India: ultimo giorno per vecchie banconote, ancora emergenza

(ANSA) – NEW DELHI, 30 DIC – Le banconote da 500 e 1.000 rupie che il governo indiano ha messo a sorpresa fuori corso l’8 novembre come misura di lotta al ‘denaro sporco’ potranno essere depositate fino alla fine della giornata lavorativa odierna, dopodiché non avranno più valore. La decisione adottata dal primo ministro Narendra Modi ha tolto dalla circolazione l’86% del denaro liquido, per cui il governo ha imposto misure restrittive per i prelievi bancari (24.000 rupie la settimana per gli individui e 50.000 per le imprese) e 2.400 giornaliere agli ATM (Bancomat). Nel discorso pronunciato per giustificare l’adozione del provvedimento radicale, Modi aveva chiesto agli indiani “50 giorni di sacrifici”, che scadono oggi. Ma i media sottolineano che le code davanti alle banche sono ancora “pane quotidiano” per il cittadino comune, mentre The Indian Express scrive oggi in prima pagina che “soltanto il 40% dei bancomat sono in grado di dispensare banconote”.