Anno nuovo, vita vecchia

Ciro Immobile con il giornalista Emilio Buttaro
Ciro Immobile con il giornalista Emilio Buttaro

Nella giornata conclusiva del girone d’andata, le prime sette della graduatoria fanno bottino pieno, così nei quartieri nobili la situazione non cambia. I campioni d’Italia allo Juventus Stadium si confermano una macchina da guerra, Higuain è una furia, Dybala torna al gol ed Allegri supera anche Conte in fatto di vittorie casalinghe consecutive.

Resta momentaneamente a meno quattro dalla vetta, una Roma meno bella ma più concreta. Sono tre punti pesantissimi quelli acciuffati dai giallorossi sul terreno del Genoa, proprio dove erano cadute sia Juve che Milan. A proposito dei rossoneri di Montella, il sogno Champions continua ed ora che si è sbloccato nuovamente Bacca tutto diventa più a portata di mano.

Anche dall’altra parte di Milano si riprende a pensare in grande, perché i nerazzurri di Pioli aprono il nuovo anno così come lo avevano chiuso, vincendo! E’ il quarto successo consecutivo per Icardi e compagni ma numeri a parte, adesso la squadra sembra molto più sicura delle proprie potenzialità.

Bene, almeno sul piano del risultato, anche il Napoli che nell’anticipo ribalta il risultato con la Samp, grazie a Gabbiadini e Tonelli eroi a sorpresa. Nella giornata in cui diverse grandi trovano il successo nei minuti finali, si registra la anche vittoria della Lazio sui titoli di coda con Ciro Immobile che torna al gol alla vigilia del 117° compleanno della società biancoceleste.

Torna ad essere un vero spettacolo l’Atalanta di Gasperini, una squadra che gioca a memoria e che al giro di boa può godersi il sesto posto solitario in classifica.

Insomma anno nuovo, vita vecchia, con Juve davanti e le altre a rincorrere. Per ridurre le distanza dai campioni d’Italia non basta vincere, servirà qualcosa in più.

Emilio Buttaro