Ramos Allup: “Domani sarà eletta la nuova Giunta Direttiva del Parlamento”

Henry Ramos Allup, presidente del Parlamento

CARACAS – “Domani, rispettando gli accordi raggiunti dalle diverse forze politiche, sarà eletta la nuova Giunta Direttiva del Parlamento nel quale, per fortuna del paese, siamo la maggioranza” ha affermato categorico l’ancora presidente dell’Assemblea Nazionale, Henry Ramos Allup.

Così il deputato ha risposto alle minacce di una possibile dissoluzione del Parlamento per insubordinazione all’Alta Corte.

– Il 5 gennaio sarà eletta una nuova Giunta Direttiva dell’Assemblea per il 2017 – ha assicurato Ramos Allup -. E avrà la collaborazione e la cooperazione della maggioranza. Nel 2018, nel 2019 e nel 2020 si farà altrettanto. Al governo – ha quindi proseguito il parlamentare – non resterà che accettare e rispettare la volontà popolare. Questa Assemblea non sarà più controllata da un governo.

Ramos Allup, quindi, ha sottolineato che qualunque atto d’intolleranza sarà un gesto di disobbedienza del Governo, dell’Alta Corte e dell’istituzione militare.

Il presidente del Parlamento, che domani consegnerà ufficialmente la presidenza a Julio Borges, ha sostenuto che Acciòn Democrática, partito nel quale milita, considera che oggi non vi sono le condizioni per un ritorno al dialogo col Governo.

– Valeva la pena fare uno sforzo, un tentativo ma con un governo come questo è tutto inutile – ha detto Ramos Allup per poi affermate categorico:

– Questa è una dittatura.

Ramos Allup ha giustificato le “prove di dialogo” sostenendo che “erano un’esigenza dell’opinione pubblica internazionale, del Vaticano, del G7 dell’Unione Europea e dell’Osa”.

– Abbiamo dialogato – ha detto -, ma il Governo non ha rispettato gli accordi raggiunti.

Il deputato ha assicurato che, nonostante tutto, il cammino da seguire è sempre quello democratico ed elettorale “che è un diritto sancito dalla Costituzione”.