. Personale di Rfi è subito intervenuto e ha rimosso il tronco permettendo ai treni di tornare a circolare. Al momento della caduta della pianta non c'erano convogli lungo il percorso. Le ferrovie hanno quindi attivato un servizio navetta su bus tra Ellera e Magione fino al momento della riapertura.

20:48Libia: fonti libiche, rilasciati i funzionari Onu rapiti

(ANSA) - TRIPOLI, 28 GIU - I funzionari dell'Onu rapiti oggi in Libia vicino a Tripoli dopo un attacco da parte di uomini armati al loro convoglio sarebbero già stati rilasciati. Lo si apprende da fonti locali secondo le quali a bordo dei mezzi Onu viaggiavano un americano, due svedesi, due giordani, un team di sicurezza romeno e alcuni libici.

20:42Libia:agenzia Mena,’attacco Al Qaida, rapiti funzionari Onu’

(ANSA) - TRIPOLI, 28 GIU - Funzionari dell'Onu sono stati rapiti dopo che il loro convoglio è stato attaccato da uomini armati vicino a Zawiyah, a circa 50 chilometri a ovest di Tripoli. Non si hanno al momento notizie sulla sorte dei sette dipendenti dell'Unsmil, la missione delle Nazioni Unite in Libia. Lo riferisce l'agenzia egiziana Mena. La stessa agenzia cita Sky News secondo la quale i rapitori farebbero parte di un gruppo locale affiliato ad Al Qaida.

19:53Attore Diele: pm dispone nuovi esami tossicologici

(ANSA) - SALERNO, 28 GIU - Domenico Diele dovrà ripetere gli esami tossicologici, questa volta con un prelievo di materiale cheratinico, come i capelli. Lo ha disposto il pm della procura della repubblica di Salerno, Elena Cosentino, che ha notificato un avviso sia all'indagato per omicidio stradale aggravato, sia ai familiari di Ilaria Dilillo, la 48enne travolta dall'attore lungo l'autostrada A2 del Mediterraneo all'altezza dell'uscita di Montecorvino Pugliano (Salerno). L'accertamento tecnico irripetibile si svolgerà venerdì prossimo. Diele, pur avendo ottenuto il beneficio degli arresti domiciliari, resta nel carcere di Salerno - Fuorni, dove si trova ormai da sabato scorso, perché non è ancora stato trovato un braccialetto elettronico, misura necessaria per il trasferimento ai domiciliari.

Archivio Ultima ora