Dakar: l’italo-venezuelano Cardona cede terreno nella quarta tappa

CARACAS – La vittoria della quarta tappa della Dakar 2017, da Salvador de Jujuy (Argentina) a Tupiza (Bolivia), di 521 km di cui 416 km cronometrati, è andata all’austriaco della KTM Matthias Walkner, che ha preceduto di 2’02” lo spagnolo Johan Barreda e di 3’18” il francese Michael Metge, entrambi in sella alla Honda. In classifica generale Barreda è sempre più leader con 22’16” di vantaggio sul cileno Pablo Quintanilla (Husqvarna).

Il centauro italo-venezuelano Nicolás Cardona ha tagliato il traguardo al 39esimo posto con un crono di 6 ore 3 minuti e 32 secondi a un’ora e sei minuti dall’austriaco Walkner. Con questo risultato il pilota barquisimetano scivola al quinto della classifica generale nella modalitá Marathon e al settimo posto in quella dei latinoamericani.

Ma la notizia della giornata è rappresentata dal ritiro di Toby Price; l’australiano della KTM è caduto dopo 371 km ed è stato subito sottoposto a soccorsi medici. Trasportato poi in elicottero in ospedale, al vincitore dell’edizione 2016 è stata diagnosticata la frattura del femore della gamba sinistra. Dakar 2017 già finita per uno dei maggiori favoriti alla vittoria finale.

Questa quarta tappa é stata fatale anche per l’italiano Alessandro Botturi (Yamaha), che è caduto a circa 30 km dall’arrivo, riportando una leggera botta alla testa. Il pilota si è sottoposto alle cure mediche del team, ma anche per lui è scattato il ritiro.

La quinta tappa andrá in scena il giorno della befana ed avrá come tracciato le localitá di Tupiza ed Oruro. L’altopiano boliviano la fa da protagonista. La fatica comincerà a farsi sentire con i mezzi che dovranno affrontare una grande varietà di terreni diversi. Nel più puro spirito dei raid, la giornata sarà caratterizzata da molte sezioni con dune, che complicheranno il percorso degli equipaggi soprattutto nei chilometri finali.

(Fioravante De Simone)