Dieci anni fa il primo iPhone, Jobs reinventò il telefono

Pubblicato il 06 gennaio 2017 da ansa

ROMA. – “E’ un telefono avanti di cinque anni rispetto a qualunque altro”. Con queste parole il 9 gennaio del 2007 Steve Jobs lanciava il primo iPhone, un dispositivo che racchiudeva per la prima volta ben tre funzioni in un colpo solo: telefono, lettore di musica, la navigazione su Internet. Spariva la tastiera in favore del ‘touch’ e si apriva la strada al mondo delle app. Così Apple, dopo aver cambiato i computer con il Macintosh e aver stravolto l’industria musicale con l’iPod, reinventò il telefono per funzioni e design.

Sono passati solo dieci anni, un’era geologica per la tecnologica, e già si pensa all’iPhone dell’anniversario che dovrebbe essere completamente rinnovato. Il primo iPhone si chiamava 2G o Edge aveva un display piccolo rispetto a quelli attuali (misurava solo 3.5 pollici) ma all’epoca sembrava ampio. E, cosa impensabile per i tempi se si immagina l’allora popolare BlackBerry, Apple eliminò la tastiera e aprì al ‘touch’, ora familiare anche ai bambini.

Per ‘smanettare’ non c’era il pennino – a Steve Jobs non piaceva – ma per la prima volta fu introdotto l’uso delle dita, “il miglior puntatore con cui siamo nati” spiegò il co-fondatore di Apple in gran forma dal palco del Moscone Center di San Francisco. Morì poi il 5 ottobre 2011 e il giorno prima, alla presentazione dell’iPhone 4S, c’era un posto in prima fila vuoto con un cartello “riservato”. Fino all’ultimo momento la speranza che fosse occupato da lui.

Il primo iPhone arrivò sul mercato statunitense il 29 giugno 2007. Era costoso, si partiva da 499 dollari per il modello da 4GB, ma questo non impedì ad Apple di vendere circa 1,4 milioni di pezzi nei primi tre mesi. Tra settembre e novembre arrivò in Inghilterra, Germania e Francia e iniziò la febbre, anche in Italia, per procurarselo tramite amici e viaggi all’estero.

Altra caratteristica che distingueva l’iPhone era il sistema operativo, una spanna sopra rispetto ai telefoni dell’epoca. “Le persone che fanno davvero sul serio con i software dovrebbero costruirsi l’hardware da soli”, disse Jobs citando l’informatico Alan Kay.

L’anno dopo, il 9 giugno 2008, Apple annunciava l’iPhone 3G che combinava alle funzionalità già disponibili le prestazioni offerte dalle reti 3G. A luglio dello stesso anno arriva anche l’App Store, il negozio digitale che ha aperto un mondo: partito con 500 applicazioni oggi ne conta oltre 2 milioni e più di 130 miliardi di download. Solo nel 2016 gli sviluppatori di app hanno guadagnato 20 miliardi di dollari, il 40% in più dell’anno precedente.

Dal 2007 Apple ha lanciato ogni anno un nuovo iPhone migliorandone di volta in volta il design, i materiali impiegati, il display, la fotocamera, la batteria, la memoria, le funzioni, il processore, introducendo le chiamate video e l’assistente vocale Siri. Non senza intoppi, come l’antennagate nel 2010 (il telefono perdeva in ricezione se si impugnava in basso a sinistra) e l’iniziale flop delle mappe Apple ‘fatte in casa’ (2012, fu licenziato il responsabile del software).

In questi dieci anni è cambiato molto, la concorrenza si è fatta fortissima mentre il mercato degli smartphone è vicino alla saturazione. E Apple è sempre più consapevole che i contenuti e i servizi venderanno più dell’iPhone stesso.

L’appuntamento per il nuovo smartphone è per settembre 2017: l’iPhone 8, dovrebbe chiamarsi così quello del decennale, sarà totalmente rinnovato. Secondo le indiscrezioni avrà uno schermo curvo, un nuovo design di vetro e metallo, ricarica veloce e senza fili. E chissà, se per effetto dell’elezione di Donald Trump, la produzione si sposti davvero dalla Cina agli Stati Uniti.

(di Titti Santamato/ANSA)

Ultima ora

00:40Spagna: Zaza-gol regala la vittoria al Valencia

(ANSA) - ROMA, 19 AGO - Un gol di Simone Zaza ha permesso al Valencia di aprire con una vittoria la Liga 2017/18. Il centravanti italiano, al 22', su assist di Soler, ha battuto l'ex spezino Leandro Chichizola, regalando al Valencia il successo per 1-0 sul Las Palmas (che ha giocato dal 33' pt in 10 per l'espulsione di Halilovic), nella sfida disputata sul terreno del Mestalla, dove Cancelo - futuro interista - ha salutato i propri sostenitori. La squadra dei 'pipistrelli' si porta a tre punti, come il Leganes che, nel pomeriggio, ha battuto con lo stesso punteggio (1-0) in casa l'Alaves. A Leganes, così come a Valencia, grande commozione durante il minuto di raccoglimento per commemorare le vittime del terrorismo.

