Dopo 10 anni scoperta l’origine di un misterioso segnale cosmico

Pubblicato il 05 gennaio 2017 da ansa

ROMA. – Ci sono voluti dieci anni, ma alla fine è stata trovata la fonte del radiosegnale più misterioso mai rilevato. Dura una manciata di millisecondi ed è l’unico del suo genere ad essere stato intercettato più volte dopo la sua scoperta, avvenuta nel 2007.

“Solo adesso sappiamo che il segnale arriva da una galassia nana distante tre miliardi di anni luce dalla Terra”, ha detto il coordinatore della ricerca, Shami Chatterjee, della Cornell University. Pubblicati sulle riviste Nature e Astrophysical Journal Letters, i risultati sono stati presentati anche nel congresso della Società Astronomica Americana.

Il segnale appartiene alla famiglia dei fenomeni astrofisici rapidissimi e ad energie molto elevate, chiamati Frb (Fast Radio Burst). Al momento se ne conoscono appena 18, tutti provengono dall’esterno della Via Lattea e la loro origine è da sempre un enigma. Il mistero adesso è meno fitto perché la rete dei radiotelescopi chiamata Karl G. Jansky Very Large Array, che si trova nel Nuovo Messico, ha fornito un primo indizio sulla provenienza del segnale inseguito da 10 anni, indicato con la sigla FRB 121102. Quindi un nuovo indizio è stato fornito dall’osservatorio Gemini, nelle Hawaii.

Altri telescopi hanno permesso di definire la distanza con maggiore precisione. Quella che appare alla luce dei dati raccolti è una sorgente vicina a una sorta di galassia ‘fantasma’ al centro della quale si trova un buco nero. Per chiarirne la natura serviranno ulteriori ricerche.

“Anche se non abbiamo ancora una risposta chiara, la scoperta è rivoluzionaria”, ha rilevato l’astrofisico tedesco Heino Falcke, dell’università olandese Radboud, commentando il risultato nello stesso numero della rivista. La ricerca desso prosegue perchè nella stessa regione dalla quale proviene il segnale principale, i ricercatori hanno intercettato una sorgente di segnali più deboli ma persistenti.

Secondo le prime ipotesi tutti potrebbero provenire da una stella di neutroni, ossia da una stella estremamente densa e compatta e che ruota velocemente su se stessa, oppure da una magnetar, ossia una stella di neutroni con un potentissimo campo magnetico, circondata dal materiale espulso dall’esplosione di una supernova. Un’altra ipotesi è che i segnali arrivino dai getti di materia espulsi da un enorme buco nero.

Ultima ora

01:51Cnn, Pyongyang ‘diplomazia con Usa? Prima i missili’

(ANSA) - NEW YORK, 17 OTT - La Corea del Nord non è al momento interessata alla diplomazia con gli Stati Uniti: prima vuole centrare l'obiettivo di un missile intercontinentale in grado di raggiungere la costa orientale degli Usa. Lo riporta la Cnn citando alcune fonti di Pyongyang. "Prima di impegnarci in sforzi diplomatici con l'amministrazione Trump vogliamo inviare un chiaro messaggio sul fatto che abbiamo le capacità di rispondere a qualsiasi aggressione americana" dicono le fonti alla Cnn.

00:02Brexit: Juncker-May, serve accelerazione negoziati

(ANSA) - BRUXELLES, 16 OTT - Per il presidente della Commissione Jean Claude Juncker e per la premier Theresa May i negoziati "si devono accelerare nei mesi a venire". Lo fanno sapere in un comunicato congiunto al termine della cena che si è svolta "in un'atmosfera costruttiva e amichevole".

23:26Calcio: Verona batte Benevento 1-0

(ANSA) - VERONA, 16 OTT - Il Verona ha battuto il Benevento 1-0 nell'ultimo incontro dell'ottava giornata della serie A. Autore del gol partita Romulo nella ripresa. Il primo successo in campionato porta i gialloblù a 6 punti consentendogli di scavalcare in un sol colpo Genoa, Spal e Sassuolo. Il Benevento, che ha giocato in 10 dal 38' del primo tempo per l'espulsione di Antei (rosso diretto), resta a zero punti.

23:24Catalogna, arrestati due leader indipendentisti

(ANSA) - MADRID, 16 OTT - Un giudice spagnolo ha ordinato l'arresto dei presidenti delle due grandi organizzazioni indipendentiste della società civile catalana Anc e Omnium, Jordi Sanchez e Jordi Cuixart, accusati di "sedizione" per le manifestazioni pacifiche di Barcellona il 20 e il 21 settembre, riferisce Tv3. "La Spagna incarcera i leader della società civile della Catalogna per avere organizzato manifestazioni pacifiche. Purtroppo ci sono di nuovo prigionieri politici": così il presidente catalano Carles Puigdemont ha reagito su twitter all'arresto. Il vicepresidente della Anc Agustì Alcoberro ha condannato l'arresto e ha definito i due "ostaggi politici nelle mani del governo spagnolo". Alcoberro ha lanciato un appello alla mobilitazione del popolo della Catalogna.

21:03Gb: Kate balla con orso Paddington per evento beneficenza

(ANSA) - LONDRA, 16 OTT - Kate Middleton si è lanciata in un ballo improvvisato con tanto di piroette insieme al noto orso Paddington partecipando a un evento di beneficenza legato al secondo film sul celebre personaggio amato dai bambini. Con William ed Harry e il cast del film 'Paddington 2' ha festeggiato proprio nella stazione di Paddington, a Londra, che ha dato il nome al celebre 'bear' creato dallo scrittore Michael Bond. La duchessa di Cambridge sta meglio dopo le nausee che l'avevano colpita per la sua terza maternità anche se continua a soffrirne, secondo quanto ha affermato una portavoce di Kensington Palace. Come hanno notato i tabloid del Regno, Kate indossava un abito rosa dal quale inizia ad emergere una piccola pancia, segno della sua gravidanza.

20:50Champions: Sarri,’Calendario? In Lega sono inadatti’

(ANSA) - ROMA, 16 OTT - "Qualcuno in Lega ha sbagliato i criteri di formulazione dei calendari. È impossibile giocare sabato contro la Roma, a Manchester con il City tre giorni dopo e poi fra tre giorni contro l'Inter. Evidentemente, in questo momento in Lega sono inadatti a fare certe cose": così Maurizio Sarri alla vigilia del match di Champions con il City. "A dicembre - aggiunge - giocheremo l'ultima gara del girone col Feyenoord pochi giorni dopo Napoli-Juventus: per noi che dovremmo rappresentare l'Italia in Europa non è una bella cosa".

20:30Iraq: media, ‘Peshmerga decapitati a Kirkuk’

(ANSA) - ROMA, 16 OTT - Alcuni Peshmerga "sono stati decapitati" da elementi delle milizie filo-Iran a Kirkuk. Lo scrive la tv del Kurdistan Rudaw, citando un proprio reporter sul posto. I militari fedeli al governo di Erbil decapitati sarebbero "almeno 10".

Archivio Ultima ora