00:26Calcio: Ancelotti “vittoria importante, Bayern crescerà”

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - "Possiamo migliorare la fase difensiva, siamo destinati a crescere e io sono fiducioso. La squadra può solo crescere, ma era importante partire bene, con una vittoria". Così Carlo Ancelotti ha commentato la vittoria del Bayern Monaco per 3-1 sul Bayer Leverkusen, con i gol dei nuovi Suele e Tolisso, ma soprattutto con il rigore di Lewandowski, concesso con l'ausilio del Var, che ha chiuso definitivamente la partita dell'Allianz arena. Il centravanti polacco è stato trattenuto in area, ma l'arbitro non aveva visto il fallo del giocatore ospite.

23:28Francia: il Monaco non si ferma più, 1-0 al Metz

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - Un gol di Radamel Falcao ha regalato vittoria e primato momentaneo al Monaco, al termine dell'anticipo della 3/a giornata della Ligue 1. I monegaschi, privi di Mbappè, proprio grazie al punto del centravanti colombiano a 12' dalla fine (su assist di Ghezzal), sono riusciti a vincere per 1-0 sul campo del Metz, salendo così a quota 9 punti in classifica, con tre partite e altrettante vittorie. Il Metz, invece, è sempre fermo all'ultimo posto, a 0 punti, come il Nizza di Balotelli che, però, ha una partita in meno. Il PSG sarà in campo domenica sera, alle 21, in casa contro il Tolosa. Domani Lione, Marsiglia e Saint-Etienne possono raggiungere la squadra di Principato.

23:14Calcio: Germania, Bayern che inizio e tris al Laverkusen

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - Il Bayern Monaco è partito con il piede sull'acceleratore, nella Bundesliga 2017/18. La squadra allenata da Carlo Ancelotti ha battuto per 3-1 il Bayer Leverkusen, chiudendo i conti in soli 52'. In vantaggio con il neoacquisto Suele (ex Hoffenheim), dopo soli 9' e grazie a un preciso colpo di testa su punizione di Rudy, i bavaresi hanno raddoppiato con un altro neoacquisto, Tolisso (ex Lione), al 19', su assist di Vidal. Ci ha pensato il solito Robert Lewandowski a calare il tris al 7' della ripresa, mentre a Mehmedi è rimasta solo la soddisfazione del gol della bandiera al 20' st. Pioggia e tanta umidità nell'Allianz arena per questo esordio del Bayern che ha aperto alla grande la nuova stagione. Prima del match un minuto di raccoglimento è stato osservato per commemorare le vittime del terrorismo a Barcellona.

22:44Calcio: Spagna, il Leganes parte bene e piega 1-0 l’Alaves

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - Il Leganes ha battuto l'Alaves 1-0, nella partita che ha inaugurato la Liga 2017/18. La squadra allenata da Asier Garitano, nello stadio Municipal de Butarque, si è assicurata i primi tre punti della stagione grazie al gol di Appelt, realizzato dopo 24' di gioco. I padroni di casa poco prima, al 17', avevano comunque rischiato di andare sotto su calcio di rigore, ma Garcia ha sbagliato la trasformazione. I giocatori delle due squadre sono entrati in campo con in mano uno striscione sul quale era scritto #ContigoBarcelona #StopTerrorismo, per commemorare le vittime dell'attacco terroristico di Barcellona. Grande atmosfera nello stadio Municipal de Butarque, dove è andato in scena il primo minuto di raccoglimento con il pubblico in rigoroso silenzio.

22:41Incendio in appartamento nel centro di Cosenza, 3 vittime

(ANSA) - COSENZA, 18 AGO - Tre persone sono morte nell'incendio di un appartamento in uno stabile di corso Telesio, nel centro storico di Cosenza. Lo hanno accertato i vigili del fuoco dopo che sono riusciti ad ispezionare i locali una volta spente le fiamme. Le vittime sono due uomini ed una donna che non sono stati ancora identificati ufficialmente. Si dovrebbe comunque trattare delle tre persone che vivevano nell'appartamento - pare abusivamente - due fratelli e la fidanzata di uno di loro. L'incendio è divampato nel pomeriggio e subito si è diffuso il timore che potessero esserci delle vittime, dal momento che i tre - che i vicini dicevano abitare l'appartamento - non erano stati rintracciati all'esterno dell'edificio. Solo il sopralluogo dei vigili del fuoco, avvenuto in serata con molte cautele a causa del rischio di crolli nel vecchio edificio, ha portato alla certezza che i tre erano morti. (ANSA).

22:14Inter: adesso è ufficiale, Murillo al Valencia

(ANSA) - MILANO, 18 AGO - L'Inter ha ceduto Jeison Murillo al Valencia. L'accordo, annuncia il club nerazzurro in una nota, è stato raggiunto grazie a un prestito biennale con obbligo di riscatto. Il difensore non si era allenato con il resto della squadra ad Appiano Gentile e ha raggiunto la Spagna nel primo pomeriggio. "Al giocatore - scrive l'Inter - i migliori auguri da parte di tutto il club per la sua nuova avventura professionale".

Archivio Ultima ora